Giovedì , 20 Giugno 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Elizardo e Yoani non credono nel “ritiro” di Fidel Castro 
Proseguono incessanti i commenti sulla conclusione dei lavori del VI Congresso del Partito Comunista Cubano
20 Aprile 2011
 

La blogger indipendente cubana, autrice di Generación Y, analizza il “minuzioso cerimoniale” preteso da Fidel Castro per il suo presunto addio.

Del tutto irrilevanti i cambiamenti annunciati, secondo Elizardo Sánchez.

 

 

La blogger Yoani Sanchez ha detto che «i preparativi per il VI Congresso del Partito Comunista Cubano e le giornate che si sono tenute nel Palazzo delle Convenzioni sono state come un grande requiem pubblico per Fidel Castro». Yoani ha messo in evidenza «il minuzioso cerimoniale» preteso da Fidel e realizzato dal fratello Raúl «senza badare a spese».

«Fin dagli eccessi organizzativi della sfilata militare, tenutasi il 16 aprile», ha proseguito la blogger, «si percepiva l'intenzione di organizzare un grande omaggio finale per una persona che non ha potuto assistere al Congresso». E aggiunge: «Adesso resta da vedere se il Generale Presidente (Raúl Castro) sarà in grado di sostenere la pesante eredità che ha ricevuto, o se sotto lo sguardo da supervisore del suo Grande Fratello preferirà non contraddirlo mettendo in atto vere riforme di sistema».

L'autrice di Generacion Y ha concluso che «resta da vedere quanto sia autentico questo addio di Fidel Castro alla vita politica e se il suo sostituto sceglierà di continuare a toglierci ciò che ci spetta per non indispettire il fratello».

 

 

Elizardo Sánchez afferma
che i cambiamenti annunciati sono irrilevanti

 

Il dissidente cubano, Presidente della Commissione Cubana per i Diritti Umani e per la Riconciliazione Nazionale, ha detto a Radio Martí che il Sesto Congresso del Partito Comunista «è servito soltanto a mantenere al potere il regime castrista». Inoltre ha aggiunto che «i cambiamenti annunciati sono irrilevanti, perché si sono prese in considerazione solo alcune riforme economiche con lo scopo di non alterare il sistema politico e di non dare libertà al popolo».

Il Congresso è stato - a parere del dissidente avanero - «una riproduzione del modello totalitario castrista, che tanto per cominciare si è regalato altri 10 anni al potere».

Elizardo Sánchez la pensa come Yoani sull'addio politico di Fidel Castro: «Si tratta di un ritiro apparente, perché Fidel continuerà a decidere in prima persona, come ha fatto per oltre mezzo secolo».

Il problema più grave, secondo Elizardo Sánchez, è che «a Cuba non ci saranno miglioramenti di nessun tipo in tema di diritti umani». (Fonte Radio Martí)

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Discorso introduttivo di Raúl Castro
  “Scusate il mio scetticismo...” Ma Y. Sánchez non rinuncia al “dibattito precongressuale”
  Generación Y. Ragioni civiche 2
  Yoani Sánchez. La grande casa e il paese
  Oswaldo Payá: “Nessuna apertura dal Congresso del PCC”
  Oswaldo Payá. Adesso tocca al popolo
  I poveri, la tessera del razionamento e il lavoro privato
  Claudia Cadelo. Questi bizzarri lineamenti
  Gordiano Lupi. Cuba: Presto liberi gli ultimi prigionieri politici
  Carlos Alberto Montaner. La Cuba di Raúl Castro: il lato peggiore dei due mondi
  Yoani Sánchez e i primi messaggi del 2011
  A Cuba si prepara il corteo del Primo Maggio
  “Vediamo, vediamo... Vediamo se indovini dov'è il cambiamento che tu vorresti... Vediamo...” (Garrincha su “Radio Martì”)
  Yoani Sánchez. Cronaca da Cuba: dopo 13 anni si terrà un Congresso del Partito Comunista Cubano
  Gordiano Lupi. Yoani Sánchez e il futuro di Cuba
  I risultati del Congresso del Partito comunista cubano
  Garrincha. Apre i lavori il Sesto congresso del Partito comunista cubano
  A. Torreguitart Ruiz. Largo ai giovani!
  Raúl Castro convoca per aprile 2011 il 6° Congresso del PCC
  Cineasta cubano reclama il diritto a manifestazioni e scioperi
  Santana e Garrincha. Umorismo sull'ultimo congresso Pcc
  Cuba. Indulto anche per sette prigionieri politici
  Aumenta la repressione a Cuba
  Cuba. Elezioni farsa mentre 34 prigionieri di coscienza stanno sull'orlo della morte
  Il silenzio di Raúl Castro
  Valter Vecellio. La terrificante situazione carceraria
  È arrivato il momento della Primavera cubana?
  Dissidenti cubani firmano progetto unitario di lotta
  Arresti a Cuba
  Notizie da Cuba. Tutto quello che il Granma e Diliberto non dicono…
  Reazioni a Cuba dopo la notizia delle future liberazioni di prigionieri politici
  A Cuba cominciano i licenziamenti
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy