Giovedì , 19 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Martina Simonini. “Non mi adeguo”. E sto con Civati
12 Ottobre 2013
 

Non mi adeguo… Non mi adeguo al PD attuale. È un argomento che ho trattato a più riprese e che ribadirò in modo forte e chiaro al congresso. Aspetto il prossimo congresso con ansia, certa che sarà un momento importante perché il PD di domani/del dopo congresso avrà una maggioranza ed una minoranza e probabilmente qualche corrente in meno. La data per le primarie per l’elezione del segretario nazionale è stata fissata per l’8 dicembre prossimo… Incombe però una crisi di Governo che potrebbe far slittare tale data.

I pronostici danno Matteo Renzi come favorito… Da qualche tempo Renzi non si fa più beccare a lodare Marchionne o a usare le tesi di Ichino, ma lo stesso non mi convince. Dei motivi per i quali non sono renziana ho già scritto in passato e si può essere favorevoli e contrari a Renzi, ma una cosa è chiara e cristallina: Renzi sembra avere idee approssimative su che cosa fare del partito.

Oltre a Renzi c’è il candidato Cuperlo. Cuperlo è bravo ma troppo incardinato all’interno di vecchie logiche di partito, tanto che sembra come “imbalsamato”: mentre Renzi e Civati si muovono, lui sembra fermo al palo.

La totale libertà d’azione che Giuseppe (detto Pippo) Civati s’è preso innervosisce sia Renzi che Cuperlo. Pippo Civati mette insieme il messaggio rinnovatore (di Renzi) e lo sguardo rivolto a sinistra (di Cuperlo). La sua idea di partito è quella del documento di Barca, tanto che Barca stesso afferma che Civati è al momento l’unico che sembra in grado di interpretare questa idea. L’amicizia che lo lega a Stefano Rodotà gli fa onore e, se anche non può contare dell’endorsement del gota del PD, alcuni parlamentari lo sostengono, ma lo sosterranno soprattutto i movimenti.

Pippo non è un oratore abile quanto Renzi o Grillo, ma è intellettualmente onesto e questa è una virtù non da poco di questi tempi. La gente lo percepisce e, piazza dopo piazza, Pippo acquisisce sempre maggior consenso. Hanno provato a fermarlo e anche ad irriderlo: “E Pippo Pippo non lo sa che quando passa ride tutta la città” per un po’ di tempo è stato un tormentone che però non ha attecchito. Pippo ha continuato per la sua strada: insiste sulla diminuzione delle tasse sul lavoro, sugli ammortizzatori sociali, sulla legge elettorale, sui temi etici.

 

S’è preso degli spazi Pippo Civati, e il motto della sua campagna è “Non mi adeguo”. Tre parole semplici che infrangono le più elementari regole della comunicazione che vorrebbe che non si parlasse mai in negativo quando occorre convincere qualcuno. Invece, in queste tre parole, ci riconosciamo in molti, il messaggio ci piace!

Ecco perché credo proprio che sosterrò Giuseppe Civati detto Pippo, il quale potrebbe riservare delle sorprese a coloro che danno per scontato l’esito del congresso.

Per saperne di più: www.civati.it

 

Per quanto riguarda il congresso provinciale, al momento i giochi non sono ancora chiari. Una cosa sola posso dire con certezza (anche per rispondere ai tanti che me lo chiedono): non mi candido alla segreteria provinciale perché ritengo che sia un ruolo che non mi si attaglia e conosco i miei limiti. Spero che sia una persona giovane, fuori dagli schemi delle correnti.

Per il congresso regionale… che dire? Potrebbe svolgersi... a marzo prossimo! A me sembra una follia.

 

Martina Simonini

(da 'l Gazetin, ottobre 2013
IN USCITA OGGI!!)


Articoli correlati

  Amnistia: “Renzi fu durissimo contro, io sono a favore”
  Giulio Cavalli, Pippo Civati. Pane e primarie
  Giuseppe Civati. La campagna dei bottoni
  Valentina La Terza. E come titolo il post in cui dico che voto Civati?
  Sergio Staino
  Giuseppe Civati. E dopo i fantastici 5, ecco i magnifici 7
  Carlo Troilo. Sulla eutanasia Cuperlo e Civati non sono di parola
  Giuseppe Civati. Breve riflessione politica sulla legge elettorale
  Sergio Staino. Voto di fiducia
  Giuseppe Civati. Nessuna forzatura sulla Costituzione
  Giuseppe Civati. La settimana degli F-35
  Giuseppe Civati. I numeri del Senato e il referendum chiesto, non concesso
  Incontri ravvicinati della Terza Repubblica
  Giuseppe Civati. A proposito delle commissioni (e della legge elettorale)
  Sabato 29 marzo, “il giorno legale”
  Civati: “Sì a matrimonio egualitario, affidi e adozioni gay”
  Giuseppe Civati. Non ci resta che scegliere (ripropost)
  Caro Stefano, c’è davvero bisogno di un nuovo partito?
  Enrico Borg. Giustizia: Se il Pd continua a fare spallucce sui referendum
  Giuseppe Civati. Errata corrige
  Giuseppe Civati. Oggi Manifesto
  Anche a Sondrio... è possibile
  Giuseppe Civati. Missione impossibile (ma però)
  Pippo Civati. Si discute nel PD: nel patto di governo riduzione spesa per F-35
  Giuseppe Civati. Perdere un treno pur avendo sessanta giorni a disposizione
  Il PD farà le primarie anche per la scelta dei candidati al Parlamento
  Giuseppe Civati. Lettera alla Presidente della Camera sul fine vita
  Stefano Rodotà. La politica del coraggio e dello sguardo sul futuro
  Lidia Menapace. Il “nuovo” (?) mondo
  Matteo Renzi, sindaco di Firenze. Biglietto gioioso di Anna Lanzetta
  Marco Lombardi. À la guerre comme à la guerre
  Il Presidente incarichi Enrico Letta
  Carlo Forin. È sbagliato il quesito costituzionale
  Nonviolenza. Matteo Renzi scrive al responsabile del “Centro di ricerca per la pace” di Viterbo
  “Un’altra Italia è già qui! Basta farla entrare!”
  Marco Perduca. Adesso Renzi smantelli il Dipartimento politiche antidroga
  Lidia Menapace. Identità
  Annagloria Del Piano. Il colpaccio di Renzi
  Lidia Menapace. Primarie PD: quali prospettive?
  Arezzo-Firenze. Comitato 13 Maggio sui criteri di rappresentanza di Matteo Renzi
  L'irriverente. Le mimetiche dei potenti...
  Gianni Somigli. Renzi e la spina laicità
  Prostituzione e Sindaco di Firenze. Il vecchio che avanza... o i 'parchi del sesso'?
  Roberto Malini. Arriva l'era di Matteo Renzi
  Marco Perduca. Giustizia: Renzi lanci “contrordine compagni”
  Vincenzo Donvito. Italia-America Latina: Business e cocaina? Far finta di nulla...
  Benedetto Della Vedova. Dopo il congresso si conclude la mia esperienza in Scelta Civica. Ecco perché
  Mellana. Il dubbio
  “Sulle carceri l'Italia rischia un miliardo”
  Matteo Renzi: “1.000 tavoli per l'Italia”
  Valter Vecellio. Vade retro amnistia
  Droghe: le deleghe restano a Renzi
  Roberto Malini: Matteo Renzi è vicino alla comunità LGBT?
  Alessia Rotta. Lettera di un'eletta con le primarie
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy