Mercoledì , 13 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
L'ostilità “incomprensibile” di Lupi “contro” Cuba e Fidel Castro
09 Settembre 2006
 

Replica ad articolo comparso su Il Tirreno del 3 settembre 2006 pagina V cronaca di Piombino – La Tribuna “Lupi contro Cuba e Fidel Castro quest’ostilità è incomprensibile” – firmato da Cubarriva “Alta maremma” (Piombino)

 

 

 Mi vedo costretto a replicare alla lettera firmata da un non identificato Cubarriva “Alta Maremma” che non conosco. Per parte mia preferisco firmare articoli e libri con il mio nome, in modo tale che le opinioni che esprimo e le cose che dico abbiano una paternità dichiarata. Ma ognuno ha il suo stile e comunque non è questa la cosa che più mi preme chiarire.

Non è vero che «da un anno a questa parte sto sparando veleni su Cuba e su Fidel Castro», perché scrivo romanzi, articoli, racconti e reportage su Cuba almeno dal 2000 e li pubblico regolarmente per piccoli editori, su riviste, quotidiani e libri. Da sempre dico su Cuba le stesse cose: denuncio quello che non va all’interno di una società che non ha realizzato le premesse rivoluzionarie. Cuba è una dittatura, uno Stato di polizia dal quale la gente fugge perché non vede un futuro e nel quale nessuno è libero di esprimere la propria opinione, pena la galera o la fucilazione. Raccontare le proprie esperienze sul campo non è «sparare veleni» e tanto meno “diffamare”, ma fare attività giornalistica al servizio della verità storica.

“Cubarriva” mi accusa di aver partecipato a un’iniziativa organizzata da Azione Giovani nel comune di Pignataro Maggiore e coordinata dal giornalista Pietro Ricciardi. Rispondo che sono uno scrittore indipendente e che da anni vado a parlare delle cose che scrivo dove mi chiamano senza indagare sul colore politico degli organizzatori.

“Cubarriva” dice che “scrivo editoriali contro il governo cubano sul Secolo d’Italia e dimentica di aggiungere che i miei articoli su Cuba vengono pubblicati anche da La Sesia di Vercelli, dal Gazetin di Sondrio, da Libri Nuovi di Torino, da Orizzonti di Roma, da La Comune di Firenze (settimanale di Socialismo Rivoluzionario, non certo un organo di destra) e da Amnesty International. Sono un giornalista indipendente, non ho tessere di nessun partito ed è naturale che pubblico i miei pezzi dove trovo spazio. “Cubarriva” mi accusa di «gettare fango» su Gianni Minà, mentre con il giornalista di Latinoamerica c’è stato soltanto uno scambio di lettere in merito a un mio reportage da lui non condiviso. Alla fine ho risposto con un articolo dove mi chiedevo cosa rendesse così cieco Gianni Minà da non accorgersi che a Cuba manca ogni forma più elementare di libertà.

“Cubarriva” dice che promuovo fantomatici dissidenti come Alejandro Torreguitart, ma si dimentica che accanto a lui promuovo pure William Navarrete, Raúl Rivero, Ricardo Gonzáles Alfonso, Regis Iglesias Ramírez, Jorge Olivera Castello, Mario E. Mayo Hernández, Omar Moisés Ruiz e Manuel Vásquez Portal. Troppa fatica leggere tutto e documentarsi, certo è molto più facile generalizzare e strumentalizzare soltanto le cose che fanno comodo per colpire l’avversario. Il gioco di “Cubarriva” è abbastanza scoperto e tende a presentarmi come un «fascista opportunista che si è messo dalla parte del più forte». Niente di più falso. La mia idea politica è sempre stata vicina alla sinistra libertaria rispettosa dei diritti umani e alle ultime elezioni politiche la mia preferenza è andata a Rifondazione Comunista, anche per la sua posizione critica verso la deriva della Rivoluzione Cubana. Sono stato dirigente dell’Associazione Italia Cuba di Piombino, che ho lasciato perché non condividevo certe posizioni filocastriste. A mio parere essere dalla parte di Cuba vuol dire stare dalla parte dei cubani che chiedono un futuro per la loro terra, non certo mettersi dalla parte di chi li affama. Rassicuro “Cubarriva” sul fatto che indosso ancora le magliette con Che Guevara, come porto al petto spille con il volto di José Martí, proprio perché certi personaggi non hanno niente a che vedere con il regime cubano.

Un’ultima perla di “Cubarriva” riguarda un libro di due medici piombinesi su Cuba che non avrei letto ma criticato. Vorrei proprio sapere come fa “Cubarriva” a dire che non ho letto quel libro, che in realtà ho letto attentamente ma l’ho giudicato così poco degno di attenzione al punto di non scriverne e di non parlarne su nessuna rivista. Si tratta di un problema di coda di paglia se dicono che «dall’alto del mio pulpito ho sparato critiche negative»? Dovrebbero dirmi in quale sede l’ho fatto, perché se ne ho parlato può essere stato solo a cena con amici…

“Cubarriva” poi consiglia a mia moglie di recarsi all’ambasciata cubana per un colloquio chiarificatore e non sa che se mia moglie si presenta in ambasciata rischia di venir rimpatriata d’urgenza, perché le è stato tolto il permesso di residenza all’estero come «politicamente attiva contro il governo cubano». Mi chiedo come si possa arrivare a giustificare un regime che tratta i suoi cittadini come schiavi e che li terrorizza al punto di impedire la libera espressione delle idee. Concludo dicendo che non sono per niente ostile a Cuba e che la mia posizione su Cuba è simile a quella di Carlos Franqui, Zoe Valdés, Carlo Montaner, Cabrera Infante, Abilio Estévez, Felix Luis Viera, Reinaldo Arenas e molti altri che hanno lottato o stanno ancora lottando per far trionfare sull’isola la libertà. Tra l’altro il mio prossimo libro su Cuba (“Almeno il pane Fidel - Cuba quotidiana”) verrà pubblicato da Stampa Alternativa, che non mi pare proprio un editore di destra.

 

 Gordiano Lupi

(pubblicato sul blog Quasi quasi faccio un corso di scrittura, 3 settembre 2006)


Articoli correlati

  Alejandro Torreguitart Ruiz: A tempo di rock. (Letteratura cubana contemporanea)
  Alejandro Torreguitart Ruiz: Vento tropicale (Bozzetti avaneri 2)
  Patrizia Garofalo. “Il colore del tempo”
  Gordiano Lupi. Sul libro di Carlos Carralero uscito da Spirali
  Anticipazione: Alejandro Torreguitart Ruiz. Caino contro Fidel
  Yoani Sánchez, Alejandro Torreguitart, Fidel Castro e il modello cubano
  Patrizia Garofalo e Gordiano Lupi. A proposito di Cuba. A Ferrara, Venerdì 19 settembre
  Adiós Fidel. In uscita il nuovo libro di Alejandro Torreguitart Ruiz
  Letteratura e censura a Cuba
  Alejandro Torreguitart Ruiz: Si fa presto a dire Italia (Bozzeti avaneri 8)
  Alejandro Torreguitart Ruiz: Il palazzo di Toyo (Bozzetti avaneri 6)
  Alejandro Torreguitart Ruiz: Donna di fuoco (Bozzetti avaneri 3)
  Alejandro Torreguitart Ruiz
  Alejandro Torreguitart Ruiz: La Milagrosa (Bozzetti avaneri 9)
  Anteprima per il nuovo 'Torreguitart' in uscita per le Edizioni Il Foglio
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Salvadanaio
  Gordiano Lupi. Il periodico di Yoani
  Alejandro Torreguitart Ruiz: Aspettando il tornado (Bozzetti avaneri 5)
  Alejandro Torreguitart: Oggi hanno rieletto Fidel
  Gordiano Lupi. L’Avana, ritratto (senza cuore) di una città
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Lo zio 'palero' (Bozzetti avaneri 10)
  Alejandro Torreguitart Ruiz: Una mattina con le mani tra i capelli (Bozzetti avaneri 4)
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Mister Hyde all’Avana
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Il canto di Natale di Fidel Castro #1.
  Alejandro Torreguitart Ruiz: Quasi quasi faccio il 'chulo' (Bozzetti avaneri 7)
  Alejandro Torreguitart Ruiz: Ho scritto racconti che non sono racconti (Bozzetti avaneri 1)
  Alejandro Torreguitart. Grazie Raúl che ci fai vivere e sognare…
  Una vita rivoluzionaria
  Cuba e gli emigranti obbligati
  Cuba particular. Il nuovo romanzo-verità di Alejandro Torreguitart Ruiz
  La verità su Cuba
  Wendy Guerra. In Albis
  Gordiano Lupi. Le fughe di William Navarrete
  “Focus Cuba”. Al Carnevale di Castrovillari con William Navarrete e Gordiano Lupi
  Oggi voglio dare voce all'imbecillità...
  Il nulla quotidiano
  Libri e autori assenti alla Fiera del Libro dell'Avana
  Arrivano i dissidenti cubani
  La stampa di Miami parla di “Versi tra le sbarre”
  Entrevista a William Navarrete, a propósito de la publicación en Italia de "Versi tra le sbarre"
  William Navarrete, un poeta cubano a Parigi
  Aldabonazo en Trocadero 162
  Gordiano Lupi. A Cuba non si legge e non si scrive poesia
  Nuove licenze, lavoro privato e vecchi mestieri
  Cuba. Elezioni farsa mentre 34 prigionieri di coscienza stanno sull'orlo della morte
  Raúl Rivero. Cuba: mano aperta, pugno chiuso
  Roberto Ferranti. Para ellos para todos
  VERSI TRA LE SBARRE – Antologia di poesia dissidente cubana
  Manuel Vásquez Portal. Scritto senza permesso
  Carlos Franqui. Cuba, la rivoluzione: mito o realtà?
  Marcello Bussi. Franqui: La storia è una puttana
  Gordiano Lupi. Caro Bertinotti, questa se la poteva proprio risparmiare…
  Bellezza e finzione di Marilyn Monroe
  Guillermo Cabrera Infante. La morte di mia madre
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Moriremo tutti, anche se non siamo Cabrera Infante
  La Habana como un Chevrolet
  Gianni Minà racconta Cuba
  Lupi parla di Cuba all'Argonauta di Radio Rai
  Gordiano Lupi. La castroenterite
  Guillermo Cabrera Infante. Todo está hecho con espejos (1999)
  Il mio amico Calvert Casey
  Pubblicano le Opere complete di Guillermo Cabrera Infante, sette anni dopo la sua morte
  Un Festival controrivoluzionario
  Gordiano Lupi. Amazzone notturna
  Guillermo Cabrera Infante. Estelita, la mia “ninfa incostante”
  Pubblicato a Cuba un libro su Cabrera Infante
  Lezama Lima e Virgilio Piñera, due scrittori per un destino
  Gordiano Lupi. Da Gibara a Londra
  Wendy Guerra. La letteratura cubana è una sola
  Gordiano Lupi. Il regime nega l’evidenza
  All’Avana senza pace e senza guerra
  Gordiano Lupi. La ninfa incostante (2008) di Guillermo Cabrera Infante
  Gordiano Lupi. Piperno vince lo Strega… ed è subito notte!
  Gordiano Lupi. L’Avana letteraria di un Infante defunto
  Guillermo Cabrera Infante. La cicala e la formica
  Gordiano Lupi: L’Avana secondo Virgilio Piñera
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Il vecchio non tira il calzino
  Yoani Sánchez. La luce in fondo al tunnel
  Guillermo Cabrera Infante e i fiancheggiatori di Castro
  Gordiano Lupi. Il regime cubano riabilita Cabrera Infante
  Vargas Llosa ricorda i suoi giorni a Cuba con l'ultimo romanzo di Cabrera Infante
  Gianni Minà diffama Yoani Sánchez
  Gordiano Lupi. “Così in pace come in guerra”
  “The Lost City” di Andy Garcia (2005)
  Guillermo Cabrera Infante alla Fiera del Libro di Miami
  Gordiano Lupi. “O” (1975) di Guillermo Cabrera Infante
  NuovaCuba. Il castrista digitale
  Castroenterite. Come prevenire e (possibilmente) curare, in Italia, la terribile pandemia
  Gordiano Lupi. La cartografia intima di un congedo
  Una visione di Fellini
  San Quentin Tarantino
  Zoé Valdés. Un nuovo anniversario del mio esilio
  Gordiano Lupi. Puro humo (1985)
  Vidas: Tredici racconti da Cuba
  Gordiano Lupi. La Cuba lontana di Abilio Estévez
  I palazzi lontani di Estévez
  Fidel Castro, le UMAP e la persecuzione dei gay
  Uno scrittore pericoloso: Reinaldo Arenas
  Reinaldo Arenas. Lo sposo del mare
  Gianfranco Spadaccia. Cuba, processo a mezzo secolo di regime
  Carlos Carralero. Miti dell’antiesilio e la difesa degli antimiti
  “La discriminazione degli omosessuali è stata colpa mia!”
  L’UNEAC riabilita Reinaldo Arenas
  La morte di Carlos Victoria
  NNI 15. Massimo Campo. Raccontare Cuba parlando di sesso
  A. Torreguitart Ruiz. Fidel si fa da parte
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 9 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy