Venerdì , 24 Maggio 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Il silenzio di Raúl Castro 
Commenti post 26 luglio cubano
28 Luglio 2011
 

La dissidenza cubana è unanime: “Raúl Castro è un pessimo oratore e si vergogna ad ammettere i suoi errori”

 

Yoani Sánchez: “Raúl Castro non parla perchè non ha niente da dire e soprattutto non ha risultati da mostrare”

 

 

Molti leader della dissidenza sono concordi nell’affermare che il generale Raúl Castro, non solo è un pessimo oratore, ma non ha niente da dire, niente da promettere, niente da prevedere e si vergogna ad ammettere che la realtà lo smentisce costantemente.

Vladimiro Roca Antúnez: «Raúl Castro diserta il podio a causa di vecchi traumi di cui soffre ancora, dovuti alla opprimente immagine del fratello maggiore che l’ha messo sempre in secondo piano. L’attuale presidente cubano è più bravo a cospirare che a parlare in pubblico e non è adatto a manipolare le masse. Non ha carisma e per questo non gli piace ricoprire un posto di primo piano sul podio».

Elizardo Sánchez Santa Cruz: «Raúl ha voluto sottolineare la sua diversità dal fratello, che era solito annoiare la cittadinanza con lunghi discorsi e stabilire un proprio stile di comando».

Reinaldo Escobar: «Il presidente non parla perché ha imparato la lezione che quando si dice una cosa, si promette, si critica, bisogna comportarsi in maniera conseguente. Raúl Castro preferisce delegare a un subordinato le celebrazioni retoriche e vuole evitare di pronunciare false promesse. Non vuole essere chiamato in causa come nuovo propagatore di menzogne».

Míriam Celaya: «Raúl Castro è un uomo privo di emozioni, poco abile nel parlare e di scarsa personalità. Ma è un uomo astuto. Se parla poco lo fa anche per convenienza e per prudenza. Credo che sappia quanto sia difficile per lui assumersi le responsabilità di quanto prodotto dal fratello. Raúl ha dovuto riconoscere la crisi senza nascondere niente, mentre Fidel Castro ha governato nei primi tempi gloriosi e ha sempre goduto di grande popolarità. Il nuovo governante si trova alla guida di una Cuba in una situazione di povertà, disillusione, mancanza di fede, immobilismo e apatia».

Juan González Feble: «Raúl Castro ogni volta che può delegare un discorso a un altro non perde l’occasione. Non gli piace parlare. Non gli è mai piaciuto».

Yaoni Sánchez: «Raúl Castro non parla perchè non ha niente da dire e soprattutto non ha risultati da mostrare. Preferisce tacere piuttosto che dover spiegare che nessuna delle sue promesse precedenti si è compiuta. Non parla perché, anche se lo volesse, non ha la facilità oratoria, il magnetismo e il carisma personale per fondare il suo potere sull’abilità nei discorsi. Ha cercato di impostare una leadership pragmatica ed efficiente, ma i risultati smentiscono il suo lavoro».

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Cuba, 26 luglio. Raúl Castro non parla
  Sempre 26! (direbbe Carlos Puebla)
  Omar Santana. Ciego con Fidel!
  A. Torreguitart. Sempre Ventisei!
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Un altro ventisei
  Gordiano Lupi. Raúl Castro e Machado Ventura celebrano il 26 luglio
  Yoani Sánchez. Atterraggio forzato
  Yoani Sánchez. Dal 1° Maggio al 26 Luglio
  Raúl Castro. Il 26 di luglio
  Dissidenti cubani firmano progetto unitario di lotta
  A Cuba cominciano i licenziamenti
  È arrivato il momento della Primavera cubana?
  Generación Y. Ragioni civiche 2
  Reinaldo Escobar / Guillermo Fariñas. Conto alla rovescia per la liberazione
  Antonio Stango. La blogosfera libererà Cuba?
  Yoani Sánchez piace a tutti ma non al regime
  Yoani Sánchez. Tra due muri
  Claudia Cadelo. El Dorado e la sinistra del XXI secolo
  Yoani Sánchez. Galletta
  A Barcellona i cubani della diaspora manifestano per i diritti umani
  Reinaldo Escobar. Il cadavere scomodo di Orlando Zapata
  A Cuba si vive un luglio rovente
  ULC. Lettera alla Unione Europea dei cubani in esilio in Europa
  Cuba. Arrestati a Bayamo Yoani Sánchez e Reinaldo Escobar
  Raúl Castro: “Non rimettete troppe speranze nella Conferenza del Partito”
  Reinaldo Escobar. Un’idea giusta in fondo a una cella
  Reinaldo Escobar. Ossigeno
  Reinaldo Escobar. Il carcere di Guantánamo
  Reinaldo Escobar. Perchè fare campagna elettorale?
  Yoani Sánchez. Salire e scendere
  Yoani Sánchez. Giornalismo o letteratura
  Reinaldo Escobar. Trasformare la bugia in verità
  Reinaldo Escobar. Gli idioti
  “Sul tetto di vetro”. La risposta di Reinaldo Escobar a Fidel
  Gordiano Lupi. Federica Mogherini apre a Cuba
  Yoani Sánchez. Cose da uomini
  Reinaldo Escobar. Te l’avevo detto
  Reinaldo Escobar. Da cosa ti sei salvato, Camilo!
  Ivis Acosta Ferrer. Intervista a Yoani Sánchez
  Cuba. La polizia libera il giornalista di “14ymedio”, Reinaldo Escobar
  Generación Y. Ragioni civiche
  I cubani cercano rifugio in una bottiglia di rum
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.6%
NO
 25.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy