Lunedì , 18 Giugno 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
L'irriverente al sen. Giovanardi: si faccia una canna e si guardi allo specchio
19 Luglio 2015
 

Firenze – In questi giorni che è stata presentata una proposta di legge sottoscritta da oltre 250 parlamentari per la legalizzazione della cannabis (prima firma il sen. Benedetto Della Vedova) ne abbiamo lette “di cotte e di crude” da parte di coloro che riterrebbero una iattura una tale possibilità.

Autorevole la posizione del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, che se n'è lavato le mani dicendo che è competenza degli organismi internazionali e transnazionali.

Oggi, in modo irriverente vogliamo stigmatizzare quanto ha dichiarato ai media il sen. Carlo Giovanardi, capogruppo del suo partito in commissione Giustizia del Senato. Non perché sia più importante o più particolare di altre voci in dissenso con la proposta di modifica legislativa, ma perché -vittima lui stesso del suo personaggio- se non esagera in castronerie, sembra che non sia soddisfatto. Motivo questo che ce lo rende umanamente simpatico e, siccome crediamo sia anche intelligente (nonostante lui talvolta voglia far credere il contrario), gli “spiaccichiamo in faccia” l'ingrato compito a cui si è destinato per giustificare a se stesso il proprio modo di essere e di comunicarlo.

Ieri a Riccione, un giovane 16enne è morto dopo che era andato in discoteca e -sembra- che ciò sia accaduto perché aveva ingerito una pasticca di ecstasy. Il nostro senatore coglie a volo l'opportunità per tuonare che “di droga si muore direttamente”, definendo surreale la proposta di legalizzazione visto che, secondo lui, in caso di approvazione “aumenterebbero i consumi e sarebbero incrementati i traffici della criminaltà organizzata”.

Senatore, senatore… lo sa anche lei che sta dicendo delle castronerie… e, purtroppo, lo fa senza pensare alle conseguenze pratiche di queste sue affermazioni, ma pensando solo ad accreditare la sua immagine “dura e forte” e “contro il Governo Renzi” (tutto fa brodo, no? Anche se il manzo in discussione non fa parte dei tagli di carne con cui si alimenta il governo in carica… ce lo ha anche detto il ministro Orlando).

Lo sa, senatore, che se l'ecstasy fosse stata legale, probabilmente quel ragazzo che è morto a Riccione non sarebbe collassato, perché avrebbe ingerito un prodotto sul mercato legale sottoposto a controlli e verifiche? E che questo lo avrebbe fatto sì sballare, ma non morire; decesso che nella maggior parte dei casi (molto rari anche per l'ecstasy) avviene per la composizione chimica di un prodotto in cui nessuno sa cosa ci sia dentro e in che quantità, e questo avviene grazie al fatto che l'ecstasy si acquista in un mercato controllato dalla malavita?

Noi crediamo che lei Giovanardi queste cose le sappia. Come è edotto che una legalizzazione delle droghe non farebbe aumentare i proventi della criminalità, ma proprio il contrario; facendo anche aumentare i proventi fiscali dello Stato e diminuire i costi sanitari a cui oggi si deve far fronte per prodotti di cui non si sa cosa ci sia dentro.

Ma lei continuerà a tuonare: la droga fa male, tutta! A parte che ci sono anche le droghe legali (alcool e tabacco, soprattutto) che fanno male anch'esse (e contro cui lei non tuona)… lei sa benissimo che la soluzione dell'opzione legalizzatrice non si basa sulle droghe che non fanno male, ma sul loro divieto che fa male.

Gentile senatore Giovanardi, non andiamo oltre. Lei sa bene di cosa stiamo scrivendo, così come sa, per esempio, che se stasera si fa uno spinello sarà un po' più rilassato come -forse, dipende caso per caso- le accade quando si fa due bicchieri di Lambrusco della sua Modena. E per l'occasione -ammesso che segua il nostro consiglio-* dopo che si è fatto la canna, si guardi in uno specchio… tranquillo il suo volto non lo vedrà deformato grazie agli effetti della droga (lo spinello non è Lsd), ma lo vedrà così com'è: quello di un rappresentante delle istituzioni che avrebbe come primo impegno quello di non raccontare balle a se stesso, figuriamoci agli elettori.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

 

 

* ...e, ci raccomandiamo, non compri lo spinello dove capita, le insidie e le voglie di guadagno degli spacciatori di strada sono esenti da considerazioni sanitarie e di onestà commerciale. Se può, chieda a qualche suo collega in Senato e, sempre se può, si rivolga ad un conoscente autocoltivatore di cannabis.


Articoli correlati

  Rita Bernardini. Cannabis legale: Benedetto, c'è un regalo per te
  Benedetto Della Vedova. Rapporto agenzia Ue su droghe conferma fallimento proibizionismo
  Radicali lanciano raccolta firme su legge popolare per legalizzazione cannabis
  Droghe: le deleghe restano a Renzi
  Marco Perduca. Canapa medica, Italia all’avanguardia
  Narcoguerra. Cattura di El Chapo Guzman: morto un papa se ne fa un altro…
  Vincenzo Donvito. Cannabis terapeu­ti­ca e non solo. Quan­to tempo perso…
  Vincenzo Donvito. Droghe, discoteche e ministeriale tolleranza zero
  Vincenzo Donvito. Spese per droga e prostituzione in aumento
  Radicali Milano: Yes we Cannabis! La battaglia che unisce!
  Benedetto Della Vedova. La proibizione aumenta il consumo. Legalizzare per controllare
  Marco Perduca. La lunga marcia verso la legalizzazione della marijuana in Italia
  Milano. Radicali d'aprile
  Mario Capanna. Sua Maestà la Canapa
  Giuseppe Civati. La cannabis terapeutica in Lombardia
  Alessandro Barchiesi. Non notiziabili
  Ora si firma su cannabis terapeutica e testamento biologico in Lombardia
  Semi di Ribellione – Resistenza botanica al proibizionismo
  L’Erba Voglio: a Milano, lunedì 20 aprile
  A Bormio il “camper dei diritti” di “Radicali Sondrio”
  Regione Lombardia. Cannabis e Biotestamento: tempo scaduto!
  Elisa Merlo. Ama il prossimo tuo
  Venezia Cinema. Vasco contro Giovanardi: la marijuana non uccide
  Vincenzo Donvito. Reati d'opinione. Giovanardi: “Invocare la liberalizzazione della droga crea danno”
  Cannabis. Strategia antidroga del Governo ormai incentrata sulla censura delle opinioni
  Primo Mastrantoni. Vasco Rossi, Vincenzo Macrì e gli integralismi
  Legge Fini-Giova­nar­di. Dalla Corte Co­sti­tu­zio­na­le un gra­vis­si­mo J'ac­cuse al legislatore
  Test antidroga per la patente. Bufala estiva? Interrogazione
  Sicurezza stradale. Le inutili misure contro la droga: un manifesto proibizionista
  Droga. «Incredibile Giovanardi!...»
  Test antidroga e alcool per la patente? Una inutile idiozia di dubbia legalità. Interrogazione
  Cannabis. Tribunale Firenze: vendere semi non costituisce istigazione al consumo
  Pietro Yates Moretti. Droga: Topolino smentisce Giovanardi. Meglio Pinocchio?
  Droghe. Indebite pressioni del dipartimento politiche antidroga su SerT e Comunità
  Test antidroga parlamentari: "chisenefrega"
  Perugia. Conferenza stampa “Test antidroga per prendere la patente: quale utilità e chi paga?”
  Pietro Yates Moretti. Giovanardi assolda Topolino contro chi scherza sugli spinelli
  Certificato anagrafico di famiglia: dal Consiglio Comunale di Livorno una lezione al Parlamento!
  Valter Vecellio: Giovanardi, Moratti, Formigoni. La peste italiana
  Il sottosegretario Roccella continua ad accusare la Gran Bretagna di eugenetica, razzismo e pulizia etnica. Chieda scusa o sarà incidente diplomatico
  Miriam Della Croce. L'intelligenza di Carlo Giovanardi. A vederlo non sembra
  Adozioni single: una normativa da aggiornare lo chiede la Cassazione e anche l'Europa!
  Droghe: sistema nazionale allerta
  Valter Vecellio. Pensieri “spettinati”. Tra indecenza e volgarità
  Rosario Amico Roxas. Quanto costa il Nobel per la Pace?
  Sergio Rovasio. Giovanardi parla cinque giorni a settimana di gay: roba da Freud
  Droga. Gravissime accuse di Carlo Giovanardi al provveditore agli Studi di Como
  Rita Bernardini. Cominciamo bene?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.6%
NO
 25.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy