Domenica , 16 Giugno 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
In libreria/ Marisa Cecchetti. “Il giardino dei poeti quantici” di Roberto Malini
05 Febbraio 2014
 

«Max Planck, il padre della teoria dei quanti, a metà del Novecento dichiarava: – …la materia in sé non esiste. Ogni materia nasce e consiste solo mediante una forza, quella che porta le particelle atomiche a vibrare e che le tiene insieme come il più minuscolo sistema solare». Così scrive Vito Mancuso nel suo ultimo libro, Il principio passione (Garzanti 2013). E in nota riporta la seconda parte della affermazione di Planck: «Dal momento, però, che in tutto il mondo fisico non esiste né una forza intelligente né una forza eterna… noi dobbiamo assumere dietro questa forza uno spirito cosciente intelligente. Questo spirito è il fondamento di tutte le cose materiali».

Se ora non è il caso di riflettere sull’evidente superamento della contrapposizione creazionismo-evoluzionismo insito in queste affermazioni, chiaro emerge che tutto, materia vivente e non, è una manifestazione della stessa energia. Ed ogni minima aggregazione contiene in sé il tutto e appartiene al tutto.

L’ultima silloge di Roberto Malini, Il giardino dei poeti quantici, con un salto che sorprende il lettore fin dal titolo, allontana l’occhio dal mondo dei perseguitati, dei sofferenti, degli emarginati, umanità che popola le precedenti raccolte, per iniziare un percorso spirituale che trova le radici nelle suddette affermazioni. Malini si allontana anche nelle scelte linguistiche: al linguaggio lirico fortemente narrativo della raccolta Dichiarazione (Il Foglio 2013): Pace, dichiararono le Nazioni/ e poi aprirono il fuoco. La pace,/ dissero, si fa con gli eserciti,/ i carri armati, i cacciabombardieri/ e le navi da guerra, subentra un verso nominale dove parole si avvicinano, spesso senza legami verbali, si accavallano, si ripetono, cariche di materia, colore e suono: Momento bianco tempo-dipendenza./ Calmi tamburi. Calmi tamburi. Gocce./ Rotea nella tana forma carne./ Forma fiamma si è leggermente aperta./ Boschi frementi./ Lenti lampi macchie./ Città di luci. Luci tamburi. Macchie città (“Oceano”).

Bagliori, lampi, fuoco, fulmini, stelle, costellazioni, cieli infiniti, scale che salgono al cielo, onde, venti astrali, silenzi aurorali, montagne: Canto il desiderio vortice dell’universo, lui scrive (“Canto”). È una volontà di immergersi nel tutto, materia dentro la materia, energia che si muove in modo ondulatorio, per identificarsi col tutto, in unum versus. Si percepisce una sensazione di smarrimento, una paura sottile: oltre il cielo sarà il tuo nome/ e volerai nelle profondità del sangue/ fino alla fine del pensiero (“Pietra preziosa”). Ma qui si va oltre, perché il naufragar lascia il posto alla meditazione con formule del rito buddhista: Oṃ Maṇi Padme Hũṃ/ oltre il cielo ogni cosa ha origine ripetute su due pagine per ben undici volte (“Pietra preziosa”). Ho scoperto che è il mantra del Buddha della compassione, protettore di chi è in imminente pericolo. Oppure si ripete lo stesso modulo cercando varie combinazioni interne: Passo fiamma fiamma/ fiamma passo fiamma fiamma/ passo passo fiamma/ passo passo fiamma/ passo fiamma passo fiamma, così per quattordici volte, fino a quando si arriva a quattro versi uguali: passo passo passo fiamma, ai quali seguono i quattordici versi iniziali, capovolti, a cominciare dall’ultimo.

Se riflettiamo sul fatto che Malini fa riferimento a Lee Smolin, citato nell’esergo, un fisico teorico statunitense che «ha dato un notevole contributo alla teoria quantistica della gravitazione, con particolare riferimento alla gravitazione quantistica a loop», sulle soluzioni stilistiche adottate, sul registro alto che predomina, dobbiamo riconoscere i nostri limiti personali di decodificazione dei contenuti.

Infatti non è facile seguire Malini in questo suo viaggio lirico verso il principio della materia Oltre il cielo/ nel tempo riflesso/ dove ogni cosa/ ha origine (“Pietra preziosa”), in questo misticismo che cerca silenzio, ma non perché oggi non ci sia bisogno di misticismo, anzi, ma perché lui dà ampio spazio ad una indagine concettuale ed intellettuale, elitaria, materia preziosa ma spesso irraggiungibile. A meno che non ci si lasci trascinare dalle emozioni evocate dalle parole, e su questo non ci sono dubbi, dalle immagini che esse proiettano (Invisibile corpo/ danza fiori rossi), o non si ripetano le formule come un mantra, per la nostra pace.

È difficile oggi trovare i parametri secondo i quali stabilire che cosa sia poesia. Quali contenuti, quale linguaggio, quale metrica. Poesia come ricerca interiore, poesia come lettura della realtà fuori di noi, poesia sperimentale, poesia rimata e non? Poesia che cerca l’artificio, la musica? Senza dubbio anche il linguaggio della poesia cambia insieme alla “liquidità” della nostra società, si trasforma come specchio dei tempi, ma a me torna in mente la rivoluzione letteraria di Marinetti, a distanza di più di un secolo, quando leggo questi versi di Malini: Budino di riso/ nell’aurea tazza/ instabili sorridenti/ cinopitechi/ oltre la compassione. Perché 94? (“Senza sforzo”). Comunque rimango colpita da queste poche parole: Le mani nella neve purpurea/ Era Natale (“Era Natale”). E rimango a chiedermi se quella di Malini non sia stata una fuga, attraverso contenuti e forma, da un mondo insostenibile e disumanizzato che chiede compassione.

 

Marisa Cecchetti



Articoli correlati

  Caputh: una cittadina della Marca
  Angiolo Bandinelli. Grandina, in Vaticano
  Left: Cosa c’è dietro alla crociata contro le unioni civili che andrà in scena al Family day
  Vito Mancuso e la malizia di Miriam
  Preghiere dal Carcere di Opera
  Piero Cappelli - Anteprima: “Lo scisma silenzioso” tradotto in portoghese, in Brasile
  Raminghi in un universo insensato
  Carlo Forin. Necessità dell’archeologia del linguaggio
  Viareggio. Al Welcome Square anteprima del film “La canzone di Rebecca” di Roberto Malini
  L’8 giugno alla Rocca di Sassocorvaro inaugurazione della mostra “Artisti dell’Olocausto"
  Esopo era ebreo?
  EveryOne Group. Donazione di Roberto Malini a favore del Museo della Shoah di Roma
  In libreria/ Roberto Malini. Dichiarazione
  Vetrina/ Roberto Malini. Su ferite mortali ancora aperte
  L'importanza dei difensori dei diritti umani in quest'Italia di barbarie istituzionale
  Iniziative/ “Leggi una poesia a un bambino”
  Genova. Per ricordare Cesare Mazzolari e completare la scuola nel Sud Sudan
  Vetrina/ Roberto Malini. “Ponte Morandi”
  Premi e concorsi/ “Nuove Lettere” di Napoli: Roberto Malini finalista
  “Pan, dio della selva” di Roberto Malini
  “Leggerò versi sulla Shoah per onorare le vittime della strage di Bruxelles”
  Eventi/ Poesia a Genova
  Premi e concorsi/ Menzione Speciale al Premio Letterario Camaiore 2012 per “Il silenzio dei violini”
  Roberto Malini. I Poeti per i Diritti Umani cantano perché la speranza non muoia
  Roberto Malini. Se­con­da assemblea pubblica del co­mi­ta­to Genova­solidale
  Vetrina/ Roberto Malini. Il dolore
  Giorno dell’Indipendenza di Israele a Vercelli
  Eventi/ La poesia di Roberto Malini va nello spazio con la Nasa
  In libreria/ Anteprima: “Bligal di pietra e luce”
  Il vento della poesia nelle corde dei violini
  Vetrina/ Hamza Kashgari. Nel giorno del tuo compleanno...
  Vetrina/ Roberto Malini. Dal diario di Veta, bambina Rom
  Il popolo Rom in Italia attraverso l'obiettivo di Steed Gamero
  EveryOne. Un libro italiano di poesie conquista i Rom del Brasile
  Roberto Malini. “Cari nomi”
  Roberto Malini. Le fiamme di Notre-Dame
  Vetrina/ Roberto Malini. I nuovi partigiani
  Genova, “Onde gravitazionali”: un successo la performance di Roberto Malini
  Ravenna, cinema e diritti umani: a Roberto Malini il Premio “Dan Arevalos”
  Morire a Milano di povertà, indifferenza e freddo
  Marisa Cecchetti. Roberto Malini, Dichiarazione
  Anteprima/ Paul Polansky, Roberto Malini. Il silenzio dei violini
  12 giugno 2014: oggi è il compleanno di Anne Frank
  Vetrina/ Roberto Malini. Un giorno senza vento, A Day Without Wind
  Genova. Life Festival - Voci a colori: parole che escono dal cor(p)o
  Vetrina/ Roberto Malini. Il patto di Malta
  Giornata della Memoria a Vercelli: le donne della Shoah
  C'è una nuova legge in Uganda/ There’s a New Law in Uganda
  Dario Picciau. La poesia di Roberto Malini conquista il Brasile
  Ferrara. Poesie sui Rom alla Biblioteca Ariostea
  In libreria/ È italiano il primo libro di poesie che uscirà nel 2014
  Viareggio. Commozione per il film La canzone di Rebecca e l'inno Rom
  Alba Montori. La memoria: Grüne Rose
  Shoah: tavole rotonde, commemorazioni, concerti per ricordare
  Ferrara. Il silenzio dei violini alla Biblioteca Comunale Ariostea
  Festival di Poesia di Genova: il Reading al Coronata Campus diventerà un film
  Roberto Malini. Possiamo recuperare democrazia e civiltà con una nuova Resistenza
  Andrea Mancaniello. L'uovo: pura poesia in un film sul valore della vita
  L’artista santhiatese Ennio Cobelli dona al poeta Roberto Malini la sua opera “Holocaust”
  Vetrina/ Roberto Malini. Risoluzione sulla pace
  Vetrina/ R. Malini e P. Garofalo, A Simone
  Roberto Malini. Come si diventa poeti?
  In libreria/ Roberto Malini. “Immergi i piedi in questo fiume di speranza” di Alatishe Kolawole
  Spot/ Genova, Casa America: la poesia di Roberto Malini dall'Italia al Brasile
  Addio, Pesaro. Una videopoesia, un invito a intraprendere un viaggio di civiltà
  Una poesia di Roberto Malini dedicata ad Anne Frank
  Vetrina/ Roberto Malini. Bello come una stella
  In libreria/ Patrizia Garofalo. Bligal di pietra e luce: riconoscere il tempo
  Spot/ Rom: poesia e arte. Con Rebecca Covaciu e Roberto Malini
  Roberto Malini/Kujtim Pacaku. Due poeti si incontrano all'alba...
  Vetrina/ Natale è tellus. 2
  Teatro. Prima nazionale de “La forchetta di Mastro Scappi” alla Libera Università di Alcatraz
  Vetrina/ Roberto Malini. Oceano
  Roberto Malini: performance di poesia “Il giardino dei poeti quantici”
  Vetrina/ Roberto Malini. In memoria del Mahatma Gandhi nell’anniversario della sua nascita
  Vetrina/ Roberto Malini. Fortunati coloro che possono vivere sulla terra
  Premi e concorsi/ Roberto Malini finalista al Premio internazionale di Poesia “Senghor”
  Vetrina/ Roberto Malini. Tortura
  Premi e concorsi/ Roberto Malini vince il Premio di poesia “Benfazeja” di San Paolo (Brasile)
  Premi e concorsi/ “Phralipé” 2013 all'attivista umanitario e scrittore Roberto Malini
  Vetrina/ Roberto Malini. Fra i due istanti
  Roberto Malini. Il ciliegio che sopravvisse alla bomba
  Teatro. A Milano, anteprima de “La forchetta di Mastro Scappi”
  Roberto Malini. La vita è… una giornata fra poeti
  Genova. Roberto Malini in un reading per il disarmo nucleare alla Stanza della Poesia
  Premi e concorsi/ Roberto Malini al Premio “Jacopo Durandi” della Città di Santhià
  Il silenzio dei violini entra nei LibriVivi con la voce di Gino La Monica
  Alfred Breitman. Una poesia di Roberto Malini dedicata ai mendicanti
  Vetrina/ Roberto Malini. Silenzio
  Festa di Carugate: poesia e diritti umani con Roberto Malini
  Premi e concorsi/ Roberto Malini vince il “Frate Ilaro del Corvo” 2018
  Roberto Malini. In Italia le autorità perseguitano i poveri
  Vetrina/ Roberto Malini. Tatarszentgyoergy
  Vetrina/ Roberto Malini. Il Vangelo di Giuda
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy