Martedì , 21 Novembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Gordiano Lupi. Vieni avanti, Miná!
24 Ottobre 2007
 

Non mi sono mai divertito tanto come a leggere l’ultima intervista di Gianni Minà, ché me lo sono immaginato rosso in volto a gridare: “Credete che la censura sia all’Avana? A Cuba sono più liberi che negli Stati Uniti!”. Infatti sul Malecón c’è pieno di poliziotti che ributtano in mare cittadini nordamericani a caccia della famosa libertà caraibica.

Il vecchio Minà non vuol sentir parlare nemmeno di dissidenti cubani, per lui non esistono proprio e quei pochi sono fasulli, gente pagata dalla Cia diecimila euro al mese per fare la galera. Ma tu guarda che non lo sapevo... Chissà dove le va a prendere queste informazioni il vecchio baffetto da sparviero, secondo me spara cifre a caso, poi dice che ha le prove, tanto lo sa che nessuno lo può contraddire. Gianni Minà sostiene che l’arcivescovo di Santiago spara a zero sul regime cubano, infatti a Cuba è noto come un pericoloso agitatore di folle. Nonostante tutto il magnanimo Fidel non l’ha rinchiuso in galera. Pensa come è stato buono! Minà non dice che mettere in galera un arcivescovo magari sarebbe politicamente poco conveniente per i buoni rapporti con il Vaticano. Minà omette che le galere cubane sono piene zeppe di dissidenti (oltre 250) e che i veri agitatori e promotori della protesta fanno la spola casa-prigione. Minà non sa niente di Varela, Beatriz Roque, Antúnez, Rivero… Carneadi, chi sono costoro? E la gente fucilata? “Ochoa era un narcotrafficante, lo ha pure confessato”.

Il bello è che queste buffonate il vecchio Minà le dice convinto. Tutti quelli che Pinochet torturava prima di mandare a morte confessavano, ai tempi di Torquemada c’erano donne che si dichiaravano streghe purché smettessero di seviziarle. Arturo Sandoval decide di abbandonare Cuba, proprio durante il processo farsa al generale Ochoa, perché comprende che la sua Terra non è più un posto per uomini liberi. Minà dovrebbe leggersi l’intervista alla figlia del generale Ochoa contenuta nel libro Il sole nero di Federico Guiglia (Edizioni Le Lettere). Magari impara qualcosa, ammesso che sia possibile.

Parla pure di embargo, il vecchio giornalista sportivo, tuttologo anni Sessanta e castrista d’accatto, ma questa volta è l’embargo della Rai nei suoi confronti, ché pare non lo chiami molto a parlare di Cuba. Che coraggio! Parla soltanto lui e da anni racconta le solite novelle, roba da denuncia penale, se solo esistesse il reato di giornalismo servile e inginocchiato, falso come una moneta da tre pesos con l’effige del Che.

I cubani veri ti odiano, compagno Minà, e tu lo sai bene. I cubani che soffrono e fuggono dalla loro patria pensano che fai più male alla loro Terra di quanto ne faccia Fidel Castro. Non comprendono questo amore per il Comandante e sognano il giorno in cui potranno dire ciò che pensano alla gente come te. Io che sono italiano provo tanta pena per le cose che dici, a volte persino vergogna, più spesso mi fai incazzare o sorridere. Ti chiamano giornalista e sei soltanto un comico da cabaret, fai battute mentre credi di parlare seriamente, magari ti lasci andare dopo aver bevuto mezzo litro di Havana Club. Lo so che non andresti preso sul serio, sei soltanto un pagliaccio che recita a soggetto, un servo del potere che lo difende. Peccato non ti abbia conosciuto Luciano Salce, magari faceva un film dopo quello con Lino Banfi, un sequel apocrifo intitolato Vieni avanti, Minà!

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Yoani Sánchez. L’improbabile intervista di Gianni Minà
  Gianni Minà diffama Yoani Sánchez
  «Cuba è già nel futuro»
  Premio “sbronza dell’anno” a Gianni Minà
  Pierantonio Maria Micciarelli. La Cuba che ho visto io non è “quella di Minà”
  Ancora tu? Ma non dovevamo vederci più?
  Castroenterite. Come prevenire e (possibilmente) curare, in Italia, la terribile pandemia
  Falsa biografia di Yoani diffusa a Cuba
  Roberto Ferranti. Para ellos para todos
  Hasta cuando, comandante Miná? Vergogna fidelista al Festival del Cinema di Roma
  Gordiano Lupi. Gianni Minà attacca Yoani Sánchez
  Gordiano Lupi. A Cuba la situazione si aggrava
  Gianni Minà racconta Cuba
  Gordiano Lupi. Per difendere Yoani Sánchez
  Esuli cubani si incontrano con deputati del Parlamento europeo a Bruxelles
  Gordiano Lupi. Disordini a Cuba sulla spinta birmana
  Un riconoscimento tardivo
  Antonio Stango. La blogosfera libererà Cuba?
  Rafael Rojas. Il falso dilemma della transizione cubana
  Yoani Sánchez. L'opposizione cubana eternamente divisa
  Dissidenti cubani firmano progetto unitario di lotta
  La Polizia cubana bastona i dissidenti
  ULC. Lettera alla Unione Europea dei cubani in esilio in Europa
  Cuba. Arrestati Guillermo Fariñas, Librado Linares e altri 15 dissidenti
  Gordiano Lupi. L’Europa cancella le sanzioni contro Cuba
  Yoani Sánchez firma petizione per la democrazia a Cuba
  Martha Beatriz Roque aggredita nella sua abitazione
  Cuba. Martha Beatriz Roque in condizioni critiche
  «Sono di ritorno dall’inferno…» Liberato Francisco Chaviano
  Cuba. Liberato Jorge Vázquez Chaviano
  Cuba. I funerali di Orlando Zapata Tamayo
  Cuba. Minacciata la vita dell’economista radicale Martha Beatriz Roque
  Antúnez in gravi condizioni di salute
  La polizia reprime per evitare manifestazioni. I diritti umani a Cuba sono una chimera
  Il silenzio di Raúl Castro
  Gordiano Lupi. Nuovi blogger e repressione
  Antúnez, un “diamante nero” nelle carceri cubane
  Le case a Cuba. Un video di Luis Antúnez
  Antúnez continua ad essere prigioniero dopo 17 anni
  Dissidente cubano Antúnez ripudia riforme di Castro in una lettera di sfida
  Il dengue a Cuba e le bugie di stato
  Gordiano Lupi. Il regime nega l’evidenza
  Gordiano Lupi. Cuba: Il dissidente Antúnez incarcerato senza motivo
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 76 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.6%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy