Giovedì , 20 Giugno 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Gordiano Lupi. I rapporti Cuba - Spagna in pericolo dopo le elezioni
22 Novembre 2011
 

Le relazioni tra Cuba e Spagna potranno peggiorare dopo la vittoria del Partito Popolare, anche se molti analisti politici sostengono che i due governi non hanno interesse a inasprire i rapporti.

La vittoria del conservatore Partito Popolare (PP) - coalizione composita che va dai cristiano democratici agli ex franchisti - ha decretato un cambio di potere e la fine del Partito Socialista (PSOE), criticato spesso per aver intessuto rapporti amichevoli con il governo cubano, senza criticare le violazioni dei diritti umani.

A proposito di Cuba, Mariano Rajoy, leader del PP e prossimo Primo Ministro, ha dichiarato: “Voglio democrazia, libertà e diritti umani. Non sono io a chiederlo, ma tutto il mondo”.

Nel 2010, il commercio tra Cuba e Spagna ha superato i 1.000 milioni di dollari e sono più di 200 le imprese spagnole che investono sull’isola dei fratelli Castro, soprattutto nel turismo. Certo, i problemi della Spagna sono altri e l’impegno di Rajoy sarà concentrato soprattutto sulla lotta alla disoccupazione e sulla crisi economica, ma per chi lotta per la libertà sull’Isola caraibica si tratta di una presa di posizione importante. Cuba non sarà la priorità di Rajoy, così come Raúl Castro non considera prioritario rivedere i rapporti con la Spagna, perché i suoi sforzi sono concentrati nel riformare la struttura economica del paese. I mezzi di informazione cubani danno notizia della vittoria di Rajoy senza attaccare il PP, ma stigmatizzando la sconfitta del PSOE, accusato di essersi allontanato dai principi socialisti.

Altri commentatori sostengono che i rapporti tra Cuba e Spagna diventeranno difficili se Rajoy insisterà sul tema dei diritti umani.

«Non sarà facile per il Partito Popolare intavolare relazioni diplomatiche cordiali con il regime, perché i Castro sono refrattari a ogni governo che metta in discussione il loro modo di gestire il potere», scrive la rivista digitale Diario de Cuba.

Uno dei punti di conflitto potrebbe essere la campagna che Raúl Castro ha intrapreso per eliminare la corruzione e che potrebbe portare sul banco degli imputati alcuni imprenditori spagnoli.

L’attivista per i diritti umani Elizardo Sánchez ha detto: «La politica spagnola nei confronti di Cuba deve cambiare, perché le azioni del governo Zapatero si sono dimostrate fallimentari».

Elizardo Sánchez si riferisce alla fine delle sanzioni decretata dall’Unione Europea, su spinta di Zapatero, dopo la scarcerazione di alcuni prigionieri politici. La Spagna ha dato asilo a ben 115 dissidenti liberati e a molti dei loro familiari.

«Il governo di Rajoy dovrebbe adottare una nuova linea di solidarietà con la dissidenza interna e di rispetto per i cubani che vivono in esilio», scrive ancora Diario de Cuba.

Il dissidente Guillermo Fariñas si è detto “molto soddisfatto” della vittoria di Rajoy e spera che la Spagna sia al fianco dell’opposizione cubana, come aveva fatto l’ex presidente del governo José María Aznar. «Il governo del PSOE è stato complice della dittatura cubana», ha concluso Fariñas.

A Miami, la Fondazione Nazionale Cubano-Americana ha detto che l’ambasciata spagnola all’Avana deve cominciare rapidamente a permettere che i dissidenti cubani utilizzino i suoi servizi Internet, per poter comunicare con il mondo.

Berta Soler, leader delle Damas de Blanco, ha elogiato l’ambasciata spagnola per aver trattato i dissidenti in modo cordiale sotto l’amministrazione Zapatero. L’attivista ha concluso: «Spero che con Rajoy si torni ai livelli del governo Aznar, il solo ad aver vigilato sui problemi cubani, rispettando il popolo, le opposizioni e i gruppi che lavorano per il rispetto dei diritti umani».

 

Gordiano Lupi

 

 

Vignetta di Garrincha in allegato

(da El Nuevo Herald)

 

Signor Rajoi, il nuovo governo spagnolo come pensa di impostare le relazioni con Cuba?

Perché non lo chiede agli impresari che hanno rapporti commerciali con Castro? Adesso sono un po' occupato...

 

(trad. G. Lupi)


Foto allegate

Articoli correlati

  Cuba. Indulto anche per sette prigionieri politici
  «Sono di ritorno dall’inferno…» Liberato Francisco Chaviano
  Aumenta la repressione a Cuba
  Elizardo e Yoani non credono nel “ritiro” di Fidel Castro
  Cuba. Elezioni farsa mentre 34 prigionieri di coscienza stanno sull'orlo della morte
  Il silenzio di Raúl Castro
  Valter Vecellio. La terrificante situazione carceraria
  Fariñas arrestato e rilasciato dalla polizia cubana
  Un gruppo Facebook promuove una rivolta contro il regime cubano
  Gordiano Lupi. A Cuba la situazione si aggrava
  Osvaldo Ricardo Díaz Sánchez esiliato in Italia
  È arrivato il momento della Primavera cubana?
  Dissidenti cubani firmano progetto unitario di lotta
  Gordiano Lupi. Repressione a Cuba
  Gordiano Lupi. Cuba: Presto liberi gli ultimi prigionieri politici
  Arresti a Cuba
  Gordiano Lupi. Grave un dissidente cubano in sciopero della fame
  Cuba. Liberato Lázaro González Adán, in carcere dal 2004
  Yoani Sánchez. L'opposizione cubana eternamente divisa
  Reazioni alla morte di Orlando Zapata Tamayo
  Notizie da Cuba. Tutto quello che il Granma e Diliberto non dicono…
  Reazioni a Cuba dopo la notizia delle future liberazioni di prigionieri politici
  Cuba: Liberati i dissidenti arrestati
  Cuba. Un 8 settembre di arresti e violenze
  Rafael Rojas. Il falso dilemma della transizione cubana
  Darsi Ferrer finalmente a casa
  A Cuba cominciano i licenziamenti
  Yoani Sánchez incontra Rosa Díez, leader spagnola di Unione Progresso e Democrazia
  Yoani-Twitter. Nuovo diniego a viaggiare. Coco Fariñas in pericolo di vita
  Guillermo Fariñas in terapia intensiva dopo 16 giorni di sciopero della fame
  Cuba. Coco Fariñas in pericolo di vita
  Reinaldo Escobar / Guillermo Fariñas. Conto alla rovescia per la liberazione
  Andria Medina. Ancora due o tre cose sul Sakarov a Fariñas
  Cuba. Arrestati Guillermo Fariñas, Librado Linares e altri 15 dissidenti
  “Il governo cubano usa il terrore contro la penna”. Espulso da Cuba un giornalista spagnolo
  Cuba. Liberata la blogger Yoani Sánchez dopo diverse ore di detenzione
  Yoani Sánchez piace a tutti ma non al regime
  Yoani Sánchez telefona al Parlamento europeo
  Cuba dopo Castro
  Liberiamo i prigionieri politici. Tuteliamo i diritti umani a Cuba
  Nuova detenzione per Fariñas
  “Hasta cuando?” Yoani Sánchez chiede che il Papa parli di Cuba
  Gordiano Lupi. 'Peones' della dittatura
  Coco Fariñas è in ospedale
  Coco Fariñas in sciopero della fame e della sete
  Il Granma parla del caso Fariñas
  Il Granma parla di Fariñas
  “Cuba non cederà ai ricatti”. Raúl Castro parla sul caso Fariñas
  Liberato Fariñas
  Cuba. Fariñas agli arresti senza un capo di imputazione
  Marianna Mascioletti. Cuba, atto terzo. La fabbrica degli eroi e il Nobel per la pace
  Appello urgente per la vita del dottor Guillermo Fariñas in Cuba
  Gordiano Lupi. Fariñas candidato favorito al Premio Sacharov
  Yoani Sánchez. Il primo sorso d’acqua
  La missione delle Dame in Bianco: Lottare per la Libertà del popolo cubano
  Yoani Sánchez in viaggio tra dubbi e speranze
  Gordiano Lupi. Il Parlamento Europeo assegna il “Premio Sakharov” al dissidente cubano Guillermo Fariñas
  Jardim. L'Unione Europea manda un messaggio all'Avana
  Valter Vecellio. Le gocce che scavano le pietre
  Pablo Pacheco. Sajarov a Fariñas: un riconoscimento ai democratici cubani
  Yoani Sánchez e Guillermo Fariñas in attesa di un permesso
  La Spagna corre in aiuto del dissidente Fariñas in pericolo di vita
  Cuba. Arrestato Fariñas per reati di opinione
  Notizie da una Cuba in movimento
  Cuba. Un piano per eliminare Fariñas?
  Yoani Sánchez. L'importanza di un premio
  Yoani Sánchez. I funerali di Payá tra arresti e sospetti
  Fariñas pensa a un nuovo sciopero della fame se non si risolverà il caso dei tredici prigionieri politici
  Cuba. In libertà alcuni prigionieri politici
  Guillermo Fariñas interrompe lo sciopero della fame
  L'Avana. Le Damas de Blanco sfilano lungo la 5ª Avenida
  Cuba: Il 2012 inizia sotto il segno delle Damas de Blanco
  Cuba. Laura Pollán ricoverata in ospedale
  Nuovo nome alle Dame in Bianco in memoria di Laura Pollán
  Cuba. I funerali di Orlando Zapata Tamayo
  Yoani a Miami-mon-amour
  Gordiano Lupi. Il giorno dei diritti umani nella Cuba di sempre...
  Yoani Sánchez. Anniversario della morte di Laura Pollán
  Atto di ripudio organizzato contro le Damas de Blanco
  “Premio Nacional Tolerancia Plus” 2012 assegnato alle Damas de blanco
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy