Martedì , 11 Dicembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Fabrizio Ferrante. Droghe, il governo Letta conferma la linea Serpelloni 
L’unica speranza è il referendum radicale
15 Maggio 2013
 

Nel più totale oblio mediatico, a breve partirà la raccolta firme a sostegno dei referendum radicali che caratterizzeranno i prossimi mesi di attività politica dei militanti. I quesiti rappresentano, nel loro insieme, un vero e proprio programma politico in grado di lanciare la sfida a tutte le forze che si dicono liberali, laiche, socialiste o semplicemente affezionate alla democrazia diretta (vero Grillo?). Tra questi risulta particolarmente urgente quello sulle droghe, unico strumento in grado di scardinare un orientamento proibizionista che non sembra essere mutato neppure con l'avvento del governo Letta.

Tira una brutta aria in questo paese per tutti coloro i quali, per convinzione o per convenienza personale – oppure entrambe – auspicano un allentamento della morsa proibizionista sull'Italia. La scelta del governo – ventilata ma non ancora definitiva – di lasciare immutate le deleghe sulle droghe, confermandole fra il Dipartimento Politiche Antidroga in seno alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e il ministero degli Interni, fa capire chiaramente che sarà ancora la repressione a prevalere. Era lecito aspettarsi un cambio di rotta, magari attribuendo la delega sulle tossicodipendenze al ministero per la Salute, prima di dare corso a una norma in grado di far diminuire la persecuzione contro chi cerca sollievo per le proprie sofferenze fisiche, o chi semplicemente apprezza le qualità rilassanti della canapa fumata (di cui un tempo si vendevano sigaretti curativi perfino in Italia) magari frutto di una piccola coltivazione per uso personale.

Nulla di tutto ciò avverrà e a darne l'annuncio è stato lo stesso Giovanni Serpelloni, ovvero uno della triade italiana del proibizionismo – che ha infettato anche l'Onu – comprendente anche Pino Arlacchi e l'inarrivabile Carlo Giovanardi. «Finché in Italia le leggi vigenti, fatte dal Parlamento eletto dal popolo sovrano, considerano l'uso di sostanze un illecito amministrativo oltre che dannoso per la salute e la società, io continuerò a operare in perfetta coerenza con questa legge e le evidenze scientifiche che la sostengono pienamente». Facciamocene una ragione, sembra dire a tutti noi Radicali Serpelloni, in questo messaggio che ha inviato direttamente alla segreteria di Torre Argentina, rilanciato da un comunicato dell'Associazione Radicale Antiproibizionisti; peccato che le evidenze scientifiche non siano per nulla univoche come sostiene il Professore. Se questa è l'aria che tira sarà durissima aspettarsi depenalizzazioni o provvedimenti meno restrittivi, soprattutto se si considera che il sempre sulla cresta Serpelloni, non si fa scrupoli finanche a negare le risultanze di tutte le principali rilevazioni in tema di tossicodipendenze.

Queste, come documentato anche da queste pagine, rivelano che in Italia vige al contempo la legge più proibizionista d'Europa e il più alto incremento di consumatori nel continente. Non secondo Serpelloni: «In Italia, come in altri paesi europei, al contrario di quanto affermato, vi è stato e continua ad esserci un calo del consumo delle sostanze stupefacenti; le carceri non si sono affatto riempite di consumatori e nessuno di essi è stato arrestato in base all'uso personale di droga in quanto, come tutti sanno, la detenzione a fini di uso personale non è un reato penale ma un illecito amministrativo che non prevede l'arresto». Altra menzogna, dal momento che è possibile finire in carcere anche per un paio di piantine o per qualche grammo di sostanza in più, acquistato sempre per uso personale.

 

L'unica speranza, ancora una volta e non solo sul fronte delle droghe, i “soliti e cocciuti” Radicali con i loro referendum. In questo caso non è stato possibile chiedere l'abrogazione totale di una norma che, ricordiamo, fu votata come comma del maxiemendamento sulle Olimpiadi Invernali di Torino del 2006, circostanza che ha finanche messo in dubbio la legittimità della Fini-Giovanardi. Presto partirà la raccolta firme, per un quesito che, se approvato, porterebbe alla fine della persecuzione per chi coltiva cannabis per uso personale – oggi equiparato a uno spacciatore! – oltre che alla decarcerizzazione delle violazioni connesse al semplice possesso di sostanze stupefacenti.

Infine, seppur non attinente al resto, un doveroso ricordo per Giorgiana Masi. Uccisa per la trentaseiesima volta dall'incapacità dello Stato nel renderle giustizia o dalla grande abilità di quest'ultimo nell'insabbiare tutto. Assieme a quel Francesco Cossiga, detentore della verità sepolta con lui. 36 volte, quanti sono gli anni da quando, appena diciannovenne, Giorgiana Masi se n'è andata. Per mano di chi, ancora non è dato sapere.

 

Fabrizio Ferrante

(da ePress, 12 maggio 2013)


Articoli correlati

  Valter Vecellio. Condanna di Berlusconi
  Enrico Borg. Giustizia: Se il Pd continua a fare spallucce sui referendum
  Referendum days 14 e 15 settembre: in piazza a Sondrio, Morbegno e Bormio
  Si firma a Sondrio, sabato in piazza e domenica nel carcere
  Marco Staderini. La politica impari da Papa Francesco
  Simone Sapienza. L'Italia SÌ muova! Da Catania a Treviso
  Referendum radicali 2013. A Chiavenna l'ultima occasione per Valtellina e Valchiavenna
  Referendum in Comune: “Rai e Tv informino i cittadini”
  Rita Bernardini. Legalizzazione ad uso terapeutico della cannabis
  Radicali Sondrio. 15.000 firme da 1.300 cittadini
  Pietro Yates Moretti. Responsabilità civile dei magistrati, bene il voto alla Camera dei Deputati
  Anche Beppe Grillo a sostegno dei referendum radicali?
  Referendum Days e limitazioni alle iniziative referendarie
  12 referendum. I Radicali chiedono l'intervento del Prefetto
  Referendum/PD. Staderini alla Festa democratica nazionale di Genova...
  Nichi Vendola firma i referendum radicali
  Claudia Osmetti. Le cose che ho imparato ai tavoli referendari
  Valter Vecellio. Referendum: Il paradosso di una sinistra che c’è (ma non c’è)
  I Radicali depositano sei referendum in Cassazione
  Marco Gentili. Ospitalità (mancata) alla Festa Democratica di Trieste
  Giuseppe Candido. Stato di diritto e Referendum sulle trivellazioni
  Mario Staderini. Dalle pagine dell'Unità un appello al PD
  Dodici firme per salvare questa Democrazia
  RadicaliSondrio. Referendum 2013, a Bormio sabato 3 agosto...
  Riprende l'iniziativa referendaria: si firma nei comuni e, sabato, in piazza a Morbegno
  Piero Sansonetti. La chance di chiudere i conti col vero berlusconismo
  28-30 agosto: Referendum in Comune. Firma e fai firmare!
  Quartu Sant’Elena. Il Sindaco firma i referendum radicali
  Stefano Santarossa. Referendum radicali: Casson favorevole alla responsabilità civile dei magistrati
  RadicaliSondrio. 12Referendum: Domani a Chiesa in Valmalenco
  Benedetto Della Vedova sottoscrive a Caorle i 12 referendum radicali
  Droghe. Indebite pressioni del dipartimento politiche antidroga su SerT e Comunità
  Rita Bernardini: Cambiamo verso alle politiche sulle droghe?
  Droghe: sistema nazionale allerta
  Marco Perduca. Adesso Renzi smantelli il Dipartimento politiche antidroga
  La legalizzazione della cannabis approda in Parlamento
  Incontro con Prodi. Bioetica, fine vita e droghe: uscire dall'immobilismo
  Rita Bernardini. Indagata per i semini di giugno
  Le chiacchiere agostane di Roberto Maroni sulla cannabis
  Claudia Sterzi. Reato di agricoltura?
  Come legalizzare la Cannabis guardando gli Europei
  Benedetto Della Vedova: Dopo la riunione sul Global Fund, ho parlato a Bill Gates...
  Cannabis, campagna Legalizziamo!: Omar Pedrini firma la proposta di legge d'iniziativa popolare
  Cannabis 2. Manifestazione antiproibizionista davanti a Montecitorio
  Droga. Gravissime accuse di Carlo Giovanardi al provveditore agli Studi di Como
  Firenze. Canabusiness
  Benedetto Della Vedova. Rapporto agenzia Ue su droghe conferma fallimento proibizionismo
  Cannabis: 24 e 25 settembre “Legalizziamo Days”
  Droga e carabinieri nelle scuole
  26 giugno: Giornata mondiale contro le droghe
  Regione Lombardia. Cannabis e Biotestamento: tempo scaduto!
  Radicali Sondrio: ricordiamo Pannella con una firma
  Cannabis: Rush finale per raccolta firme su legge popolare
  Nuovi tavoli di Radicali Sondrio: legalizziamo la cannabis!
  L'irriverente al sen. Giovanardi: si faccia una canna e si guardi allo specchio
  Droga. La sentenza del Tar del Lazio conferma l'urgenza di riformare la Fini-Giovanardi
  Cantone, un'altra voce autorevole a favore della cannabis legale
  Droga. Rischio alcolismo per chi smette di fumare cannabis
  Duran Adam con Staderini: Marco Perduca sabato al Quirinale
  Radicali. Droghe: Napolitano ha parlato invano?
  Vincenzo Donvito. Spese per droga e prostituzione in aumento
  Radicali Milano. Tavoli, leggi, matrimoni e congressi
  Marijuana rulez! Le vittorie referendarie negli USA
  A Bormio il “camper dei diritti” di “Radicali Sondrio”
  Droghe. Il governo batta un colpo!
  Legalizzazione cannabis? Facciamo come gli Svizzeri...
  500 firme pro Cannabis legalizzata in Valtellina
  Benedetto Della Vedova. Più Europa con Emma Bonino per la cannabis legale
  Droghe. Grazie, Giovanardi! Grazie, Procura di Ferrara!
  Cannabis. Tribunale Firenze: vendere semi non costituisce istigazione al consumo
  Umberto Ambrosoli. Il proibizionismo ha fallito
  Cannabis. Preside rinviato a giudizio per aver detto che non fa male
  Claudia Sterzi. Doppio appuntamento antiproibizionista a Firenze sabato 26 settembre
  Benedetto Della Vedova. Mi spiace spegnere gli entusiasmi dei proibizionisti...
  Droghe. Da governo relazione clandestina: vuol nascondere danni proibizionismo?
  Vincenzo Donvito. Droghe, discoteche e ministeriale tolleranza zero
  Ferrara. Basta spaccio! Legalizziamo!
  Cure palliative. Bene Ministro Turco
  Si firma ancora per legalizzare la cannabis
  Il Comune di Firenze ha chiesto al governo di legalizzare la cannabis
  Pietro Yates Moretti. Il giullare e lo spinello
  Farmaci cannabinoidi. Lunghe procedure per i rimborsi... Per poi non averli
  Giuseppe Civati. La cannabis terapeutica in Lombardia
  Nas/scuola. Recuperato un grammo di hashish
  Cannabis terapeutica. Il ministro della salute denuncia ritardi
  Cappato, Gallo, Soldo: Cannabis, attenti al decreto che giunge in Parlamento per la conversione
  Marco Perduca. Marijuana: Solidarietà a Stefano Dionisi vittima di una legge liberticida di 25 anni fa
  Sondrio, Radicali: “Anche la proposta di legge fa male ai detenuti?”
  Cala il prezzo delle droghe illegali. Un grido d'allarme sulle politiche sbagliate che si continua a perseguire. Verso la legalizzazione
  Weekend Possibile. Di nuovo in piazza per la Cannabis Legale
  Marco Perduca. 20 aprile, una sveglia per il Parlamento
  Droga. Legalizzare la cannabis per disincentivare consumo di colle e lacche
  Droga/Turco/Legge. Parlarsi addosso? I ministri dovrebbero evitarlo
  L'Antiproibizionista. Una “semina proibita” a Milano
  Cannabis. Strategia antidroga del Governo ormai incentrata sulla censura delle opinioni
  Associazione Coscioni: Nuova linfa per tutte le iniziative
  Si firma per legalizzare la cannabis e per il testamento biologico
  Narcoguerra. Cattura di El Chapo Guzman: morto un papa se ne fa un altro…
  Radicali Milano. La campagna elettorale “per Cappato Sindaco”
  Cannabis 1. Vendere semi e dare indicazioni sulla coltivazione non è reato
  Vincenzo Donvito. Cannabis terapeu­ti­ca e non solo. Quan­to tempo perso…
  In carcere per uno spinello!
  Roberto Giachetti. “Caro Renzi, legalizzare la cannabis si può”
  Cannabis. Consegnate oggi alla Camera le firme di Legalizziamo!
  Bernardini e Rossodivita. Droga in Cassazione: proposta una manifestazione a Roma per il 24 aprile
  Tabacco. L’Ue vuole investire per diminuirne il consumo e incentivarne la coltivazione
  Giuseppe Civati. Il nostro impegno per il no alla riforma costituzionale, e non solo
  Benedetto Della Vedova. Cannabis legale: lunedì alla Camera
  Cannabis: il Parlamento si è spaventato. Servono firme e disobbedienze!
  Cannabis terapeutica. Bene, Turco, ma cominciamo dall'abrogazione della legge Fini-Giovanardi
  Svuotacarceri, attenzione: non c'è alcuna depenalizzazione della coltivazione della cannabis
  Rita Bernardini. Cannabis legale: Benedetto, c'è un regalo per te
  Giannino. Cannabis di Natale
  Gazebo radicali per legalizzare la Cannabis e contro la Caccia
  Alcool e tabacco più dannosi della cannabis
  Cannabis: Radicali presentano a Torino campagna “Legalizziamo!”
  Vincenzo Donvito. Contrasto economia criminale: Verso una rivoluzione culturale?
  Marco Perduca. La lunga marcia verso la legalizzazione della marijuana in Italia
  Test antidroga per la patente. Bufala estiva? Interrogazione
  Vincenzo Donvito: Droga. E 'mo, che famo?
  Droga. In piazza Montecitorio per disobbedienza civile
  Benedetto Della Vedova. Suicidio minore a Lavagna è tragedia, maturata in regime proibizionista
  Roma. Cannabis: disobbedienza dei Radicali
  Milano. Radicali: Dibattiti e raccolta firme alla festa del PD
  Mario Capanna. Sua Maestà la Canapa
  Milano. Radicali d'aprile
  L’Erba Voglio: a Milano, lunedì 20 aprile
  Assoluzione Mariuana.it. Splendida notizia, ma il Pm ora sia punito
  Marco Perduca. Canapa medica, Italia all’avanguardia
  Al via in Valtellina la raccolta firme per la proposta di legge popolare sulla legalizzazione della Cannabis
  Sergio Stanzani. Ministro Riccardi, si continua con la criminogena politica proibizionista alla Giovanardi?
  Ora si firma su cannabis terapeutica e testamento biologico in Lombardia
  Cannabis meno dannosa di alcol e tabacco. Cambiare l'ipocrita politica proibizionista!
  Radicalweb. La Legge Fini-Giova­nar­di è incosti­tu­zio­na­le: ecco cosa cambierà
  Alessandro Barchiesi. Non notiziabili
  Daniele Dell’Agnola. I docenti che allargano le braccia
  Sandro. Il 25 la legalizzazione approda a Montecitorio
  Semi di Ribellione – Resistenza botanica al proibizionismo
  Droghe: le deleghe restano a Renzi
  Legge Fini-Giova­nar­di. Dalla Corte Co­sti­tu­zio­na­le un gra­vis­si­mo J'ac­cuse al legislatore
  Alessandro Barchiesi. Legalizzare dal carcere
  Anche la Caritas parla di fallimento del proibi­zio­nismo sulla cannabis
  Droghe illegali / Firenze. Fermate quel consigliere del Pdl
  L’antiproibizionista. A che punto siamo con la proposta di legge di iniziativa popolare
  Dosi legali cannabis. Ma il Tar del Lazio dove vive e cosa fa?
  Radicali lanciano raccolta firme su legge popolare per legalizzazione cannabis
  Si approvi subito la proposta sui Social Cannabis Club di Sandro Gozi
  Vincenzo Donvito: Legalizzazione cannabis. Istruzioni per l'uso
  Benedetto Della Vedova. La proibizione aumenta il consumo. Legalizzare per controllare
  “In difesa dello Stato di diritto democratico? Libertà e Scienza!”
  Rita Bernardini. LapianTiamo
  Radicali Milano: Yes we Cannabis! La battaglia che unisce!
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.3%
NO
 26.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy