Giovedì , 23 Maggio 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
RadicaliPerugia. Emergenza carceri: qualcosa si muove? 
Raggiunta la quota di senatori che determina la convocazione del Senato e, anche di diritto, art. 62 Costituzione, la convocazione dell'altra Camera
24 Agosto 2011
 

A seguito della mobilitazione promossa dai Radicali, ieri sera, durante la trasmissione di “Radiocarcere”, Marco Pannella ha annunciato che è stata raggiunta la quota di senatori che determina la convocazione del Senato e, anche di diritto, art. 62 della Costituzione, la convocazione dell’altra Camera. Si tratta di un primo successo dell’iniziativa radicale per ottenere un provvedimento di amnistia e indulto. In questo momento drammatico di emergenza delle carceri e di crisi estrema del sistema giustizia, riportiamo le parole del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al convegno promosso dai Radicali che si tenne al Senato il 28 luglio scorso:

A proposito delle scelte politiche e legislative: «(…) oscillanti e incerte tra tendenziale, in principio, depenalizzazione e “depenitenziarizzazione”, e ciclica ripenalizzazione con crescente ricorso alla custodia cautelare, abnorme estensione, in concreto, della carcerazione preventiva. Di qui una realtà che ci umilia in Europa e ci allarma, per la sofferenza quotidiana – fino all’impulso a togliersi la vita – di migliaia di esseri umani chiusi in carceri che definire sovraffollate è quasi un eufemismo».

A proposito delle finalità costituzionali della pena: «(…) Evidente in generale è l’abisso che separa la realtà carceraria di oggi dal dettato costituzionale sulla funzione rieducatrice della pena e sui diritti e la dignità della persona. È una realtà non giustificabile in nome della sicurezza, che ne viene più insidiata che garantita, e dalla quale non si può distogliere lo sguardo (…)».

Rivolgendosi alla Politica: «(…) è fondamentalmente dalla politica che debbono venire le risposte. (…) non escludendo pregiudizialmente nessuna ipotesi che possa rendersi necessaria. Sappiamo che la politica, quale si esprime nel confronto pubblico e nella vita istituzionale, appare debole e irrimediabilmente divisa, incapace di produrre scelte coraggiose, coerenti e condivise.

Ma non sono proprio scelte di questa natura che ogni giorno di più si impongono, dinanzi alla gravità dei problemi e delle sfide che ci incalzano non solo nel campo cui si riferisce questo Convegno ma in altri non meno fondamentali? Non dovremmo tutti essere capaci di un simile scatto, di una simile svolta, non foss’altro per istinto di sopravvivenza nazionale?»

 

Associazione Giovanni Nuvoli

radicaliperugia.org


Articoli correlati

  Valter Vecellio. Se il diritto viene costantemente minacciato e stravolto…
  Marco Pannella. A Napolitano dico: Amnistia unico traino possibile degli altri provvedimenti importantissimi, da anni in attesa
  Valter Vecellio. Sui (timidi) provvedimenti “svuotacarceri”
  Adriano Sofri. Caro Marco, sarebbe bello se tu, alle cinque della sera…
  Alessandro Barchiesi. Toc... toc... L'amnistia!
  Carceri più civili
  Enea Sansi. Anch'io, da oggi, in sciopero della fame
  Valter Vecellio. “Abisso tra la realtà carceraria e la legge”, denuncia il papa
  Il Manifesto: in prima pagina "Le loro prigioni" sull'iniziativa nonviolenta di Pannella
  Giustizia e carcere: “Giustamente”
  Giulia Crivellini. Perché non temere l’amnistia
  Valter Vecellio. 14 agosto. Solo un fioretto? Immagina...
  Donatella Poretti: Qui 'processo lungo', là 'processo corto': “Schizofrenia del bicameralismo perfetto”
  Alessandro Barchiesi. Partecipazione
  Alberto Di Majo intervista Marco Pannella: «Il Pd non pensi ai radicali ma alle carceri italiane»
  Enrico Sbriglia. Mercoledì 6 luglio manifestazione dei Direttori Penitenziari
  Marco Pannella riprende lo sciopero della sete
  Napolitano: “Non solo amnistia…”. Pannella: “Esiste un cammino più rapido e sicuro?”
  Marco Pannella. Ragioni e obiettivi dell'amnistia
  Valter Vecellio. Se a suicidarsi ora sono anche i “secondini”
  Lettera del Presidente della Repubblica Napolitano a Marco Pannella
  Francesco Pullia. Pannella, uno spiraglio oltre la cecità
  Riforma giustizia: 146 senatori aderiscono alla seduta straordinaria del Senato
  Maurizio Benazzi. L'editto di Milano, sponsor Swarovski
  Amnistia per la Repubblica! Manifestazioni del 14 luglio
  Valentina Ascione. Svuota-carceri e amnistia, gli annunci non bastano
  Emma Bonino al Senato. Carceri e Giustizia: “interrompere la flagranza di reato”
  Adriano Sofri. L’amnistia, unica proposta che affronta ragionevolmente il problema
  Giorgio Napolitano. Il diritto dei cittadini a una “giustizia giusta”
  “Italia fuorilegge; subito l'amnistia”
  “In nome della legge, cacciamoli via tutti!”
  Lucio Bertè. "Amnistia, amnistia, amnistia"
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy