Giovedì , 12 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
“Leggerò versi sulla Shoah per onorare le vittime della strage di Bruxelles” 
Roberto Malini oggi al Festival “TreviglioPoesia”
25 Maggio 2014
 

Ieri, 24 maggio, un uomo ha aperto il fuoco presso il Museo Ebraico di Bruxelles, uccidendo quattro persone: una coppia di ebrei israeliani, un volontario e un impiegato del museo. Quindi è fuggito con un complice. Al contrario di quanto affermato dalle prime agenzie, nessun sospetto è stato ancora fermato. Le autorità confermano tuttavia la matrice antisemita dell'attentato. Tutti noi dovremmo riflettere sulle enormi, fatali responsabilità di chi semina odio contro il popolo ebraico, per intolleranza o propaganda politica.

La sparatoria di Bruxelles, avvenuta alla vigilia delle elezioni politiche ed europee, mostra come sia ancora presente e mortifero, anche qui nell'Unione europea, il mostro dell'antisemitismo. Un fenomeno spaventoso che si diffonde come un virus e di fronte al quale non dobbiamo abbassare la guardia. Nella mia attività di poeta civile e difensore dei diritti umani mi sono trovato più volte a fronteggiarlo e non a caso venni inserito nelle “liste nere” della più note e violente organizzazioni neonaziste: StormFront e WhitePride. Per contrastare i bacilli dell'odio, è necessario non lasciarsi mai spaventare, ma procedere sempre a testa alta, opponendo i vessilli della memoria e della civiltà alle insegne del terrore e dell'antisemitismo.

Oggi pomeriggio avrei dovuto leggere alcune poesie dalla mia recente raccolta Il giardino dei poeti quantici al Festival “Treviglio Poesia”, durante la presentazione di Lavinia Dickinson Editore (vedi in calce, ndr). Ma dopo la tragedia di Bruxelles ho deciso che leggerò sei poesie sulla Memoria della Shoah, dal mio libro Dichiarazione, in segno di lutto verso le vittime innocenti e per ricordare gli effetti sanguinosi dell'odio, un sentimento distruttivo e sanguinario, che allontana il genere umano da qualsiasi traguardo o sogno di civiltà.

 

Roberto Malini

 

 

 

Il Lavinia Dickinson Project

al Festival Treviglio Poesia 

 

25 maggio 2014 dalle 17:30, a Treviglio (Bg), nel Cortile della Poesia, via Sangalli, 8: presentazione di Lavinia Dickinson Editore e del Lavinia Dickinson Project al Festival “Treviglio Poesia”. Elisa Amadori Brigida, Steed Gamero e Roberto Malini (foto) leggeranno alcune poesie dalle loro più recenti raccolte. Li accompagneranno i musicisti Marco Mantovani e Fabio Patronelli. Cinque artisti che sono stati premiati il 20 maggio scorso con il Premio Internazionale Milano per la Poesia, la Musica e l'Arte. 

 

 

Treviglio (BG), 26 maggio 2014 – Il Festival “TreviglioPoesia” raggiunge con quella in corso l'ottava edizione. È un festival diverso dagli altri, nel panorama italiano, perché mette al centro di ogni singolo evento il poeta nella sua dimensione di essere umano. La politica, i salotti, il do ut des non fanno parte del pensiero alla base del quale il festival è stato fondato. Quando abbiamo conosciuto Nicola Castelli e gli altri organizzatori della kermesse, ci siamo trovati subito in sintonia con loro. Non abbiamo nascosto che la nostra poesia promuove valori civili spesso considerati “scomodi”, anche dai gestori di festival, premi e altri avvenimenti i poesia e cultura: la Memoria della Shoah, la denuncia di abusi istituzionali sulle minoranze e l'ambiente, la difesa dei migranti, dei profughi, dei rom, della comunità gay. TreviglioPoesia ci ha aperto le porte e ieri, 25 maggio, introdotti da Nicola Castelli, Steed Gamero, Elisa Amadori Brigida e io abbiamo proposto la nostra poesia nello spazio che è un po' il cuore pulsante della manifestazione: il Cortile della Poesia. Il giorno successivo alla strage al Museo Ebraico di Bruxelles e nello stesso giorno di un'altra aggressione antisemita in Francia, Lavinia Dickinson Project ha onorato la memoria degli ebrei assassinati nella sparatoria e ha detto no all'antisemitismo che riaffiora nell'Unione europea. Difendere la Memoria e promuovere i diritti umani pone oggi l'attivismo, anche quello culturale, nel mirino dei movimenti razzisti e neonazisti; non a caso, il mio nome e quello di artisti civili come Dario Picciau (nostro ospite d'onore al TreviglioPoesia) sono stati inseriti più volte nelle liste di proscrizione di StormFront e WhitePride, i nuovi seguaci della svastica. E non a caso abbiamo subito atti di ostilità e lunghi processi penali, avviati da istituzioni intolleranti, a causa del nostro impegno umanitario a tutela delle minoranze, processi che si sono risolti con assoluzioni con formula piena, ma solo dopo tanti anni, dopo tante udienze e rinvii, in un clima kafkiano.

Il TreviglioPoesia ha dato spazio – il suo spazio così umano – alla nostra poesia per la Memoria e i diritti umani. Ieri pomeriggio, davanti a un pubblico numeroso e attento, ho interpretato alcune poesie dalla raccolta Dichiarazione. Poesie che nascono dai miei numerosi incontri con i sopravvissuti ai campi di sterminio e parlano dell'Olocausto, delle sue vittime delle tenebre che ha lasciato nel mondo. Steed Gamero ha letto le poesie dal suo libro I ragazzi della Casa del Sole, che hanno messo in luce la fragilità dei giovani di fronte al potere, in una società che diventa un tritacarne con chi è vulnerabile. Elisa Amadori Brigida ha dato voce all'anima di chi migra fuggendo dalla persecuzione e di chi migra ogni giorno, nel suo cuore, per sottrarsi al mostro dell'indifferenza. Hanno accompagnato le nostre letture due musicisti in perfetta simbiosi con i nostri valori artistici e umani: Marco Mantovani alla chitarra e l'arpeggiatore Saarang, e Fabio Patronelli all'handpan, percussione che nasce dalle campane tibetane. Al termine di ogni lettura, gli spettatori hanno applaudito lungamente e molti di loro avevano gli occhi lucidi. «Non è stata solo una letture di poesie», ci ha detto uno di loro al termine della performance, «ma un'esperienza profonda, intensa, spesso dolorosa. Indimenticabile. Necessaria». (Roberto Malini; in allegato foto della giornata di Dario Picciau)


Foto allegate

Nel Cortile della Poesia con: Fabio Patronelli, Roberto Malini, Marco Mantovani e Nicola Castelli
Dario Picciau, F. Patronelli, S. Gamero, E. Amadori Brigida, R. Malini, M. Mantovani e N. Castelli
Articoli correlati

  Roberto Malini. Se­con­da assemblea pubblica del co­mi­ta­to Genova­solidale
  Festival di Poesia di Genova: il Reading al Coronata Campus diventerà un film
  Vetrina/ Roberto Malini. Tatarszentgyoergy
  Vetrina/ R. Malini e P. Garofalo, A Simone
  Roberto Malini. Liliana Segre ispira ancora il migliore attivismo umanitario
  Giornata Europea della Cultura Ebraica a Barletta: un successo, aspettando la Cittadella
  Il popolo Rom in Italia attraverso l'obiettivo di Steed Gamero
  Vetrina/ Roberto Malini. Oceano
  Roberto Malini. “Cari nomi”
  Genova. Roberto Malini in un reading per il disarmo nucleare alla Stanza della Poesia
  Vetrina/ Roberto Malini. In memoria del Mahatma Gandhi nell’anniversario della sua nascita
  Viareggio. Al Welcome Square anteprima del film “La canzone di Rebecca” di Roberto Malini
  Roberto Malini. Come si diventa poeti?
  In libreria/ Roberto Malini. Dichiarazione
  Iniziative/ “Leggi una poesia a un bambino”
  C'è una nuova legge in Uganda/ There’s a New Law in Uganda
  Vetrina/ Roberto Malini. Il patto di Malta
  Roberto Malini. La vita è… una giornata fra poeti
  Vetrina/ Roberto Malini. Risoluzione sulla pace
  Vetrina/ Hamza Kashgari. Nel giorno del tuo compleanno...
  Premi e concorsi/ Roberto Malini finalista al Premio internazionale di Poesia “Senghor”
  Dario Picciau. La poesia di Roberto Malini conquista il Brasile
  Roberto Malini. I Poeti per i Diritti Umani cantano perché la speranza non muoia
  EveryOne. Un libro italiano di poesie conquista i Rom del Brasile
  “Pan, dio della selva” di Roberto Malini
  Morire a Milano di povertà, indifferenza e freddo
  L’8 giugno alla Rocca di Sassocorvaro inaugurazione della mostra “Artisti dell’Olocausto"
  Giorno dell’Indipendenza di Israele a Vercelli
  Il vento della poesia nelle corde dei violini
  Premi e concorsi/ Roberto Malini al Premio “Jacopo Durandi” della Città di Santhià
  Anteprima/ Paul Polansky, Roberto Malini. Il silenzio dei violini
  Vetrina/ Roberto Malini. Silenzio
  Genova. Per ricordare Cesare Mazzolari e completare la scuola nel Sud Sudan
  Spot/ Rom: poesia e arte. Con Rebecca Covaciu e Roberto Malini
  Roberto Malini. Possiamo recuperare democrazia e civiltà con una nuova Resistenza
  Roberto Malini. In Italia le autorità perseguitano i poveri
  Vetrina/ Roberto Malini. Tortura
  Vetrina/ Roberto Malini. Dal diario di Veta, bambina Rom
  Vetrina/ Roberto Malini. “Ponte Morandi”
  Vetrina/ Roberto Malini. Abbiamo dimenticato
  EveryOne Group. Donazione di Roberto Malini a favore del Museo della Shoah di Roma
  Alfred Breitman. Una poesia di Roberto Malini dedicata ai mendicanti
  Vetrina/ Roberto Malini. I nuovi partigiani
  Vetrina/ Roberto Malini. Bello come una stella
  Vetrina/ Roberto Malini. Il Vangelo di Giuda
  12 giugno 2014: oggi è il compleanno di Anne Frank
  Vetrina/ Roberto Malini. Su ferite mortali ancora aperte
  In libreria/ Patrizia Garofalo. Bligal di pietra e luce: riconoscere il tempo
  Vetrina/ Roberto Malini. Il dolore
  Viareggio. Commozione per il film La canzone di Rebecca e l'inno Rom
  Vetrina/ Roberto Malini. Un giorno senza vento, A Day Without Wind
  Vetrina/ Natale è tellus. 2
  In libreria/ È italiano il primo libro di poesie che uscirà nel 2014
  Ferrara. Poesie sui Rom alla Biblioteca Ariostea
  Roberto Malini. Buon viaggio, sardine!
  Shoah: tavole rotonde, commemorazioni, concerti per ricordare
  Premi e concorsi/ Menzione Speciale al Premio Letterario Camaiore 2012 per “Il silenzio dei violini”
  Addio, Pesaro. Una videopoesia, un invito a intraprendere un viaggio di civiltà
  Marisa Cecchetti. Roberto Malini, Dichiarazione
  Giornata della Memoria a Vercelli: le donne della Shoah
  Ravenna, cinema e diritti umani: a Roberto Malini il Premio “Dan Arevalos”
  In libreria/ Anteprima: “Bligal di pietra e luce”
  Roberto Malini. Il ciliegio che sopravvisse alla bomba
  Premi e concorsi/ “Nuove Lettere” di Napoli: Roberto Malini finalista
  Vetrina/ Roberto Malini. Fra i due istanti
  Roberto Malini: performance di poesia “Il giardino dei poeti quantici”
  Teatro. A Milano, anteprima de “La forchetta di Mastro Scappi”
  Eventi/ La poesia di Roberto Malini va nello spazio con la Nasa
  In libreria/ Marisa Cecchetti. “Il giardino dei poeti quantici” di Roberto Malini
  L’artista santhiatese Ennio Cobelli dona al poeta Roberto Malini la sua opera “Holocaust”
  In libreria/ Roberto Malini. “Immergi i piedi in questo fiume di speranza” di Alatishe Kolawole
  Roberto Malini. Le fiamme di Notre-Dame
  Eventi/ Poesia a Genova
  Genova. Life Festival - Voci a colori: parole che escono dal cor(p)o
  Premi e concorsi/ Roberto Malini vince il Premio di poesia “Benfazeja” di San Paolo (Brasile)
  Editoria/ Recensione della collana “Le isole del suono” (Lavinia Dickinson Edizioni) sul prestigioso Le Monde diplomatique
  Genova, “Onde gravitazionali”: un successo la performance di Roberto Malini
  Una poesia di Roberto Malini dedicata ad Anne Frank
  Alba Montori. La memoria: Grüne Rose
  Ferrara. Il silenzio dei violini alla Biblioteca Comunale Ariostea
  Premi e concorsi/ Roberto Malini vince il “Frate Ilaro del Corvo” 2018
  Spot/ Genova, Casa America: la poesia di Roberto Malini dall'Italia al Brasile
  Premi e concorsi/ “Phralipé” 2013 all'attivista umanitario e scrittore Roberto Malini
  Andrea Mancaniello. L'uovo: pura poesia in un film sul valore della vita
  Roberto Malini/Kujtim Pacaku. Due poeti si incontrano all'alba...
  Il silenzio dei violini entra nei LibriVivi con la voce di Gino La Monica
  Teatro. Prima nazionale de “La forchetta di Mastro Scappi” alla Libera Università di Alcatraz
  Festa di Carugate: poesia e diritti umani con Roberto Malini
  Esopo era ebreo?
  L'importanza dei difensori dei diritti umani in quest'Italia di barbarie istituzionale
  Vetrina/ Roberto Malini. Fortunati coloro che possono vivere sulla terra
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy