Giovedì , 20 Giugno 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Matteo Renzi, sindaco di Firenze. Biglietto gioioso di Anna Lanzetta
Il neosindaco di Firenze Matteo Renzi
Il neosindaco di Firenze Matteo Renzi 
23 Giugno 2009
 

A 34 anni, Matteo Renzi è stato eletto primo cittadino di Firenze.

Alle 21:30 di lunedì 22 giugno, Matteo Renzi è salito sul palco, allestito in piazza SS Annunziata con la semplicità di sempre, come amico giulivo pronto a brindare simbolicamente con la folla di “amici” alla vittoria e alla città di Firenze, a lui molto cara.

E Firenze è stata protagonista del suo saluto con la sua storia e le sue componenti.

Nella piazza di Brunelleschi, definita perfetta, intrisa dello spirito del Rinascimento, Matteo Renzi ha coniugato passato e presente, ha accomunato la grandezza della cupola alla ruota degli Innocenti. Dalle sue parole, la città è emersa nel suo orgoglio, nella sua dignità, nella sua caparbietà, che noi difenderemo e porteremo avanti, egli ha detto commosso. Firenze è una città che si difende e che va difesa contro la longa manus del potere. Firenze, memore della sua grandezza, non cede alle lusinghe. Firenze è la città di tutti: uomini, donne e bambini, di laici e di cattolici. Firenze è la città capace di proteggersi senza armeria. Firenze è centro di cultura che va tutelata. Firenze è una città che vive del passato ma che guarda ambiziosa al futuro, a un futuro dove c’è lavoro, solidarietà, dove i bimbi possono giocare tranquilli nei loro spazi, dove ognuno possa vivere con dignità. Firenze è città di Democrazia e di Libertà.

Un saluto rivolto con rispetto a tutti coloro che hanno partecipato a questa tornata elettorale; un saluto amico a tutti coloro che hanno operato con lealtà, perché se Firenze è la città di tutti i fiorentini, il Sindaco è il Sindaco di tutta la città, e Matteo Renzi si è impegnato a mantenerne alto il magistero.

Applausi scroscianti al ricordo di tante donne vittime di soprusi, a coloro che hanno governato con amore Firenze, alle prospettive di una nuova Firenze, giovane e volitiva e nel parlare, Matteo Renzi rivolgeva lo sguardo al cielo, alla ricerca di stelle che il tempo inclemente non lasciava vedere, ma era forse per celare l’emozione e individuava le stelle nella giovinezza di tanti presenti, di cui ha invocato il sostegno e a cui ha affidato con amore la città.

Con un grazie di cuore il neosindaco ha concluso il suo saluto e ha cominciato a stringere le tanti mani a lui protese, suggello alle sue parole.

Un bengala acceso di colore rosso ha creato uno scenario perfetto tra lo sventolio delle bandiere.

La commozione ha preso i più e Matteo Renzi è stato raggiunto da chi, sgomitando, si è aperto un varco e lo ha raggiunto per un grazie diretto all’amico comune.


Anna Lanzetta


Articoli correlati

  Vincenzo Donvito. Italia-America Latina: Business e cocaina? Far finta di nulla...
  Marco Perduca. Giustizia: Renzi lanci “contrordine compagni”
  Benedetto Della Vedova. Dopo il congresso si conclude la mia esperienza in Scelta Civica. Ecco perché
  Lidia Menapace. Il “nuovo” (?) mondo
  Matteo Renzi: “1.000 tavoli per l'Italia”
  Amnistia: “Renzi fu durissimo contro, io sono a favore”
  Carlo Forin. È sbagliato il quesito costituzionale
  Roberto Malini. Arriva l'era di Matteo Renzi
  Mellana. Il dubbio
  Nonviolenza. Matteo Renzi scrive al responsabile del “Centro di ricerca per la pace” di Viterbo
  Lidia Menapace. Identità
  Annagloria Del Piano. Il colpaccio di Renzi
  Prostituzione e Sindaco di Firenze. Il vecchio che avanza... o i 'parchi del sesso'?
  Lidia Menapace. Primarie PD: quali prospettive?
  Arezzo-Firenze. Comitato 13 Maggio sui criteri di rappresentanza di Matteo Renzi
  L'irriverente. Le mimetiche dei potenti...
  “Un’altra Italia è già qui! Basta farla entrare!”
  Martina Simonini. “Non mi adeguo”. E sto con Civati
  “Sulle carceri l'Italia rischia un miliardo”
  Roberto Malini: Matteo Renzi è vicino alla comunità LGBT?
  Marco Lombardi. À la guerre comme à la guerre
  Marco Perduca. Adesso Renzi smantelli il Dipartimento politiche antidroga
  Gianni Somigli. Renzi e la spina laicità
  Valter Vecellio. Vade retro amnistia
  Droghe: le deleghe restano a Renzi
  Il Presidente incarichi Enrico Letta
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 5 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy