Sabato , 14 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Calamaro gigante
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Marco Cipollini: E diamoglielo il Nobel per la pace a Berlusconi!
28 Settembre 2009
 

Il lascito storico del berlusconismo agli Italiani non consisterà soltanto in un carico di leggi che, come è stato fatto, può velocemente essere disfatto. La radice del male è più profonda e sta nel mutamento antropologico che un’intera generazione, e forse nemmeno due, non riuscirà a smaltire. Non si insisterà mai abbastanza sulla perdita di dignità che il nostro Paese ha subito e subisce di fronte al mondo; sfido chiunque abbia un amico straniero a rammentargli Berlusconi e a non vederlo sorridere, se non cachinnare. Berlusconi all’estero è chiamato il Buffone, perché fa ridere il mondo, dal Canada all’Australia, dalla Norvegia al Sud Africa. E a proposito di risate, ma lo avete mai visto in TV il nostro Governo schierato? Berlusconi, Maroni Bau-bau, Brunetta (quando riesce a sbucare nell’inquadratura), Gasparri Spaventa-bambini, Bondi l’Omino-di-burro, la Gelmini Bacchetta-insegnanti, Calderoli (col sorriso-tagliola da leghista), La Russa Occhio-di-ferro… Sembra una puntata di Star Trek.

Povera Italia, se più della metà dei nostri connazionali ammira Parrucchino-coi-tacchi-alti! Al colmo del ridicolo — ma ci sarà mai un culmine? — si è arrivati nel concedere funerali di Stato al vecchio Mike, da parte del suo ex datore di lavoro, capo del governo… E la Cina, se rivaluta il suo Grande Timoniere, a noi ci fa un baffo, dato che al timone abbiamo il Grande Puttaniere (pardon, Utilizzatore Finale). È la bellezza della democrazia: Unicuique suum, come recita uno dei due motti in epigrafe all’Osservatotre romano.

 

No, al ridicolo, come di fronte ai misteri del cosmo, non c’è limite. Esiste un sito web, www.silvioperilnobel.it, che promuove la concessione del Nobel per la pace del 2010 al nostro sedicente più grande statista di tutti i tempi. Con quale motivazione? Quella davvero meritevole sarebbe che siccome a chi ride a crepapelle casca il fucile di mano, Berlusconi è il peace-maker massimo. Ma quella formalizzata dai suoi tirapiedi del PDL è questa: «Noi riteniamo che l’on.le Silvio Berlusconi abbia contribuito in maniera rilevante ad evitare nel 2008 un terzo conflitto mondiale, mediando tra Vladimir Putin e Mikhail Saakashvili, al fine di fermare la guerra in Georgia ed impedire la perdita di milioni di vite umane». Sì, ci sarebbe da ridere, ma non c’è niente da ridere. Quindi il comico Comitato persevera: «In un dato contesto storico, Silvio Berlusconi ha messo in campo tutte le migliori doti ed energie che all’estero riconoscono in noi italiani, ovvero l’umanità, la capacità di ascoltare, di mediare, di trovare una soluzione pacifica ai problemi (ovvero l’arte dell’intrallazzo). Il Premio Nobel per la Pace, per la prima volta nella storia potrebbe essere consegnato ad un uomo, che ha incarnato in sè, in quel particolare momento storico, l’essenza del popolo italiano (è vero! è vero!). Un popolo capace di sacrificare la propria vita in difesa dei più deboli (vedi i barconi africani), di agire con efficacia per il mantenimento della pace (siamo tra i massimi esportatori di armi)».

 

A questo punto ritengo non si tratti nemmeno di fetida piaggeria da parte di un comitato di Ascari ficcati dalla Nostra Guida Suprema in Parlamento, tra i quali rifulge la nobile e ineccepibile figura di un Ciarrapico. Torno al concetto di mutamento antropologico: quella gente si è eccitata, si è davvero convinta di crederci, se arriva ad affermare: «A Silvio Berlusconi, che con la sua vita ha saputo coniugare il pensiero liberale di Milton Friedman, l'umanesimo economico di Wilhelm Röepke, l'aspirazione di Muhammad Yunus a creare un sistema capitalista inclusivo e non esclusivo, non possiamo negare questo riconoscimento e tutti noi non possiamo non esserne fieri». (Vorrei chiedere ai promotori, in primis all’on. Ciarrapico, se conoscono i suddetti emeriti.) Siamo al paroliberismo puro, da far mordere, nella tomba, le mani d’invidia a S. E. Filippo Tommaso Marinetti. Ma chi volesse tracannare fino alla feccia l’amaro e ridicoloso calice vada al sito menzionato. C’è anche un “Inno alla pace” dedicato al Nostro Grande Padre. The rest is silence.

 

Marco Cipollini


Articoli correlati

  Gigi Fioravanti / Marco Lombardi. Una ballata e una nenia per questi nostri tristi giorni
  Gino Songini. Una gita con Berlusconi
  Rosario Amico Roxas. Nel pieno della simonia
  Renato Pierri. Rassegnazione nel Dna
  Lidia Menapace. Quel benefattore di Berlusconi
  “Noi Siamo Chiesa” sul profondo malessere determinato dal nuovo scandalo
  Rosario Amico Roxas. Due discorsi per due uomini
  Carlo Forin. Il porcile
  Gianni Somigli. La international pole position di sua poca altezza e quasi santità (santo subito!) con raccolta di firme incorporata
  Rosario Amico Roxas. “Er più” vincente perché sconfitto
  Claudia Osmetti. Processo Mediaset: Non si vive di solo (anti)berlusconismo
  Veronica Tussi. Un sogno 'originato' da recenti scandalose vicende
  History of Italy (opinione inglese)
  Rosario Amico Roxas. Avvertimento al PD
  Valter Vecellio. Berlusconi al “Foglio”. C’è qualcosa di più grave del “reato di cena privata”...
  Gino Songini. Mentre i cardinali tacciono
  Primo Mastrantoni. Tasse e Berlusconi al Parlamento
  Paolo Diodati. La solitudine del numero uno
  Caso Ruby. Uovo di Colombo: Perché non abbassare la maggiore età?
  Valter Vecellio. Pensieri “spettinati”. Tra indecenza e volgarità
  Rosario Amico Roxas. La vera crisi
  Rosario Amico Roxas. Il cavaliere e “La Perdonanza”
  Un appello dei “ragazzi di don Milani”
  Martina Simonini. Tre o quattro pillole per il 2013
  Martina Simonini. È tempo che ciascuno ci metta del suo
  Valter Vecellio. Berlusconi, il paese di “merda” e tutti gli altri...
  Veronica Tussi. Le amare considerazioni di Alessio
  Valter Vecellio. La risorsa maggiore di Berlusconi è un PD senza proposte e iniziativa politica
  Maria G. Di Rienzo. Nel nome del “papi”
  Gino Songini. Ma diamogli un calcio nel sedere (metaforico, s'intende)
  Proprio l’8 Marzo?
  “Papi” sul Gazetin di giugno
  Gianni Somigli. Contrordine casuale prefestivo
  Rosario Amico Roxas. La vittoria di Pirro
  Valter Vecellio. La situazione: calma. È caos
  Lidia Menapace. Berlusconi (e Formigoni)
  Elsa Morante. Come ogni mimo, si immagina sempre di essere il personaggio che vuole rappresentare
  Valter Vecellio. Berlusconi in pensione? Chissà. Forse
  Alessandra Borsetti Venier. Lettera di Elvira Dones a Berlusconi
  Garrincha. Berluscó
  Lidia Menapace. Mai sopravvalutare Berlusconi...
  Nicola Vacca. Il basso impero del berlusconismo
  Enrico Peyretti. Lo statista senza immaginazione. Berlusconi su Obama
  Rosario Amico Roxas. Le forze del male e il cavaliere
  Enrico Peyretti. Va cacciato
  Giannelli. Settennato
  Rosario Amico Roxas. Ma non è un purosangue, è solo un brocco in disarmo
  Maria G. Di Rienzo: C'è riscatto nella voce
  Paolo Farinella. Senza la profezia, rimane la complicità
  Valter Vecellio. “Il baratto” di Michele De Lucia
  Maolori
  Maria Lanciotti. Bignamino di una cronaca non ancora storicizzata – 7
  Luigi Fioravanti. Il vero scandalo
  Claudio Forleo. Le dame e il Cavaliere
  Marco Lombardi. L'Italia è gossip
  Marco Lombardi. La maschera di cera
  Annapaola Laldi. Il dito di Bossi, le corna e le carinerie di Berlusconi e il 5 in condotta
  Valter Vecellio. Più che le parole di Berlusconi, quello che “pesa” è il silenzio di tanti alleati
  Rosario Amico Roxas. Quanto costa il Nobel per la Pace?
  Gigi Fioravanti. Appello elettorale
  Renato Pierri. Una cosa mi consola
  Renato Pierri. Il senso del ridicolo
  Primo Mastrantoni. Berlusconi e la “non sfiducia”
  Valter Vecellio. Può essere che Berlusconi invecchi male… ma forse c’è un metodo nella sua “follia”
  Jardim. Il gondoliere ('El Nuevo Herald', Miami 04/02/2011)
  Marco Pannella. La mia lettera a Beppe Grillo
  Maria G. Di Rienzo. Differenze
  Marco Cipollini: Parole strane rare desuete
  Marco Cipollini: Habemus poetam ac summum magistratum! - Sul caso Bondi poeta
  Marco Cipollini. L’arte dell’imitazione (XV): “Il giardino di Proserpina”, di Algernon Charles Swinburne
  Marco Cipollini. L’arte dell’imitazione (X). “The Lamb” e “The Fly” di William Blake
  Maria Lanciotti. Bignamino di una cronaca non ancora storicizzata – 6
  Marco Cipollini: A una ragazza musulmana
  Marco Cipollini: L'arte dell'imitazione (II). "Vides ut alta" di Quintus Horatius Flaccus
  Marco Cipollini: L'arte dell'imitazione (III). “La vie antérieure” di Charles Baudelaire e “Langueur” di Paul Verlaine.
  Marco Cipollini: Venti aforismi per Tellusfolio. Epigrammi per Pier Giorgio Odifreddi
  Poesia d’autore/ François Cheng
  Marco Cipollini: L’arte dell’imitazione (VI). “Copa Surisca” Dall’Appendix Vergiliana
  Marco Cipollini: Pieter de Witte e Magdalena von Bayern a Volterra.
  In libreria/ Oltre Itaca, radendo il cielo
  Marco Cipollini: Piero o Leonardo
  Marco Cipollini: Sconsolatio philosophiae. Su Emanuele Severino
  Marco Cipollini: Tempo di lupi.
  Marco Cipollini: A Lucca, per Ilaria, solo per Ilaria
  Marco Cipollini, Autoantologiaweb.
  Marco Cipollini. Inno alla Primavera
  Marco Cipollini: Versi per Giuliano Ferrara candidato al Parlamento
  Marco Cipollini. L’arte dell’imitazione (XI). “Quand vous serez bien vielle” di P. De Ronsard e “When you are old” di W.B. Yeats.
  Vetrina/ Federica Bonzi. Una domanda
  Marco Cipollini: Puer clamans ovvero quattro tesi in dodici punti (e un poscritto) sull'arte dei giorni nostri
  Marco Cipollini: L'arte dell'imitazione (IV). “L'inno ad Afrodite” di Saffo
  Enrico Marco Cipollini. Dall'IO al NOI
  Paolo Diodati: A Roberto Benigni, Hum… che occhi, che beddi capiddi…
  Marco Cipollini: Kore. Un antico naufragio: un delitto, un amore assoluto
  Marco Cipollini. L’arte dell’imitazione (XIV): Le cimitière marin, Il cimitero sul mare di Paul Valéry
  Marco Cipollini: Il vero aspetto delle Sirene. Bibliografia minima.
  Marco Cipollini: Il mito della realtà (IV)
  Marco Cipollini. L’arte dell’imitazione (IX). La I Olimpica di Pindaro
  Marco Cipollini: Andrea Vanni senese
  Marco Cipollini: Realtà senza mito (III)
  Marco Cipollini: Realtà verso verità (VII)
  Marco Cipollini: Trattatello rivoltoso de l'uomo di Fucecchio
  Marco Cipollini: Ritorno a Volterra.
  Marco Cipollini: Nuovi aforismi. Dal 21 al 40.
  Le Sirene nel Liceo classico "Tiziano" di Belluno
  Marco Cipollini, Quadro storto.
  Marco Cipollini: Leda e il Cigno. Con nota introduttiva.
  Marco Cipollini, Due luoghi del sublime: Paestum e Segesta
  Marco Cipollini. L’arte dell’imitazione (XII). Gérard d’Houville, Vœu.
  Anticipazioni: Enrico Marco Cipollini. Analisi dei Rapports cabanisiani
  Marco Cipollini: La realtà della realtà (V)
  Marco Cipollini: L’arte dell’imitazione (V). “The garden seat” di Thomas Hardy e “Letting go” di Francis Harvey
  Marco Cipollini: Realtà e mito (I)
  Marco Cipollini: La realtà del mito (II)
  Marco Cipollini: Inno a Sodoma calcando Giosuè Carducci (2).
  Marco Cipollini: Su Tellus 28 e il "Manuale cattolico in versi e in prosa" di Claudio Di Scalzo
  Marco Cipollini: Fuga Immortale (Racconti di Tellusfolio da Santo Stefano a Befana)
  Marco Cipollini: L’arte dell’imitazione (I). "The Tiger" di William Blake
  Marco Cipollini: Repertorio zoofonetico
  Marco Cipollini, istruzioni contro la peste
  Rosaria Chiariello. L'Analisi dei “Rapports” cabanisiani di E.M. Cipollini
  Marco Cipollini: S. Vivaldo contra Montignoso
  Enrico Marco Cipollini. Arthur Schopenhauer, l’angoscia del vivere e le influenze sulla sua filosofia
  Marco Cipollini: Realtà infinite (VI)
  Marco Cipollini. L’arte dell’imitazione (XIII), Sesto Properzio, dal Libro II, elegia VII
  Marco Cipollini: Decalogo di poesia
  Marco Cipollini: Una nuova visione del mondo in Ervin Laszlo. Risacralizzare il cosmo
  Marco Cipollini: Saint Denis. Elegia Esagonale.
  Marco Cipollini: A memoria sempiterna del predellino berlusconiano
  Marco Cipollini: Mozia
  Enrico Marco Cipollini. Viaggiarsi dentro
  Marco Cipollini. L’arte dell’imitazione (VIII). Edgar Allan Poe e William Butler Yeats
  Paolo Diodati. Risarcimento per danni morali
  Marco Cipollini: L’arte Dell’imitazione (VII). “Élévation” e “Correspondances” di Baudelaire
  Enrico Marco Cipollini. Senza più schemi desertificanti
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 3 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy