Venerdì , 15 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Gordiano Lupi. Grave un dissidente cubano in sciopero della fame 
Le Dame in Bianco di Santiago de Cuba non possono andare a messa. Seconda marcia dell'orgoglio gay all'Avana
03 Luglio 2012
 

Raúl Castro programma il suo viaggio in Cina per accordi economici bilaterali, ma nel frattempo la situazione dei dissidenti non migliora. L'attivista Frank Montero, in sciopero della fame da oltre 30 giorni, è stato ricoverato d'urgenza in ospedale.

«Le autorità non danno informazioni sullo stato di salute di Montero neppure ai familiari più stretti», riferisce Rolando González, membro dell'organizzazione dissidente Unión Patriótica Cubana, di cui fa parte anche Montero. Lo sciopero della fame dell'attivista è iniziato 36 giorni fa per protestare dopo il suo arresto avvenuto il 19 febbraio, insieme al fratello gemello Daniel, con l'accusa che stava cercando di uscire illegalmente da Cuba. I due fratelli affermano che stavano andando a pesca e non volevano abbandonare l'isola. Frank e Daniel Montero hanno 29 anni e risiedono a Santiago de Cuba.

Elizardo Sánchez - attivista per i diritti umani - ha riferito di aver saputo dello sciopero della fame di Montero soltanto 19 giorni fa. A Cuba non è una novità la morte dei prigionieri politici, ma l'opinione pubblica internazionale si limita a sterili condanne e subito dopo tutto continua come prima. Ricordiamo i casi di Orlando Zapata Tamayo e di Wilman Villar Mendoza - entrambi in sciopero della fame - morti rispettivamente nel 2010 e nel 2012.

 

Le Dame in Bianco sono ancora oggetto di percosse e intimidazioni, domenica scorsa Yaqueline García è stata colpita con durezza dalla polizia per impedirle di recarsi a messa. Problemi di brevi detenzioni anche a Santiago de Cuba, dove domenica sono arrestate 20 Dame in Bianco mentre si recavano al santuario del Cobre. Nella capitale di solito viene permesso alle Dame in Bianco di assistere alla messa domenicale nella chiesa di Santa Rita e anche di fare brevi marce per le strade circostanti. Si tratta della sola forma di protesta tollerata dalle autorità, anche se spesso è fatta oggetto di atti di ripudio e contrastata dalla Sicurezza di Stato. Ma a Santiago de Cuba, nell'oriente dell'isola, la situazione è peggiore, perché alle Dame in Bianco non viene permesso neppure di recarsi alla Basilica del Cobre.

 

Domenica per le strade avanere c'è stata la seconda marcia annuale dell'orgoglio gay, che ha visto 30 attivisti sfilare con bandiere e stendardi. Ignacio Estrada, organizzatore dell'evento, afferma che tutto si è svolto senza incidenti, anche se i dimostranti sono stati seguiti dai reparti antisommossa della polizia. A un certo punto Estrada e la moglie, il transessuale Wendy Iriarte, sono entrati in una costruzione con una finestra a sbarre, simile a una prigione. «Vogliamo dire che ci sentiamo prigionieri per via del nostro modo di pensare», ha affermato Estrada, difensore dei diritti gay e dissidente politico.

 

Hablemos Press, agenzia di stampa indipendente, informa che il dissidente Angel Frómeta Lovaina è stato condannato la settimana scorsa nella città orientale di Guantánamo a due anni di galera per disobbedienza civica.

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Reazioni a Cuba dopo la notizia delle future liberazioni di prigionieri politici
  Un gruppo Facebook promuove una rivolta contro il regime cubano
  Rafael Rojas. Il falso dilemma della transizione cubana
  Valter Vecellio. La terrificante situazione carceraria
  Fariñas arrestato e rilasciato dalla polizia cubana
  Cuba. Elezioni farsa mentre 34 prigionieri di coscienza stanno sull'orlo della morte
  Il silenzio di Raúl Castro
  Osvaldo Ricardo Díaz Sánchez esiliato in Italia
  Darsi Ferrer finalmente a casa
  Yoani Sánchez. L'opposizione cubana eternamente divisa
  Gordiano Lupi. Repressione a Cuba
  Dissidenti cubani firmano progetto unitario di lotta
  Aumenta la repressione a Cuba
  A Cuba cominciano i licenziamenti
  Cuba. Liberato Lázaro González Adán, in carcere dal 2004
  «Sono di ritorno dall’inferno…» Liberato Francisco Chaviano
  Reazioni alla morte di Orlando Zapata Tamayo
  Notizie da Cuba. Tutto quello che il Granma e Diliberto non dicono…
  Elizardo e Yoani non credono nel “ritiro” di Fidel Castro
  Gordiano Lupi. Cuba: Presto liberi gli ultimi prigionieri politici
  Cuba. Un 8 settembre di arresti e violenze
  Yoani Sánchez incontra Rosa Díez, leader spagnola di Unione Progresso e Democrazia
  Gordiano Lupi. A Cuba la situazione si aggrava
  Cuba: Liberati i dissidenti arrestati
  Cuba. Indulto anche per sette prigionieri politici
  Gordiano Lupi. I rapporti Cuba - Spagna in pericolo dopo le elezioni
  È arrivato il momento della Primavera cubana?
  Arresti a Cuba
  A Cuba si celebra la prima sfilata gay
  Cuba. Wendy Iriepa e Ignacio Estrada oggi sposi
  Yoani Sánchez. Il matrimonio della speranza
  Twitter vuol dire uguaglianza e l'arroganza non porta lontano
  Yoani Sánchez sarà testimone al matrimonio di Wendy
  Reclusi nella chiesa pentecostale
  Gordiano Lupi. La censura nei media cubani
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy