Mercoledì , 16 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Notizie da Cuba. Tutto quello che il Granma e Diliberto non dicono…
(foto Stefano Pacini)
(foto Stefano Pacini) 
16 Novembre 2007
 

Arrestato il dissidente Carlos Menéndez

La polizia segreta cubana ha arrestato il dissidente Carlos Menéndez, 64 anni, figlio dello scomparso dirigente sindacale Jesús Menéndez, ex pilota dell’esercito cubano, espulso dalle forze armate nel 1967 per motivi politici. La cattura ha avuto luogo lunedì scorso e al momento non è dato sapere dove sia stato rinchiuso l’attivista politico dell’opposizione. La notizia giunge da una fonte sicura come la rivista Encuentro en la Red ed è stata diffusa da Elizardo Sánchez Santacruz, presidente della Commissione Cubana per i Diritti Umani e la Riconciliazione Nazionale. Menéndez è un’attivista della stessa associazione umanitaria ed è stato arrestato mentre si recava a far visita ai dissidenti Héctor Palacios e Gisela Delgado. La polizia ha dichiarato che Menéndez è stato fermato per un interrogatorio, ma è certo che questa decisione proviene dalle alte sfere governative. Menéndez è un dissidente importante, un veterano che dirige il progetto Biblioteche Indipendenti, importante per la causa della democratizzazione della società cubana. Il suo arresto improvviso è un nuovo gesto arbitrario del governo castrista.

(Fonte Encuentro en la Red del 15 novembre 2007)

 

Muore cubano mentre tenta di raggiungere la Florida

Un emigrante illegale cubano è morto giovedì scorso nel tentativo di raggiungere le coste della Florida. Faceva parte di un’imbarcazione composta da 33 persone in fuga, naufragata prima di raggiungere la sospirata meta. Il resto degli occupanti della imbarcazione è comunque riuscito a raggiungere la costa e a mettersi in salvo. La polizia ha comunicato che un cubano è stato trovato morto in mare, mentre gli altri sono stati arrestati dalle autorità federali. Secondo la legge statunitense, i cubani che vengono intercettati in mare devono essere rimpatriati, mentre quelli che riescono a toccare il suolo statunitense posso restare nel paese. «Hanno toccato terra» ha riconosciuto il capitano della polizia Rick Howe. I 32 sopravvissuti stanno bene di salute e hanno affermato di essere fuggiti da Cuba il 9 novembre. Una settimana in mare tra squali e pericoli per conquistare una speranza di libertà.

(Fonte Encuentro en la Red del 15 novembre 2007)

 

Libertà religiosa a Cuba...

Segnalo infine un articolo di Fiamma Nirestein da il Giornale di oggi: «Mio marito in cella nella Cuba di Castro perché cattolico».

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 3 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 76.1%
NO
 23.9%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy