Lunedì , 17 Giugno 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Marco Pannella. “Dalle nuove catacombe si alzerà la battitura della speranza” 
Previsto per oggi il tam-tam dalle carceri
30 Agosto 2012
 

Giovedì suoneremo così le nostre campane”. Marco Pannella rispolvera una battuta storica per presentare la 'Grande Battitura della speranza' che oggi, giovedì 30, dalle 19:30 alle 20, si alzerà da tutte le carceri italiane, prima manifestazione di ripresa della lotta nonviolenta per l'Amnistia e la riforma della Giustizia.

«Dalle catacombe della civiltà che sono le carceri italiane», spiega all'Adnkronos il leader radicale, «i fedeli alla religiosità della libertà umana faranno suonare le loro campane di dolore ma soprattutto di speranza».

Con la battitura delle sbarre, aggiunge il leader radicale, «rilanciamo la campagna per l'amnistia di tutti gli abitanti delle catacombe della democrazia e della giustizia: le detenute e i detenuti assieme agli altri carcerati, cioè la polizia penitenziaria, il volontariato, il ceto dirigente delle intere comunità penitenziarie».

«L'amnistia» rimarca «è l'unico strumento strutturale per interrompere la flagranza criminale dello Stato italiano che da tre decenni è condannato dalla giurisdizione europea per tutti i peggiori reati contro i diritti umani, personali e sociali. Il grido che si alza dalle carceri» aggiunge Pannella «è stato certamente ascoltato ma non capito da Napolitano. Deve essere conosciuto da tutti, perché le carceri davvero sono le catacombe contemporanee, il luogo dove gli 'ultimissimi' dettero corpo alle loro testimonianze con parole, preghiere e comportamenti coerenti».

«Chi abita le nuove catacombe sono gli 'ultimissimi' della storia romana. Tutti quelli che lo vogliono, perché loro lo sanno, dato che in questo Paese la conoscenza è vietata e negata, domani potranno battere il ferro sulle sbarre delle loro comuni celle di tortura e di oppressione, annunciando lieti la sperata liberazione del diritto e della giustizia, in un'Italia che è precipitata nel dominio della violenza dopo il cinquantennio di partitocrazia detto antifascista. A Teramo» racconta il leader radicale «i detenuti mi hanno accolto cantando “Pannella è uno di noi”. Anche altri compagni e campagne che girano nelle carceri hanno sentito risuonare questo motivo».

«La battitura della speranza» conclude Pannella «deve annunciare il tempo del riscatto della giustizia e della democrazia, come ripresa di questa grande campagna non violenta, in nome della legge e del popolo sovrano».

 

Fonte: Radicali.it


Articoli correlati

  Alessandro Barchiesi. Giustizia lenta
  Valentina Ascione. La giustizia a parole
  Contro la bancarotta giudiziaria, per Pannella la parola d’ordine è una sola: amnistia
  Valter Vecellio. 25 aprile: la marcia ignota
  #iostoconmarco Amnistia Diritto Legalità
  “Amnistia subito!” Anche a Sondrio davanti al carcere
  Marcia 25 Aprile. “Vi confermo la mia vicinanza nei confronti della vostra meritoria iniziativa”
  AMNISTIA SUBITO! Flash-mob, a Bologna venerdì sera
  Alessandro Barchiesi. 18-21 luglio 2012
  Il giorno di Pasqua davanti a Regina Coeli: in fila indiana fino a piazza San Pietro
  Carceri: Iniziative in tutta Italia
  Claudio M. Radaelli. La nonviolenza a volte “funziona”, a volte no, ma funziona (senza virgolette) sempre
  Valter Vecellio. Le “elementari” verità di Ascanio Celestini mentre la “mattanza” continua…
  Rita Bernardini. Messaggio alle associazioni promotrici della II Marcia per l'Amnistia, la Giustizia e la Libertà
  Emma Bonino. “Napolitano rifiuta il suo ruolo di garante della legalità”
  Carceri/San Vittore: Presidio radicale accoglie Napolitano al grido “Amnistia”
  Valter Vecellio. Sui (timidi) provvedimenti “svuotacarceri”
  Bernardini e Pannella: “Davanti alle carceri file silenziose dei parenti dei detenuti”
  Rita Bernardini. Una lotta che non può fermarsi
  Alessandro Barchiesi. Io voto in carcere
  PRNtt. 26 giugno. Manifestazione a Roma nella giornata mondiale contro la tortura
  Valter Vecellio. L’“anomala” Basilicata, dove i vescovi aderiscono alle iniziative radicali
  Ascanio Celestini. Pro patria. Senza prigioni, senza processi
  Il 25 aprile la 2ª Marcia per l’Amnistia, la Giustizia, la Libertà
  Valter Vecellio. Complici dei violenti
  Valeria Centorame. Amnistia… perché No?
  Emma Bonino. 25 aprile marcia per una nuova liberazione: dalla partitocrazia
  AMNISTIA SUBITO! Da mercoledì 18 luglio quattro giorni di nonviolenza, di sciopero della fame e di silenzio
  Valeria Centorame. Amnistia e pregiudizio
  Valter Vecellio. Giustizia: se è lo Stato a essere in flagranza di reato
  PRntt. Amnistia per la giustizia e la legalità
  Rino Cammilleri, Vittorio Feltri. “Il Giornale” apre un dibattito sull'amnistia
  Valter Vecellio. “¿Ministro Severino, por qué no te callas?”
  Valter Vecellio. Dunque, signor ministro? Dopo la sua “visita” a Regina Coeli, cos’ha fatto, cosa intende fare?
  Carceri: calendarizzata risoluzione sul diritto di voto dei detenuti
  Partito Radicale NTT. Amnistia: Marcia di Pasqua
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy