Sabato , 20 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Narcoguerra. Cattura di El Chapo Guzman: morto un papa se ne fa un altro…
12 Gennaio 2016
 

Firenze – È sulle cronache dei media di tutto il mondo. Il boss dei boss del narcotraffico messicano, El Chapo Guzman, in ottimi rapporti con la nostrana 'ndrangheta calabrese, è stato arrestato. La vicenda, i contorni, i fatti, i video, le storie… tutto è come se facesse parte di un film già visto e che vedremo per tanti altri anni,* a meno che non si decida di cambiare strada.

Gli Usa, ovviamente, principale mercato di consumo dei prodotti di El Chapo, si sono già mossi per estradare il boss e processarlo con la loro giustizia. Ma sembra che la cosa non sia così semplice: Guzman, ormai leone ferito, è per l'appunto ferito e non morto, e la semina di narcodollari che ha fatto in questi anni del suo incontrastato potere col cartello di Sinaloa, comprando anche più di quel mezzo mondo che avrebbe dovuto contrastarlo, continua a dare i suoi sperati e voluti frutti. Nonostante i potenti mezzi economici e dissuasivi degli Usa in Messico, la vicenda sarà lunga e non facile.

E nel frattempo?

Nel frattempo... niente! Morto un papa se ne fa un altro. O -meglio, visto l'ambito- il nuovo papa si farà da solo, coi soliti metodi iper-violenti che contraddistinguono il settore della delinquenza organizzata e articolata con poteri statuali (e non) in ogni angolo del mondo.

Fintanto che il problema non verrà affrontato alla radice, di “papi Guzman” ne avremo a iosa: col machete facile per la decapitazione di chiunque vi si opponga, col doppiopetto dei grandi business di riciclaggio bancario e industriale, col turbante dei contadini disgraziati dell'Afghanistan o degli altipiani del Marocco, coi laboratori olandesi delle psicodroghe o coi contadini disperati delle alture di Bolivia, coi guerriglieri del Triangolo d'Oro tra Thailandia e Birmania o coi campi di piantagioni in Albania, fino ai “campetti di cannabis” del nostro Stivale.

Problema da affrontare alla radice, per l'appunto. Ci stanno provando in alcuni Stati Usa e nel minuscolo Uruguay, mentre in Europa si tende solo a farsi meno male con un po' di riduzione del danno (decriminalizzazione dei consumi a macchia di leopardo). All'Onu, fra qualche mesetto si affronterà il problema con una speciale sessione… ma non sarebbe una novità che prima che l'Onu si muova i Guzman di tutto il mondo continueranno ad imperversare, e a seminare morte e distruzione umana e civica. Per ora, possiamo solo fidare su alcune coraggiose politiche nazionali come, per l'appunto, quella dell'Uruguay e di alcuni Stati Usa tipo Colorado. Ma poco, troppo poco. Quasi inutile? No, ma solo tendenza. Con forti contrasti ovunque, anche e soprattutto da parte dei tantissimi (destra, sinistra o centro politico… c'e' scarsa differenza) che continuano a credere che vietare sia istruttivo e salutare.

Ma noi, che viviamo nel 2016 e che siamo stufi di tutti i vecchi e nuovi Guzman e di chi li produce e alimenta, “diamoci una mossa”. Anche culturalmente. A partire dai nostri figli che si fanno gli spinelli negli intervalli a scuola tra una lezione e un'altra. Capire per meglio conoscere e meglio gestirsi. La battaglia è essenzialmente culturale, di quella cultura che ci deve poi portare a scegliere chi ci deve rappresentare nelle istituzioni, non solo perché ci dia la pagnotta e il companatico, ma anche il cuore e la libertà. E noi siamo quelli della libertà d'azione e di pensiero, nel rispetto degli altri e, soprattutto, di scelta: libertà a cui i divieti fanno solo male.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

 

 

* Qui diverse notizie e approfondimenti sulla vicenda.


Articoli correlati

  Regione Lombardia. Cannabis e Biotestamento: tempo scaduto!
  Vincenzo Donvito. Cannabis terapeu­ti­ca e non solo. Quan­to tempo perso…
  Giuseppe Civati. La cannabis terapeutica in Lombardia
  Vincenzo Donvito. Droghe, discoteche e ministeriale tolleranza zero
  L'irriverente al sen. Giovanardi: si faccia una canna e si guardi allo specchio
  Rita Bernardini. Cannabis legale: Benedetto, c'è un regalo per te
  Marco Perduca. La lunga marcia verso la legalizzazione della marijuana in Italia
  Marco Perduca. Canapa medica, Italia all’avanguardia
  Mario Capanna. Sua Maestà la Canapa
  Vincenzo Donvito. Spese per droga e prostituzione in aumento
  Benedetto Della Vedova. La proibizione aumenta il consumo. Legalizzare per controllare
  Ora si firma su cannabis terapeutica e testamento biologico in Lombardia
  Alessandro Barchiesi. Non notiziabili
  Milano. Radicali d'aprile
  L’Erba Voglio: a Milano, lunedì 20 aprile
  A Bormio il “camper dei diritti” di “Radicali Sondrio”
  Semi di Ribellione – Resistenza botanica al proibizionismo
  Radicali lanciano raccolta firme su legge popolare per legalizzazione cannabis
  Benedetto Della Vedova. Rapporto agenzia Ue su droghe conferma fallimento proibizionismo
  Droghe: le deleghe restano a Renzi
  Radicali Milano: Yes we Cannabis! La battaglia che unisce!
  Si firma ancora per legalizzare la cannabis
  Ferrara. Basta spaccio! Legalizziamo!
  Benedetto Della Vedova. Mi spiace spegnere gli entusiasmi dei proibizionisti...
  Cannabis: Radicali presentano a Torino campagna “Legalizziamo!”
  Nuovi tavoli di Radicali Sondrio: legalizziamo la cannabis!
  Cannabis: Rush finale per raccolta firme su legge popolare
  Come legalizzare la Cannabis guardando gli Europei
  Benedetto Della Vedova. Cannabis legale: lunedì alla Camera
  Radicali Milano. La campagna elettorale “per Cappato Sindaco”
  Anche la Caritas parla di fallimento del proibi­zio­nismo sulla cannabis
  Cannabis. Consegnate oggi alla Camera le firme di Legalizziamo!
  Cannabis, campagna Legalizziamo!: Omar Pedrini firma la proposta di legge d'iniziativa popolare
  Cantone, un'altra voce autorevole a favore della cannabis legale
  Weekend Possibile. Di nuovo in piazza per la Cannabis Legale
  Radicali Sondrio: ricordiamo Pannella con una firma
  Benedetto Della Vedova: Dopo la riunione sul Global Fund, ho parlato a Bill Gates...
  Le chiacchiere agostane di Roberto Maroni sulla cannabis
  Marco Perduca. Marijuana: Solidarietà a Stefano Dionisi vittima di una legge liberticida di 25 anni fa
  Droghe. Da governo relazione clandestina: vuol nascondere danni proibizionismo?
  Si firma per legalizzare la cannabis e per il testamento biologico
  Giuseppe Civati. Il nostro impegno per il no alla riforma costituzionale, e non solo
  Cannabis: il Parlamento si è spaventato. Servono firme e disobbedienze!
  Associazione Coscioni: Nuova linfa per tutte le iniziative
  Al via in Valtellina la raccolta firme per la proposta di legge popolare sulla legalizzazione della Cannabis
  Vincenzo Donvito: Droga. E 'mo, che famo?
  Radicali Milano. Tavoli, leggi, matrimoni e congressi
  500 firme pro Cannabis legalizzata in Valtellina
  Cannabis: 24 e 25 settembre “Legalizziamo Days”
  Sandro. Il 25 la legalizzazione approda a Montecitorio
  Sondrio, Radicali: “Anche la proposta di legge fa male ai detenuti?”
  Gazebo radicali per legalizzare la Cannabis e contro la Caccia
  Alessandro Barchiesi. Legalizzare dal carcere
  “In difesa dello Stato di diritto democratico? Libertà e Scienza!”
  Vincenzo Donvito: Legalizzazione cannabis. Istruzioni per l'uso
  Milano. Radicali: Dibattiti e raccolta firme alla festa del PD
  La legalizzazione della cannabis approda in Parlamento
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.6%
NO
 24.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy