Domenica , 25 Ottobre 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Una poesia di Roberto Malini dedicata ad Anne Frank 
Sarà letta nel Giorno della Memoria 2014 a Vercelli
23 Gennaio 2014
 

Il 26 gennaio 2014, nell'àmbito delle commemorazioni per il Giorno della Memoria della Shoah, presso lo splendido e antichissimo Salone Dugentesco, l'interprete Renzo Bellardone leggerà la poesia di Roberto Malini “Il Diario di Anne Frank”. Poeta, scrittore e storico della Shoah, Roberto Malini lavora da più di trent'anni per la diffusione della cultura dell'Olocausto, spesso in collaborazione con i più importanti istituti del mondo: Yad Vashem, Beit Lohamei Hagetaot, United States Holocaust Museum e altri. Ha pubblicato saggi storici e opere di educazione alla Shoah, cortometraggi e documentari, ricevendo importanti riconoscimenti. Malini ha donato allo Stato italiano, per il Museo Nazionale della Shoah di Roma, un'importante collezione di opere d'arte realizzate da pittori, scultori e incisori scomparsi nei campi di morte o sopravvissuti allo sterminio attuato dai nazisti. La poesia “Il Diario di Anne Frank”, accolta con commozione da testimoni della Shoah come Thomas Gazit e Wolf Murmelstein, fa parte della sua raccolta di poesie Dichiarazione (Edizioni Il Foglio, Piombino 2013).

 

 

Il Diario di Anne Frank

 

L'asimmetria barionica

dice che nel nostro universo

materia e antimateria

non sono presenti nella stessa misura,

ma anzi, la seconda è quasi assente.

 

Dove si annida l'antimateria?

Quando si manifesta?

Solo gli astri lo sanno

e tremano,

perché l'antimateria

è la fine di tutto.

 

Arrivarono. Arrivano sempre.

Echi di fuoco le loro voci,

vento di vetro i loro sguardi.

Entrarono in casa vostra

con regolare mandato

timbrato in nero, firmato 

dall'autorità competente.

 

Algidi, ineluttabili, metodici

come macchine d'ombra

perquisirono dappertutto

seguendo una sola direttiva:

l’obbedienza

ai superiori, alle vigenti leggi.

 

Furono persino gentili,

quando seppero

che tuo padre era stato ufficiale

dell'esercito tedesco

durante la Prima guerra mondiale

ed era stato decorato

con la croce di ferro.

 

Non vi era nulla di perverso in loro,

non sembravano aguzzini,

ma coscienziosi tutori

dell'ordine costituito,

solerti difensori della giustizia

e della legalità.

 

Arrivarono. Arrivano sempre.

Per distruggere la tua vita con un timbro,

per macellare la tua famiglia con una firma,

per cercare nell’innocenza

i segni della condanna.

 

Arrivarono. Arrivano sempre.

Per dare il tuo nome a una stella

del loro universo negativo,

per segnare il tuo corpo con un numero

della loro aritmetica di scempio.

 

Un numero e una stella,

così che i loro simili,

così che i loro complici

potessero riconoscerti

e nel momento sancito dall'odio

gettarti nel fango dell’ingiuria,

avvelenarti con i bacilli del pregiudizio

e infine cancellarti dal mondo,

disperdendo le tracce

della tua esistenza

come polvere nel vento.

 

L'asimmetria barionica

è un disequilibrio

dell'universo primordiale

e potrebbe spiegarsi

con la presenza

fra le galassie

della materia oscura.

 

Arrivarono. Arrivano sempre.

 

Li aspettavi.

 

Quando entrarono

nel tuo piccolo mondo

li seguivi con gli occhi

mentre con precisione,

in ossequio agli ordini,

secondo la prassi,

distruggevano ogni cosa

che amavi.

 

Potevi solo assistere

alla fine della speranza,

sapendo che nessuna giustizia,

nessuna umanità

ti avrebbero aiutata.

 

Era come se Dio e la Verità

fossero morti,

sostituiti dai protocolli.

 

Potevi solo assistere

al sacrificio del bene

e pregare che almeno non vedessero

i tuoi taccuini caduti a terra,

le tue parole rivolte agli uomini

di domani.

 

Se Dio era ancora vivo,

se Dio vegliava ancora su di te,

il tuo diario sarebbe diventato invisibile

per qualche istante,

sfuggendo all’ispezione.

 

E quando li poliziotti fossero usciti

con voi dall'alloggio segreto

in Prinsengracht 263,1

ecco che i tuoi quaderni

avrebbero iniziato a raccontare

alla gente del futuro

la storia di Anne Frank,

che era nata in Germania,

aveva vissuto ad Amsterdam,

aveva amato e coltivato i suoi sogni

dietro una porta nascosta

e infine, quando aveva quindici anni,

era stata tradita e portata via,

con la sua famiglia,

verso Westerbork2 e i campi di morte.

 

L'asimmetria barionica

rivela che l'universo

protegge la materia

dall'antimateria.

 

La Gestapo non vide i tuoi quaderni

e se oggi l’uomo

ha una speranza di redenzione,

è perché nella biblioteca del suo spirito

accanto a una copia di Mein Kampf

ce n’è una del Diario di Anne Frank.

 

Roberto Malini

 

 

1 È l’indirizzo dell’alloggio segreto di Amsterdam dove Anne Frank e la sua famiglia si nascosero, insieme ai Van Pels e a Fritz Pfeffer, per più di due anni.

2 Westerbork era un campo di concentramento e di transito che si trovava nel nordest dei Paesi Bassi, in località Hooghalen. Nel periodo fra luglio 1942 e settembre 1944 partirono dal campo 93 convogli diretti ad Auschwitz e Sobibór, trasportando circa 107 mila prigionieri, di cui solo 5.200 sopravvissero.


Articoli correlati

  Biblioteca della Valchiavenna. La Shoah in casa
  Ricordando con Joyce Lussu la Shoah
  “Gli scomparsi” di Daniel Mendelsohn
  Pietre in cui inciampa la coscienza: i “Stolpersteine”
  Eugenio de' Giorgi. “Affittasi monolocale zona Ghetto” con il Teatro Olmetto
  Enrico Peyretti. Memoria della com-passione
  Giorno della Memoria 2016: poeti e musicisti a tavola con Anne Frank
  Doriana Goracci: Giornata della Memoria con Gaza e Lucca nel tempo storico presente
  Matteo Moca. “Shoah”, Lanzmann e la memoria
  Vetrina/ Patrick Sammut. Giorno della memoria
  In libreria/ Susanne Raweh. La storia della nonna bambina
  Vetrina/ Paola Mara De Maestri. Poesie per non dimenticare
  Milano. Il radicale Lucio Bertè rende omaggio alle vittime della Shoah nel cimitero “ad Martyres”
  L’artista santhiatese Ennio Cobelli dona al poeta Roberto Malini la sua opera “Holocaust”
  Il 19 aprile è "Yom HaShoah", il Giorno della Shoah
  “L’oro di Milcik”. Un concerto per la Giornata della Memoria 2009
  Festival Fare Memoria 2016
  Roberto Malini. Il 18 settembre 1926 è nato Joe Kubert, genio del fumetto
  Milano, binario 21
  L’ultima stazione. Per non dimenticare al Teatro Laboratorio
  Arvangia. Dare voce alla memoria che tace…
  Vincenzo Donvito. Reato di negazionismo? Reato di opinione!
  Anne in the Sky: un grande messaggio di pace
  Pesaro, arte e Shoah: Wanda Coen
  La ragazza con la fisarmonica
  Benedetto Della Vedova. Fame... iraniana
  TEREZIN: frammenti di vite in attesa dello sterminio
  Liceo Ceccano. Giornata della Memoria 2009
  Giorno dell’Indipendenza di Israele a Vercelli
  Roberto Malini. Il 20 settembre 1992 è morto Kadish, artista e testimone della tragedia umana
  L’8 giugno alla Rocca di Sassocorvaro inaugurazione della mostra “Artisti dell’Olocausto"
  Donazione di una foto firmata da Gino Bartali dall'Italia al Museo Yad Vashem
  EveryOne Group. Donazione di Roberto Malini a favore del Museo della Shoah di Roma
  Guido Bedarida. Per il Giorno della Memoria
  Erveda Sansi. Ricordare per conoscere
  Yom HaShoah. Dall'Italia in regalo la App che ricorda Helga Deen e l'Olocausto
  Gli ebrei sotto il regno sabaudo - incontro a Santhià (Vercelli)
  Arcigay Arezzo per la Giornata della Memoria ricorda l'Omocausto
  Lidia Menapace. Sull'ignoranza religiosa
  Giuseppina Rando. I dipinti di David
  Shoah: tavole rotonde, commemorazioni, concerti per ricordare
  SHOAH RIFLESSIONI & OMAGGI
  Ricordando con Primo Levi l'orrore dell'Olocausto nazifascista degli ebrei
  Gigi Fioravanti. Giorno della memoria. Domande
  Federica Bonzi, Enrico Marco Cipollini. Memoria, memorie...
  Ionne Biffi. Gusen: infanzia negata
  Giornata della Memoria: Le vostre orme leggere
  Morbegno. Giornata della memoria 2020
  Esther Ettinger. Una scala di filo spinato, deserta di ali
  Vetrina/ Roberto Malini. In morte di Shlomo Venezia, testimone della Shoah
  Giornata della Memoria a Vercelli: le donne della Shoah
  Roberto Malini. È morto Wiesel
  I giovani ricordano la Shoah
  Alfred Breitman. Una poesia di Roberto Malini dedicata ai mendicanti
  Vetrina/ Natale è tellus. 2
  Editoria/ Recensione della collana “Le isole del suono” (Lavinia Dickinson Edizioni) sul prestigioso Le Monde diplomatique
  Roberto Malini. Il coronavirus somiglia all’influenza di Hong Kong del 1968
  Premi e concorsi/ Roberto Malini finalista al Premio internazionale di Poesia “Senghor”
  Roberto Malini. Perché le “Sardine” dovrebbero trasformarsi in un vero partito politico
  Genova. Per ricordare Cesare Mazzolari e completare la scuola nel Sud Sudan
  Roberto Malini: performance di poesia “Il giardino dei poeti quantici”
  Vetrina/ Roberto Malini. Oceano
  Premi e concorsi/ “Antica Pyrgos” - Profumi di Poesia: Riconoscimenti speciali a Skylar, Roberto Malini e Steed Gamero
  Viareggio. Commozione per il film La canzone di Rebecca e l'inno Rom
  Vetrina/ Roberto Malini. Il Vangelo di Giuda
  Teatro. A Milano, anteprima de “La forchetta di Mastro Scappi”
  Vetrina/ Roberto Malini. Dal diario di Veta, bambina Rom
  Eventi/ Poesia a Genova
  Vetrina/ Hamza Kashgari. Nel giorno del tuo compleanno...
  Ferrara. Il silenzio dei violini alla Biblioteca Comunale Ariostea
  Iniziative/ “Leggi una poesia a un bambino”
  Il popolo Rom in Italia attraverso l'obiettivo di Steed Gamero
  In libreria/ Anteprima: “Bligal di pietra e luce”
  Eventi/ Dall’Italia un’iniziativa che diffonde nel mondo la memoria di Willy Monteiro Duarte
  Vetrina/ R. Malini e P. Garofalo, A Simone
  Roberto Malini. In Italia le autorità perseguitano i poveri
  Steed Gamero. “Resistendo, respirando”, di Roberto Malini
  Premi e concorsi/ Roberto Malini vince il Premio di poesia “Benfazeja” di San Paolo (Brasile)
  Premi e concorsi/ Roberto Malini al Premio “Jacopo Durandi” della Città di Santhià
  Roberto Malini. “Cari nomi”
  La poetessa americana Louise Glück ha vinto il Nobel per la Letteratura 
  Roberto Malini. Liliana Segre ispira ancora il migliore attivismo umanitario
  Addio, Pesaro. Una videopoesia, un invito a intraprendere un viaggio di civiltà
  Premi e concorsi/ Roberto Malini vince il “Frate Ilaro del Corvo” 2018
  Lettera al mondo. Poeti che scrivono ai potenti della Terra
  Vetrina/ Roberto Malini. Risoluzione sulla pace
  Roberto Malini. Buon viaggio, sardine!
  Roberto Malini. Il ciliegio che sopravvisse alla bomba
  Vetrina/ Roberto Malini. I nuovi partigiani
  Vetrina/ Roberto Malini. Silenzio
  Vetrina/ Roberto Malini. Il dolore
  Iniziative/ Tania Di Malta. Poesie per Willy
  Vetrina/ Roberto Malini. “Ponte Morandi”
  Vetrina/ Roberto Malini. Su ferite mortali ancora aperte
  La Seconda Lettera al Mondo
  Premi e concorsi/ Menzione Speciale al Premio Letterario Camaiore 2012 per “Il silenzio dei violini”
  In libreria/ Patrizia Garofalo. Bligal di pietra e luce: riconoscere il tempo
  Vetrina/ Roberto Malini. Tatarszentgyoergy
  “Pan, dio della selva” di Roberto Malini
  Alba Montori. La memoria: Grüne Rose
  Andrea Mancaniello. L'uovo: pura poesia in un film sul valore della vita
  Spot/ Rom: poesia e arte. Con Rebecca Covaciu e Roberto Malini
  12 giugno 2014: oggi è il compleanno di Anne Frank
  In libreria/ È italiano il primo libro di poesie che uscirà nel 2014
  Ferrara. Poesie sui Rom alla Biblioteca Ariostea
  Festival di Poesia di Genova: il Reading al Coronata Campus diventerà un film
  Marisa Cecchetti. Roberto Malini, Dichiarazione
  Roberto Malini. I Poeti per i Diritti Umani cantano perché la speranza non muoia
  Anteprima/ Paul Polansky, Roberto Malini. Il silenzio dei violini
  L'importanza dei difensori dei diritti umani in quest'Italia di barbarie istituzionale
  Vetrina/ Roberto Malini. Bello come una stella
  Vetrina/ Roberto Malini. Fra i due istanti
  Premi e concorsi/ “Nuove Lettere” di Napoli: Roberto Malini finalista
  Giornata Europea della Cultura Ebraica a Barletta: un successo, aspettando la Cittadella
  Genova. Roberto Malini in un reading per il disarmo nucleare alla Stanza della Poesia
  Vetrina/ Roberto Malini. Tortura
  Premi e concorsi/ “Phralipé” 2013 all'attivista umanitario e scrittore Roberto Malini
  In libreria/ Marisa Cecchetti. “Il giardino dei poeti quantici” di Roberto Malini
  Roberto Malini. Come si diventa poeti?
  Roberto Malini. Possiamo recuperare democrazia e civiltà con una nuova Resistenza
  Ravenna, cinema e diritti umani: a Roberto Malini il Premio “Dan Arevalos”
  Vetrina/ Roberto Malini. Fortunati coloro che possono vivere sulla terra
  Roberto Malini/Kujtim Pacaku. Due poeti si incontrano all'alba...
  Vetrina/ Roberto Malini. Un giorno senza vento, A Day Without Wind
  Festa di Carugate: poesia e diritti umani con Roberto Malini
  Viareggio. Al Welcome Square anteprima del film “La canzone di Rebecca” di Roberto Malini
  Roberto Malini. Le fiamme di Notre-Dame
  In libreria/ Roberto Malini. “Immergi i piedi in questo fiume di speranza” di Alatishe Kolawole
  Vetrina/ Roberto Malini. Abbiamo dimenticato
  “Leggerò versi sulla Shoah per onorare le vittime della strage di Bruxelles”
  Coronavirus: predisponete un piano per proteggere le persone anziane più indigenti
  Il vento della poesia nelle corde dei violini
  Genova, “Onde gravitazionali”: un successo la performance di Roberto Malini
  C'è una nuova legge in Uganda/ There’s a New Law in Uganda
  Il silenzio dei violini entra nei LibriVivi con la voce di Gino La Monica
  Eventi/ La poesia di Roberto Malini va nello spazio con la Nasa
  Esopo era ebreo?
  Spot/ Genova, Casa America: la poesia di Roberto Malini dall'Italia al Brasile
  Morire a Milano di povertà, indifferenza e freddo
  Dario Picciau. La poesia di Roberto Malini conquista il Brasile
  In libreria/ Roberto Malini. Dichiarazione
  Roberto Malini. La vita è… una giornata fra poeti
  EveryOne. Un libro italiano di poesie conquista i Rom del Brasile
  La “Lettera al mondo” arriva in Uganda
  Genova. Life Festival - Voci a colori: parole che escono dal cor(p)o
  Roberto Malini. “Esopo nelle Valli del Tridentum”
  Roberto Malini. Ansia da pandemia
  Coronavirus oltre i numeri
  Vetrina/ Roberto Malini. Il patto di Malta
  Roberto Malini. Se­con­da assemblea pubblica del co­mi­ta­to Genova­solidale
  Vetrina/ Roberto Malini. In memoria del Mahatma Gandhi nell’anniversario della sua nascita
  Teatro. Prima nazionale de “La forchetta di Mastro Scappi” alla Libera Università di Alcatraz
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy