Giovedì , 21 Giugno 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblň cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Yoani Sánchez. Salire e scendere
18 Agosto 2008
 

Dal blog Generación Y

18 Agosto 2008

 

 

Subir y bajar

Más de veinte años de remendar el ascensor soviético y de hacer deporte por las escaleras, están a punto de terminar. Dos flamantes elevadores rusos acaban de llegar a mi edificio para remplazar la obsoleta tecnología socialista. Hemos tenido que esperar a que el vetusto artefacto exhibiera su actual estado de “peligro para la vida”; que los edificios de los militares –cercanos al mío- tuvieran prioridad en la sustitución de sus ascensores y que las relaciones Cuba-Rusia volvieran a florecer.

Estoy feliz porque Reinaldo no tendrá que emplear tanto tiempo en remendar el prehistórico ascensor de Armenia. Gracias a quienes hace veinte años lo expulsaron de su profesión, los habitantes de ciento cuarenta y cuatro apartamentos hemos disfrutado de un periodista devenido mecánico que, al vivir en el piso catorce, ha tenido mucho interés en reparar el elevador. Sólo con el empeño de los vecinos ha podido extenderse la vida útil de algo que debió ser reemplazado hace muchos años. Las soluciones que aplican los ciudadanos son mostradas muchas veces como “logros del sistema”, cuando deberían inscribirse como desesperados pataleos de sobrevivencia.

Después de una década canibaleando uno de los elevadores y de tomar sus piezas para echar a andar el otro, tenemos la esperanza de reemplazarlos. El montaje durará alrededor de cuatro meses, en los que dejaré muchas calorías sobre los doscientos treinta y dos escalones que me separan de la calle. Sin embargo, no me asusta el intenso ejercicio: he subido estos catorce pisos llevando a cuestas mi bicicleta, trasladando un colchón y, un montón de veces, con mi hijo en los brazos. Ahora lo haré con el aliciente de que tendremos pronto dos nuevos ascensores. No serán soviéticos, como aquellos de tan mala calidad, sino –y aquí bien vale hacer la diferencia- sencillamente “rusos”.

 

Yoani Sánchez

 

 

Salire e scendere

Più di venti anni a rattoppare l’ascensore sovietico e a fare sport per le scale, stanno per finire. Due fiammanti ascensori russi sono appena arrivati nel mio edificio per rimpiazzare la obsoleta tecnologia socialista. Abbiamo dovuto aspettare che il vetusto apparecchio esibisse la sua attuale condizione di “pericolo per la vita”; che gli edifici dei militari - vicini al mio - esaurissero la priorità nella sostituzione dei loro ascensori e che le relazioni Cuba - Russia tornassero a fiorire.

Sono contenta perché Reinaldo non dovrà impiegare tanto tempo per rattoppare il preistorico ascensore dell’Armenia. Per merito di chi venti anni fa lo espulse dalla sua professione, noi che abitiamo questi centoquarantaquattro appartamenti abbiamo beneficiato di un giornalista diventato meccanico che, vivendo al quattordicesimo piano, era molto interessato a riparare l’ascensore. Solo con l’impegno dei vicini si è potuta allungare la vita utile di qualcosa che avrebbe dovuto essere rimpiazzato da molti anni. Le soluzioni che mettono in pratica i cittadini vengono spiegate molte volte come “risultati del sistema”, mentre dovrebbero essere indicati come disperati tentativi di sopravvivenza.

Dopo una decade passata a cannibalizzare uno degli ascensori e a prendere i suoi pezzi per far funzionare l’altro, abbiamo la speranza di rimpiazzarli. Per montarli serviranno circa quattro mesi, nei quali lascerò molte calorie sui duecentotrentadue scaloni che mi separano dalla strada. Senza dubbio, non mi spaventa l’intenso esercizio: ho salito questi quattordici piani portando in spalla la mia bicicletta, spostando un materasso e, un sacco di volte, con mio figlio in braccio. Adesso lo farò con l’incentivo che avremo presto due nuovi ascensori. Non saranno sovietici, come quelli di così pessima qualità, ma - e qui è bene sottolineare la differenza - semplicemente “russi”.

 

Traduzione di Gordiano Lupi

 

 

Nota del traduttore: Nel testo Yoani parla di un Reinaldo ex giornalista che fa il meccanico di ascensori. Si tratta di suo marito, Reinaldo Escobar. Per presentarlo uso le parole di Yoani prese da una vecchia intervista: «Reinaldo è un esempio. Lo hanno cacciato dal giornale Juventud Rebelde e dalla Biblioteca Nazionale. Nella Biblioteca Nazionale, insieme ad altri compagni, chiese in una lettera di analizzare gli accordi presi nel quinto congresso del partito comunista e per questo lo isolarono e lo minacciarono. Lui non si lasciò minacciare, si dimise dal lavoro e si impiegò come meccanico di ascensore. Per molti anni abbiamo vissuto vendendo rum e sigari che ci danno con la tessera del razionamento. Lui è un esempio di come si può mantenere una voce indipendente». Mi pare sufficiente. (Gordiano Lupi)

 

Traduzione didascalia foto: L’arrivo dei nuovi ascensori.


Articoli correlati

  Claudia Cadelo. El Dorado e la sinistra del XXI secolo
  A Cuba si vive un luglio rovente
  ULC. Lettera alla Unione Europea dei cubani in esilio in Europa
  Generación Y. Ragioni civiche 2
  Yoani Sánchez. Tra due muri
  Cuba. Arrestati a Bayamo Yoani Sánchez e Reinaldo Escobar
  Yoani Sánchez. Galletta
  Gordiano Lupi. Federica Mogherini apre a Cuba
  Reinaldo Escobar. Un’idea giusta in fondo a una cella
  Il silenzio di Raúl Castro
  “Sul tetto di vetro”. La risposta di Reinaldo Escobar a Fidel
  Reinaldo Escobar. Il cadavere scomodo di Orlando Zapata
  Generación Y. Ragioni civiche
  Cuba. La polizia libera il giornalista di “14ymedio”, Reinaldo Escobar
  Reinaldo Escobar. Gli idioti
  A Barcellona i cubani della diaspora manifestano per i diritti umani
  Reinaldo Escobar. Ossigeno
  Reinaldo Escobar. Il carcere di Guantánamo
  Raúl Castro: “Non rimettete troppe speranze nella Conferenza del Partito”
  Reinaldo Escobar. Perchč fare campagna elettorale?
  Yoani Sánchez. Giornalismo o letteratura
  Reinaldo Escobar. Trasformare la bugia in veritŕ
  Reinaldo Escobar / Guillermo Farińas. Conto alla rovescia per la liberazione
  Reinaldo Escobar. Da cosa ti sei salvato, Camilo!
  Ivis Acosta Ferrer. Intervista a Yoani Sánchez
  Antonio Stango. La blogosfera libererŕ Cuba?
  Yoani Sánchez. Cose da uomini
  Yoani Sánchez piace a tutti ma non al regime
  Reinaldo Escobar. Te l’avevo detto
  Yoani Sánchez. Gorki
  Wishes on a falling star / Desideri su una stella cadente
  Cuba. La tecnologia erode il sistema totalitario
  Yoani Sánchez. Mi sono creduta libera... Un delitto davvero esecrabile
  Yoani Sánchez. Internet o morte… “Twitteremos!”
  Cuba. Governo rallenta accesso a blog piů cliccato dell'isola
  Gordiano Lupi. Com'č che non riesci piů a volare?
  Gordiano Lupi. Raúl o Fidel la sostanza non cambia
  Yoani Sánchez. Anche il moderato č un nemico
  Buon compleanno, Yoani!
  Yoani Sánchez. Cibermutilati
  Yoani Sánchez. Io
  Gordiano Lupi. Yoani racconta l’avventura di “Generación Y” – 1Ş parte
  Gordiano Lupi. Yoani Sánchez, un’eroica blogger cubana
  Yoani Sánchez telefona al Parlamento europeo
  Yoani Sánchez. Qualcosa per evadere
  Marcello Bussi. Franqui: La storia č una puttana
  Oltre i muri: da Cuba al Medio Oriente. La sfida per la democrazia
  Yoani Sánchez. Che altri soffino sulle candeline
  Gordiano Lupi. La chiamavano blog-trotter
  Generación Y compie quattro anni
  Yoani Sánchez. A Cuba non solo la terra č improduttiva...
  Yoani Sánchez a Pontedera
  Yoani Sánchez . La “Y” al potere
  Yoani Sánchez. A capelli sciolti
  Yoani Sánchez. Democrazia in Chevrolet
  Yoani Sánchez. Due anni
  Yoani Sánchez. Raúl? Niente di nuovo a Cuba
  Yoani Sánchez si confida a Lorena Chauca
  Yoani Sánchez. Cuba sopravvive a Fidel Castro
  Yoani Sánchez. Moda “Y”
  Yoani Sánchez: una blogger ribelle
  Yoani al telefono. E una poesia di Orlando Luis Pardo
  Yoani Sánchez. 33 (Con gli auguri da Tellusfolio)
  Yoani Sánchez. Piccoli diseredati
  Gordiano Lupi. Fidel Castro contro Yoani Sánchez
  Aldabonazo en Trocadero 162
  Yoani Sánchez. Il blog dei blog
  Yoani Sánchez non esce da Cuba
  Cuba libre. Il libro di Yoani Sánchez in libreria dal 15 aprile
  Barack Obama allenta la morsa su Cuba. Verso la fine dell’embargo?
  Yoani Sánchez. L’altra Avana
  Gianni Minŕ diffama Yoani Sánchez
  Yoani Sánchez. Atterraggio forzato
  Yoani Sánchez. Perdere tutto
  Yoani Sánchez. Violenza domestica, silenzio letale
  Yoani Sánchez. Come aiutare?
  Un fumetto di Claudia Cadelo sulle violenze a Yoani
  Yoani Sánchez. L’arte di trasformare gli artisti in “nemici”
  Yoani Sánchez. Terra spianata
  Yoani Sánchez riceve il “Premio Brunet” per i Diritti Umani
  Marcello Bussi. Come sopravvivere alla diseconomia cubana. Intervista a Yoani Sánchez
  Gordiano Lupi. Gianni Minŕ attacca Yoani Sánchez
  Le riforme di Raúl non si fermano
  Tellusfolio nello speciale che La Repubblica dedica a Yoani Sánchez
  Yoani Sánchez. La lampada di Aladino non soddisfa il desiderio di libertŕ
  Yoani Sánchez. Da Gorki a Gustav
  Yoani Sánchez. Cinque anni in una birra
  Yoani Sánchez. Populismo alla cubana: conquiste, minacce e leadership
  Yoani Sánchez tra le 100 persone piů influenti del pianeta
  La reazione del regime. Yoani Sánchez accusata su youtube
  Gordiano Lupi. L’Europa cancella le sanzioni contro Cuba
  Yoani Sánchez. Il bosco di Sherwood
  Yoani Sánchez. Divertiamoci ai carnevali!
  Yoani Sánchez. Juan condannato al niente
  Yoani Sánchez. Rapporto e documentazione sul “caso Gorki”
  Yoani Sánchez. Soroa
  Yoani Sánchez. La corruzione della sopravvivenza
  Yoani Sánchez. Dal 1° Maggio al 26 Luglio
  Gordiano Lupi. Yoani Sánchez, il suo periodico e la mia libertŕ
  Yoani Sánchez. Uniformi azzurre e ombre
  Yoani Sánchez si racconta a 'El Nuevo Herald'
  Yoani Sánchez. Quello che vedo intorno
  Gordiano Lupi. Yoani senti cosa fo’
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy