Martedì , 10 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Yoani Sánchez e i primi messaggi del 2011 
Propositi e speranze per il nuovo anno
02 Gennaio 2011
 

Nel primo giorno dell’anno, in casa di Yoani Sánchez si festeggia anche il compleanno del padre, ma non l’anniversario dell’ingresso all’Avana dei barbudos, non il trionfo d’una Rivoluzione sempre più cadavere. In ogni caso Yoani si dichiara ottimista per il nuovo anno, perché essere ottimista è un atto profondamente contestatario.

«Sono nata nel 1975 e già restava poco della trasformazione avvenuta durante i primi anni, perché lo statalismo e la sovietizzazione avevano ucciso ogni spontaneità. Adesso sono convinta che mio figlio Teo merita una vita migliore, senza maschere, senza simulazione, senza indottrinamento, senza paura». Scrive la blogger sul suo spazio Twitter.

Yoani si pone un interrogativo quasi retorico: «Il primo gennaio è il compleanno di una creatura viva chiamata Rivoluzione o l’anniversario di qualcosa che è morto da tempo?».

Si risponde mestamente: «Ho conosciuto questa Rivoluzione che era già cadavere... La Rivoluzione non esiste, questo non è socialismo, ma un capitalismo di stato, di clan familiare che si propaga per discendenza di stirpe».

Non manca il coraggio delle idee alla giovane cubana: «Mi interessa poco il castigo, potranno avere il mio corpo, le mie ossa, la mia pelle, ma come faranno con le mie idee? Ormai da tempo ho capito che dietro di loro non ci sono ideali, né ideologia, ma solo voglia di mantenere il potere, di conservare privilegi».

La delusione è grande anche sull’uomo nuovo idealizzato da Che Guevara: «Avrebbe dovuto essere l’uomo nuovo e che cosa è successo? La maggior parte dei miei contemporanei è emigrata, l’utopia si è prosciugata, al leader è caduta la maschera».

Il futuro è buio, ma Yoani guarda avanti con ottimismo, perché la forza delle idee può spingere nella direzione del cambiamento.

«Sono nata nello stesso anno del primo Congresso del PCC e tra poco celebreranno il sesto. Io godo buona salute, ma si può dire altrettanto del PCC? Oggi dovrei dedicarmi completamente alla mia famiglia, ma il mio paese mi preoccupa, i problemi della mia Isola richiamano la mia attenzione».

Il 2011 inizia con un giorno soleggiato e fresco. Yoani pensa al futuro: «Adesso dobbiamo cominciare a mettere in pratica i propositi che abbiamo fatto». Tutti speriamo che sia possibile conferire una spinta rivoluzionaria a un paese immobile.

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Oswaldo Payá. Adesso tocca al popolo
  Cineasta cubano reclama il diritto a manifestazioni e scioperi
  “Scusate il mio scetticismo...” Ma Y. Sánchez non rinuncia al “dibattito precongressuale”
  A Cuba si prepara il corteo del Primo Maggio
  Oswaldo Payá: “Nessuna apertura dal Congresso del PCC”
  Generación Y. Ragioni civiche 2
  Carlos Alberto Montaner. La Cuba di Raúl Castro: il lato peggiore dei due mondi
  I poveri, la tessera del razionamento e il lavoro privato
  Santana e Garrincha. Umorismo sull'ultimo congresso Pcc
  Raúl Castro convoca per aprile 2011 il 6° Congresso del PCC
  Claudia Cadelo. Questi bizzarri lineamenti
  Discorso introduttivo di Raúl Castro
  Gordiano Lupi. Yoani Sánchez e il futuro di Cuba
  Garrincha. Apre i lavori il Sesto congresso del Partito comunista cubano
  “Vediamo, vediamo... Vediamo se indovini dov'è il cambiamento che tu vorresti... Vediamo...” (Garrincha su “Radio Martì”)
  Yoani Sánchez. La grande casa e il paese
  Elizardo e Yoani non credono nel “ritiro” di Fidel Castro
  Gordiano Lupi. Cuba: Presto liberi gli ultimi prigionieri politici
  Yoani Sánchez. Cronaca da Cuba: dopo 13 anni si terrà un Congresso del Partito Comunista Cubano
  A. Torreguitart Ruiz. Largo ai giovani!
  I risultati del Congresso del Partito comunista cubano
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy