Domenica , 15 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spettacolo > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Ascanio Celestini. Pro patria. Senza prigioni, senza processi 
Al Piccolo Teatro Grassi di Milano fino a domenica
25 Maggio 2012
 

Il Risorgimento tradito. Anzi, i Risorgimenti traditi. Una prigione e nella prigione una cella e nella cella di 2 m x 2 m un “ladro di mele” che parla con Giuseppe Mazzini, romantico rivoluzionario e padre della patria ora, clandestino e terrorista allora. Un “ladro di mele” che trascorre le 22 ore su 24 di ogni giorno del suo ergastolo nel cubicolo di 4 mq a leggere testi che gli sono passati, un po' incredibilmente, per le mani in quanto ritenuti innocui. Dalle mani che voltano le pagine e dagli occhi che le leggono alla mente e all'anima che immagazzinano ed elaborano il passo è breve e fatale.

Il carcerato nella follia indotta della sua solitudine racconta e si racconta attraverso un monologo-dialogo immaginario con Giuseppe Mazzini, l'uomo dell'eterno esilio, l'idealista senza mediazioni. Ascanio Celestini è grande, grandissimo, in Pro patria. Senza prigioni, senza processi, uno spettacolo in cui da solo in scena incatena la platea. È, la sua, un'affabulazione amara, dissacrante, dolente, a tratti farsesca poiché il tragico sovente si rivela con il comico e il grottesco, sullo stato della nazione, su ciò che è stato e su come avrebbe invece dovuto essere, una disamina spietata, forte, da pugno nello stomaco, sull'iniquità e l'ipocrisia sociale. Il tutto partendo da un punto di vista “privilegiato”, spiazzante, divagante per meglio centrare il bersaglio: quello di chi è dentro le mura di una prigione, nei famosi 2 m x 2 m.

Che cos'è la libertà, di chi è la libertà? Dalla Repubblica Romana alla strage di Piazza Fontana per tornare – fra dati, storie, nomi, volti, vicende penose o grandiose (talora dolore ed epicità sono stranamente e strettamente avvinti) – come in un circolo al luogo eterno della pena, con l'espediente, formale e così poco formale, di Mazzini interlocutore muto, nel gioco delle presenze-assenze, nella citazione del pensiero libertario, con l'evocazione di Goffredo Mameli, i fratelli Dandolo e i fratelli Bandiera, Carlo Pisacane, Carlo Cafiero, Felice Orsini, Anita Garibaldi, Poerio e gli eroi sconosciuti, tutti perdenti secondo la logica della storia, nella controvertigine.

Il carcere è onnipresente, luogo tristemente concreto e metafora esistenziale: «L'idea che il carcere possa rieducare e risocializzare è ridicola» spiega Celestini. «A parte le condizioni dei detenuti, si sono moltiplicati i reati. Non perché ci sia più gente che delinque, è solo che ci sono più modi di mandare la gente in carcere. Un carcere che ormai sostituisce lo stato sociale». Un angolo visuale estremo? Forse soltanto coraggio, onestà intellettuale e intelligenza critica in un Paese dove tutto ciò è merce rara.

Uno spettacolo non consolatorio, che invita a una seria riflessione e che rende evidente, una volta di più, la genialità dell'autore e interprete Celestini.

Da consigliare ai giustizialisti castigamatti. Da consigliare agli ignoranti, nel senso che ignorano. Da consigliare a chi poco sa della storia patria. Insieme con gli splendori ci sono le miserie e le nefandezze.

Un testo multidimensionale con il raro merito di accendere la luce dei riflettori sul triste universo penitenziario – drammatico l'elenco dei morti suicidi e le relative modalità – per come si è imposto nel Bel Paese, quello del Risorgimento tradito.

 

Alberto Figliolia

 

 

PRO PATRIA. Senza prigioni, senza processi di e con Ascanio Celestini (suono Andrea Pesce). Piccolo Teatro Grassi, via Rovello 2, Milano (MM1 Cairoli). Sino al 27 maggio. Tel. 02 848800304.


Articoli correlati

  Valter Vecellio. Le “elementari” verità di Ascanio Celestini mentre la “mattanza” continua…
  Alessandro Barchiesi. Giustizia lenta
  Marco Pannella. “Dalle nuove catacombe si alzerà la battitura della speranza”
  #iostoconmarco Amnistia Diritto Legalità
  Valter Vecellio. 25 aprile: la marcia ignota
  Marcia 25 Aprile. “Vi confermo la mia vicinanza nei confronti della vostra meritoria iniziativa”
  Valentina Ascione. La giustizia a parole
  Emma Bonino. “Napolitano rifiuta il suo ruolo di garante della legalità”
  Il giorno di Pasqua davanti a Regina Coeli: in fila indiana fino a piazza San Pietro
  Bernardini e Pannella: “Davanti alle carceri file silenziose dei parenti dei detenuti”
  Carceri/San Vittore: Presidio radicale accoglie Napolitano al grido “Amnistia”
  “Amnistia subito!” Anche a Sondrio davanti al carcere
  Carceri: Iniziative in tutta Italia
  Rita Bernardini. Una lotta che non può fermarsi
  Alessandro Barchiesi. 18-21 luglio 2012
  Alessandro Barchiesi. Io voto in carcere
  Emma Bonino. 25 aprile marcia per una nuova liberazione: dalla partitocrazia
  PRNtt. 26 giugno. Manifestazione a Roma nella giornata mondiale contro la tortura
  Valter Vecellio. L’“anomala” Basilicata, dove i vescovi aderiscono alle iniziative radicali
  Valter Vecellio. Sui (timidi) provvedimenti “svuotacarceri”
  Valter Vecellio. Complici dei violenti
  Valeria Centorame. Amnistia… perché No?
  Carceri: calendarizzata risoluzione sul diritto di voto dei detenuti
  Valeria Centorame. Amnistia e pregiudizio
  Rita Bernardini. Messaggio alle associazioni promotrici della II Marcia per l'Amnistia, la Giustizia e la Libertà
  Valter Vecellio. Giustizia: se è lo Stato a essere in flagranza di reato
  Il 25 aprile la 2ª Marcia per l’Amnistia, la Giustizia, la Libertà
  Valter Vecellio. Dunque, signor ministro? Dopo la sua “visita” a Regina Coeli, cos’ha fatto, cosa intende fare?
  Contro la bancarotta giudiziaria, per Pannella la parola d’ordine è una sola: amnistia
  Claudio M. Radaelli. La nonviolenza a volte “funziona”, a volte no, ma funziona (senza virgolette) sempre
  Rino Cammilleri, Vittorio Feltri. “Il Giornale” apre un dibattito sull'amnistia
  AMNISTIA SUBITO! Da mercoledì 18 luglio quattro giorni di nonviolenza, di sciopero della fame e di silenzio
  PRntt. Amnistia per la giustizia e la legalità
  AMNISTIA SUBITO! Flash-mob, a Bologna venerdì sera
  Valter Vecellio. “¿Ministro Severino, por qué no te callas?”
  Partito Radicale NTT. Amnistia: Marcia di Pasqua
  Carcere: Radicali Sondrio chiede il ritorno del Garante Racchetti
  Valter Vecellio. Tre notizie da titolo TG!?...
  Preghiere dal Carcere di Opera
  I dati e la situazione del carcere di Sondrio
  Filomena Gallo. Salute in carcere: il caso Bottigliero
  Paolo Ruffilli. Tutto il possibile
  Vetrina/ Paolo Ruffilli. Come gli ospedali
  Balamòs Teatro. “Ieri, oggi, domani...”
  Secondo ferragosto in carcere. I dati e la situazione della casa circondariale di Sondrio
  Bambini in carcere: uno scempio a cui porre rimedio
  Ferragosto nelle carceri: a Sollicciano la senatrice Donatella Poretti
  “Racchetti riveda la propria decisione”. Da Milano interviene il Provveditore regionale Pagano
  Rita Bernardini. Carceri: basta con la gioielleria di scena
  Valter Vecellio. Se il diritto viene costantemente minacciato e stravolto…
  Natale in carcere: progetto Fonoteca a Lodi e dolci Auguri a Sondrio
  Piero Cappelli: Perdere e ‘ritrovare’ la libertà in silenzio, Dietro le sbarre…
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 5ª parte – Altre poesie
  Alessandro Barchiesi. Convivenza carceraria
  Sondrio. In visita al carcere con Benedetto Della Vedova
  Consentire la socializzazione tra i detenuti e il proprio cane
  Carceri/Ddl Alfano. Approvati due Ordini del giorno presentati dai senatori Radicali
  Sondrio, Radicali: “Anche la proposta di legge fa male ai detenuti?”
  Sondrio. Il Movimento 5 Stelle sulla situazione del carcere
  Sondrio. Relazione (e dimissioni) del Garante dei diritti delle persone limitate nella libertà personale
  Roberto Fantini. Per una giustizia più giusta, “partiamo da 20x20”
  Francesco Racchetti. Il fallimento della prigione
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 2ª parte - 'Giornate particolari' 2004-2006
  Sondrio/Carcere. “Quel diavolo di un Racchetti...”
  Rita Bernardini. La vergogna di San Vittore
  Vincenzo Donvito. L'irriverente. Tossicodipendente muore per overdose in carcere
  Paola Mara De Maestri. Sulla poesia/ Il Laboratorio del carcere di Opera Milano
  Voci dalla Poesia: Scrittura creativa nel Carcere. Opera e Bollate
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 1ª parte - Presentazione
  Interrogazione Poretti-Perduca: “Il carcere di Arezzo chiude?”
  Radicali Sondrio: Fine anno nel carcere di via Caimi
  Cercare in carcere libertà
  Francesco Racchetti. Situazione e prospettive al Carcere di Sondrio
  Bimbi in carcere. Bene ministro Alfano, avrà il nostro sostegno!
  Valter Vecellio. Notizie dal “Format” sui diritti umani che non c’è
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 4ª parte – L'inchiesta 'giornalistica' di febbraio e Free Play
  Il "Palazzo" affossa amnistia e indulto
  Giustizia-carcere. È il sito del ministero di Giustizia? No, è quello di “Scherzi a parte”. Cliccare per credere
  Carcere Arezzo. Sovraffollamento, mancanza di attività e limitazioni alle ispezioni parlamentari
  "Ferragosto in carcere"
  Sondrio: Tutti con il Garante dei detenuti… tranne il Sindaco?
  Sondrio. La direttrice del carcere replica alla nota diffusa dei Radicali
  Il richiamo del Jobèl. La ballata del carcere di Reading
  Carcere Arezzo. Nuova visita ispettiva dopo la rivolta e alcuni risultati si ottengono
  Visita al carcere di Arezzo. Incontro con la stampa sabato 20 febbraio
  Sciopero della fame nel carcere di Sondrio
  Sondrio e Morbegno. Due appuntamenti sul carcere a fine mese
  Valter Vecellio. A proposito di una politica di “governo” del carcere che non c’è
  Sondrio. Impegno per un nuovo, moderno carcere
  AMNISTIA. Dalla mezzanotte di oggi una giornata di digiuno a favore di un atto di clemenza
  L'On. Rita Bernardini, deputata radicale, in visita ispettiva al carcere di Sondrio
  Il ministro Alfano conferma: quella di carceri e giustizia è la vera grande emergenza italiana
  Piero Cappelli: La Collina della speranza. Rieducazione dei carcerati.
  Antonella Martinelli, Vincenzo Samà: “L’edera”. 3ª parte - 'Giornate particolari' 2006-2008
  Gino Songini. A proposito della libertà di stampa
  Risorgimento: questioni aperte
  Gf. Paris. I militanti della democrazia e dei diritti civili
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy