Mercoledì , 28 Febbraio 2024
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Valter Vecellio. Se il diritto viene costantemente minacciato e stravolto…
09 Giugno 2011
 

Il bollettino telematico Ristretti Orizzonti, che meritoriamente monitorizza quotidianamente la situazione nelle carceri, ci informa che dall’inizio dell’anno a fine maggio si sono tolti la vita almeno venticinque detenuti e tre poliziotti; un'altra quarantina di detenuti sono morti per cause cosiddette “naturali”, che non si sa bene cosa possano essere, se è vero che in diciassette casi sono state aperte inchieste volte all'accertamento dei fatti. Dal 2000 ad oggi nelle carceri italiane sono morti 1.800 detenuti di cui ben 650 per suicidio. Nello stesso periodo di tempo si sono uccisi anche 87 agenti di polizia penitenziaria. E poi le quotidiane vergogne di cui giornali e televisioni non si occupano, non fanno audience, non sono glamour. Come, per esempio, quel detenuto del carcere siciliano di Augusta che non ha potuto effettuare la dialisi perché il mezzo che lo avrebbe dovuto portare all’ospedale era sprovvisto di carburante. Nelle carceri italiane è difficile curarsi, i contagi sono all’ordine del giorno: casi epatite A, B e C; tubercolosi, dermofitosi, scabbia. Altissima la percentuale dei tossicomani e in aumento quella dei sieropositivi…

«Le carceri non sono alberghi a cinque stelle», dichiarò all’inizio del suo mandato di ministro della Giustizia il leghista Roberto Castelli (già: questo paese ha dovuto vedere anche questo! Ed è in predicato di tornarci, a riprova che si può tornare sul luogo del “delitto”). Ce l’aveva con il nuovo regolamento penitenziario che imponeva entro il 2005 l’adeguamento degli edifici penitenziari a parametri minimi di vivibilità: cose come il bagno separato dal resto della cella, la doccia e il bidet, una cucina ogni duecento detenuti… Siamo nel 2011, Nelle nostre prigioni sono stipati poco meno di 70mila detenuti in luogo dei 44mila. Il Sappe, uno dei sindacati della polizia penitenziaria, ha diffuso cifre che avrebbero dovuto essere “sparate” con titoli da prima pagina, e indurre i parlamentari a chiederne conto con urgenza al ministro della Giustizia Angelino Alfano. Naturalmente non è accaduto nulla di tutto ciò. Si tratta di questo: nel solo 2010 ben 1.137 detenuti hanno tentato di togliersi la vita. Gli atti di auto-lesionismo sono stati 5.703; 3.039 i ferimenti. Oltre 36mila “i detenuti coinvolti in manifestazioni su sovraffollamento e condizioni di vita intramurarie”. Le morti per cause “naturali” in carcere 108, 55 i suicidi.

Ancora: le manifestazioni di protesta individuali hanno visto 6.626 detenuti fare nel corso dell’anno lo sciopero della fame; 1.553 detenuti rifiutare il vitto; 1.289 detenuti coinvolti in proteste violente con danneggiamenti e incendi. Le manifestazioni di protesta collettive contro il sovraffollamento e le condizioni di detenzione una trentina.

C'è un articolo della nostra Costituzione che non viene mai richiamato, se non da Rita Bernardini: è il comma 4 dell'articolo 13: punisce la violenza commessa sulle persone che sono private della libertà. Lo si dovrebbe ricordare a ogni apertura e chiusura d’Aula di Montecitorio e palazzo Madama, quell’articolo 13 comma 4, come si faceva con i magistrati veneti, ai quali si ricordava la sorte del Fornaretto, prima che si chiudessero in camera di consiglio: perché detenuti ammassati in meno di un metro e mezzo a testa – la Corte europea dei diritti dell'uomo ne prevede tre, l’ordinamento penitenziario sette – chiusi in cella a far nulla per 20 o 22 ore al giorno, non sono forse di atti violenza,di tortura?

Le carceri italiane sono un enorme discarica sociale e umana resa tale in modo particolare da due leggi criminogene come la Bossi-Fini sull’immigrazione e la Fini-Giovanardi sulle tossicodipendenze. Vincenzo Muccioli, che dalle teorie legalizzatrici era stellarmente lontano, su una cosa era d’accordo con Marco Pannella: dopo aver “offerto” la comunità di San Patrignano per svolgere il congresso, pensate un po’, del CORA, gli antiproibizionisti radicali, gli disse: «Marco, al di là di tutto, una cosa deve essere chiara: un tossicodipendente in galera, questo mai!»

Una situazione, puntualizza Giuseppe Cascini, segretario dell’Associazione Nazionale dei Magistrati, che dipende «da una legislazione schizofrenica, che non riesce a programmare l’intervento penale in maniera razionale, che pretende di dare risposte di tipo emotivo, simbolico a problemi di carattere sociale e quindi crea da un lato l’ingolfamento del sistema penale, dall’altro un affollamento del sistema penitenziario».

Per sollevare un velo su questa realtà accecante, Pannella ha ripreso, dopo una breve pausa, la sua lotta nonviolenta, accompagnato da migliaia di cittadini, detenuti e non, che sperimentano anche loro, per questo, l’essere silenziati, ignorati. Salvo poi esprimere disappunto e condanna se per squarciare il velo di indifferenza e silenzio si “inventano” iniziative che vengono bollate come prova di inguaribile esibizionismo e vocazione alla pagliacciata. Compito dei radicali – lo si dice sommessamente nella speranza, questa volta che nessuno si senta urtato e offeso – non è forse anche quello di essere esibizionisti e pagliacci, se l’esibizionismo e la pagliacciata servono a richiamare l’attenzione di tutti noi sul gravissimo problema del diritto costantemente violato e stravolto?

 

Valter Vecellio

(da Notizie Radicali, 9 giugno 2011)


Articoli correlati

  Emma Bonino al Senato. Carceri e Giustizia: “interrompere la flagranza di reato”
  Enea Sansi. Anch'io, da oggi, in sciopero della fame
  Amnistia per la Repubblica! Manifestazioni del 14 luglio
  Marco Pannella riprende lo sciopero della sete
  Giorgio Napolitano. Il diritto dei cittadini a una “giustizia giusta”
  Maurizio Benazzi. L'editto di Milano, sponsor Swarovski
  Napolitano: “Non solo amnistia…”. Pannella: “Esiste un cammino più rapido e sicuro?”
  Riforma giustizia: 146 senatori aderiscono alla seduta straordinaria del Senato
  Valentina Ascione. Svuota-carceri e amnistia, gli annunci non bastano
  Alberto Di Majo intervista Marco Pannella: «Il Pd non pensi ai radicali ma alle carceri italiane»
  “Italia fuorilegge; subito l'amnistia”
  Valter Vecellio. “Abisso tra la realtà carceraria e la legge”, denuncia il papa
  Enrico Sbriglia. Mercoledì 6 luglio manifestazione dei Direttori Penitenziari
  Adriano Sofri. Caro Marco, sarebbe bello se tu, alle cinque della sera…
  Carceri più civili
  Giustizia e carcere: “Giustamente”
  Marco Pannella. Ragioni e obiettivi dell'amnistia
  Lucio Bertè. "Amnistia, amnistia, amnistia"
  Valter Vecellio. Se a suicidarsi ora sono anche i “secondini”
  Francesco Pullia. Pannella, uno spiraglio oltre la cecità
  RadicaliPerugia. Emergenza carceri: qualcosa si muove?
  Il Manifesto: in prima pagina "Le loro prigioni" sull'iniziativa nonviolenta di Pannella
  Giulia Crivellini. Perché non temere l’amnistia
  Adriano Sofri. L’amnistia, unica proposta che affronta ragionevolmente il problema
  Marco Pannella. A Napolitano dico: Amnistia unico traino possibile degli altri provvedimenti importantissimi, da anni in attesa
  Alessandro Barchiesi. Partecipazione
  Donatella Poretti: Qui 'processo lungo', là 'processo corto': “Schizofrenia del bicameralismo perfetto”
  Valter Vecellio. 14 agosto. Solo un fioretto? Immagina...
  Alessandro Barchiesi. Toc... toc... L'amnistia!
  Valter Vecellio. Sui (timidi) provvedimenti “svuotacarceri”
  Lettera del Presidente della Repubblica Napolitano a Marco Pannella
  “In nome della legge, cacciamoli via tutti!”
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 3ª parte - 'Giornate particolari' 2006-2008
  Sondrio. La direttrice del carcere replica alla nota diffusa dei Radicali
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 5ª parte – Altre poesie
  Carcere: Radicali Sondrio chiede il ritorno del Garante Racchetti
  Piero Cappelli: Perdere e ‘ritrovare’ la libertà in silenzio, Dietro le sbarre…
  Balamòs Teatro. “Ieri, oggi, domani...”
  Il richiamo del Jobèl. La ballata del carcere di Reading
  Ascanio Celestini. Pro patria. Senza prigioni, senza processi
  Carcere Arezzo. Sovraffollamento, mancanza di attività e limitazioni alle ispezioni parlamentari
  Sciopero della fame nel carcere di Sondrio
  Paolo Ruffilli. Tutto il possibile
  “Racchetti riveda la propria decisione”. Da Milano interviene il Provveditore regionale Pagano
  Sondrio. In visita al carcere con Benedetto Della Vedova
  Filomena Gallo. Salute in carcere: il caso Bottigliero
  Interrogazione Poretti-Perduca: “Il carcere di Arezzo chiude?”
  I dati e la situazione del carcere di Sondrio
  Ferragosto nelle carceri: a Sollicciano la senatrice Donatella Poretti
  Valter Vecellio. Le “elementari” verità di Ascanio Celestini mentre la “mattanza” continua…
  Radicali Sondrio: Fine anno nel carcere di via Caimi
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 1ª parte - Presentazione
  Vincenzo Donvito. L'irriverente. Tossicodipendente muore per overdose in carcere
  Sondrio e Morbegno. Due appuntamenti sul carcere a fine mese
  Carcere Arezzo. Nuova visita ispettiva dopo la rivolta e alcuni risultati si ottengono
  Sondrio. Il Movimento 5 Stelle sulla situazione del carcere
  Sondrio. Relazione (e dimissioni) del Garante dei diritti delle persone limitate nella libertà personale
  Valter Vecellio. Tre notizie da titolo TG!?...
  "Ferragosto in carcere"
  Rita Bernardini. La vergogna di San Vittore
  Sondrio/Carcere. “Quel diavolo di un Racchetti...”
  Bambini in carcere: uno scempio a cui porre rimedio
  Valter Vecellio. Notizie dal “Format” sui diritti umani che non c’è
  Visita al carcere di Arezzo. Incontro con la stampa sabato 20 febbraio
  Cercare in carcere libertà
  Francesco Racchetti. Situazione e prospettive al Carcere di Sondrio
  Sondrio, Radicali: “Anche la proposta di legge fa male ai detenuti?”
  Roberto Fantini. Per una giustizia più giusta, “partiamo da 20x20”
  Sondrio: Tutti con il Garante dei detenuti… tranne il Sindaco?
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 2ª parte - 'Giornate particolari' 2004-2006
  Garante detenuti Sondrio: “Basta con i bandi a vuoto”
  Voci dalla Poesia: Scrittura creativa nel Carcere. Opera e Bollate
  Secondo ferragosto in carcere. I dati e la situazione della casa circondariale di Sondrio
  Piero Cappelli: La Collina della speranza. Rieducazione dei carcerati.
  Francesco Racchetti. Il fallimento della prigione
  Vetrina/ Paolo Ruffilli. Come gli ospedali
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 4ª parte – L'inchiesta 'giornalistica' di febbraio e Free Play
  Rita Bernardini. Carceri: basta con la gioielleria di scena
  AMNISTIA. Dalla mezzanotte di oggi una giornata di digiuno a favore di un atto di clemenza
  Giustizia-carcere. È il sito del ministero di Giustizia? No, è quello di “Scherzi a parte”. Cliccare per credere
  Bimbi in carcere. Bene ministro Alfano, avrà il nostro sostegno!
  Carceri/Ddl Alfano. Approvati due Ordini del giorno presentati dai senatori Radicali
  Paola Mara De Maestri. Sulla poesia/ Il Laboratorio del carcere di Opera Milano
  Preghiere dal Carcere di Opera
  Il ministro Alfano conferma: quella di carceri e giustizia è la vera grande emergenza italiana
  Natale in carcere: progetto Fonoteca a Lodi e dolci Auguri a Sondrio
  Alessandro Barchiesi. Convivenza carceraria
  Valter Vecellio. A proposito di una politica di “governo” del carcere che non c’è
  Il "Palazzo" affossa amnistia e indulto
  Consentire la socializzazione tra i detenuti e il proprio cane
  L'On. Rita Bernardini, deputata radicale, in visita ispettiva al carcere di Sondrio
  Sondrio. Impegno per un nuovo, moderno carcere
  Patrizia Garofalo. “Sono sempre più sconcertata”
  Rita Bernardini. Signor presidente del Consiglio, si faccia un giro nelle carceri italiane…
  Scaduto il termine della CEDU sulle carceri italiane
  Sondrio. Il caso de «'l Gazetin» su «Libero» del 18 maggio
  Sondrio, maggio-giugno 2014: Sei settimane in piazza Campello
  Bernardini e Rossodivita. L'obbligatorietà dell'azione penale è morta, ora si passi ad una riforma che indichi regole e responsabilità
  “Per una giustizia più giusta”. Manifestazione al Tribunale di Sondrio sul caso Gianoncelli
  Dalla strage di Erba a Una bomber: ma che giustizia e che informazione…
  La sentenza n. 4418/2009 del Tribunale di Brescia
  Valter Vecellio. Giustizia: una “piccola” storia. Ignobile
  L'irriverente. Inaugurazione anno giudiziario
  Sondrio. Tribuna aperta per la legalità
  Mafalda di Quino in prestito (e soccorso) al Gazetin
  «La vignetta diffama il giudice». Ma è un manifesto storico
  Valter Vecellio. E ora per un vero Partito Democratico. L’emergenza giustizia in cinque punti
  RadicaliSondrio. A Milano per la legalità al Tribunale di Sondrio
  Pietro Yates Moretti. Malagiustizia: cause transfrontaliere
  Fallimento della giustizia: sabato mattina, di nuovo, presidio a Sondrio
  Valter Vecellio. Giustizia: una bella inchiesta di “Libero”. Il caso del giudice Flammia
  Sondrio. I parlamentari 'valtellinesi' tacciono: tutto-va-ben, madama-la-marchesa?
  Il Vicepresidente della Camera On. Giachetti presenta un'interrogazione sulla vicenda del GAZETIN
  Legalità e stato di diritto al tribunale di Sondrio
  Giustizia. L'amnistia di Castelli
  L’anno giudiziario che verrà. Claudia Osmetti intervista Rita Bernardini
  Gianfranco Camero. AMNISTIA SUBITO!
  Sondrio. Legalità e stato di diritto
  Marco Pannella. Un “biglietto aperto” a Tonino Di Pietro
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 72.3%
NO
 27.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy