Sabato , 14 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Yoani Sánchez davanti al Senato brasiliano 
Sintesi e video dell'intervento
21 Febbraio 2013
 
   Yoani Sánchez ha chiesto davanti ai senatori brasiliani la fine dell’embargo commerciale degli Stati Uniti nei confronti di Cuba. Al tempo stesso si è detta favorevole alla liberazione delle cinque spie cubane (che il regime chiama eroi) che stanno scontando la loro pena detentiva negli Stati Uniti. «Il governo cubano deve smettere di spendere denaro per organizzare una campagna finalizzata al loro ritorno sull’Isola», ha detto la blogger. Yoani ha risposto anche a una domanda insidiosa sulla base navale di Guantanamo, posta da un deputato di sinistra. «Non sono d’accordo, da cittadina, che esista un luogo dove non si rispetta la legalità».
 
   I deputati brasiliani di tutti i partiti si sono scusati per le proteste messe in scena da una minoranza nei confronti della sua presenza. Qualche deputato è giunto ad affermare che Yoani Sánchez è il volto che, in breve tempo, prenderà il comando politico dell’Isola.
 
   In sintesi l’intervento di Yoani.
 
Embargo
 
   «Sono contenta delle vostre domande perché mi permettono di rispondere a molte campagne di diffamazione. La mia posizione sull’embargo è chiara: deve finire prima possibile. Lo dico da sempre, in tutte le interviste, ogni volta che mi è stato chiesto ho risposto in questo modo. Deve terminare perché rappresenta un’ingerenza esterna per cambiare una situazione che soltanto il paese interessato deve poter modificare. In secondo luogo non è servito a niente. Se l’idea originale era quella di creare scontento nella popolazione per favorire una ribellione che portasse al cambiamento, non ha funzionato. Come metodo di pressione è un totale fallimento. Terzo motivo, non ultimo in ordine di importanza, non deve più rappresentare una scusa per i fallimenti economici del governo cubano e il motivo per giustificare la repressone politica e sociale».
 
Cinque eroi
 
   «Sul problema dei cinque membri del Ministero degli Interni che si trovano nelle carceri nordamericane, dobbiamo chiarire che non erano cinque, perché la Rete Avispa di spionaggio era composta da una dozzina di persone. Questa va detto, perché il resto dei membri ha collaborato con i tribunali ed è stato messo in libertà. Soltanto 5 di loro sono ancora in prigione. Il governo del mio paese sta spendendo molti soldi per finanziare viaggi per il mondo, acquistare spazi sulla stampa internazionale per diffondere la posizione ufficiale, inoltre si perdono molte ore scolastiche per parlare di queste cinque persone. Preferirei che i cinque agenti segreti venissero liberati, così finirebbe il grande sperpero di risorse e le casse dello Stato tirerebbero un sospiro di sollievo. Potremmo risparmiare denaro e impiegarlo per risolvere i veri problemi che sono sul tappeto».
 
Guantánamo
 
   «Sono una persona che ama il rispetto della legalità, quindi non posso essere d’accordo che esista un luogo dove non viene rispettata».
 
Il finanziamento del suo tour
 
   «Sono venuta in Brasile con un biglietto economico acquistato grazie alle offerte pervenute via Internet da diversi blogger delle reti sociali. Tutto si può verificare nella pagina web del documentario di Dado Galvao. Me ne vado dal Brasile grazie a un biglietto pagato da Amnesty Internacional che mi permetterà di raggiungere l’Europa, dove parteciperò a un festival di cinema ad Amsterdam che ha per tema i diritti umani. Da lì andrò a New York, invitata da diverse università che finanzieranno il mio soggiorno. Quando andrò in Spagna, sarà il congresso di reti sociali i-Redes, dove vinsi un premio che non ho mai potuto ritirare, a pagare il biglietto. Di ritorno in America, andrò in Florida. Mia sorella, tecnica di farmacia, pagherà il biglietto. Quindi viaggio gratis grazie alla solidarietà di tante piccole persone come me».
 
   La blogger cubana è stata ricevuta da un centinaio di deputati per una riunione che alcuni simpatizzanti castristi non hanno gradito, visto che sono rimasti a gridare offese e slogan all’esterno del Senato. I deputati hanno difeso Yoani dalle critiche e alcuni di loro si sono detti certi che la blogger in breve tempo “assumerà il comando dell’Isola”, perché “può rappresentare il futuro di una nuova Cuba in un regime democratico”.
 
Gordiano Lupi

 

 


Foto allegate

Articoli correlati

  Vargas Llosa elogia la blogger Yoani Sánchez
  New York. Yoani Sánchez teme il ritorno a Cuba
  El País: Intervista degli internauti a Yoani Sánchez
  Yoani Sánchez bloccata dai filocastristi [video]
  Dal Congresso US al giornale telematico cubano diretto da Y.S.
  Yoani, una figura fragile con spirito d’acciaio
  Yoani Sánchez si pronuncia contro l’embargo
  Yoani all'Università di Praga
  Brasile. Yoani Sánchez risponde alle critiche
  Cuba. Twitter di Yoani in attesa di partire
  Yoani Sánchez presenta il suo libro a San Paolo
  Yoani Sánchez. Praga, Milan Kundera e una vecchia Primavera
  Premio iRedes a Burgos, in Spagna. Seconda Giornata
  Le minacce a Yoani. Intervista di Jorge Ramos Avalos
  Gordiano Lupi. Sulla conferenza stampa di Y. Sánchez alle Nazioni Unite
  Yoani Sánchez. Museo del comunismo
  “Yoani Sánchez. In attesa della primavera” di Gordiano Lupi
  Yoani Sánchez ricevuta dal Ministro degli Esteri svedese
  Yoani Sánchez a Praga
  Simanca. Senza parole
  Yoani Sánchez parla all’Onu nonostante la censura cubana
  Gordiano Lupi. Yoani in Brasile
  Yoani Sánchez negli USA
  Yoani Sánchez. El mito
  Yoani Sánchez. Il cambiamento verrà per merito dei cittadini
  Madrid. Yoani riceve (e assegna) il Premio “Ortega y Gasset”
  Yoani: Fonderò un giornale libero!
  Gordiano Lupi. Attendendo Yoani
  Yoani premiata a Miami per la difesa dei diritti umani
  Yoani a Miami-mon-amour
  Monza. “In attesa della primavera” Incontro con Yoani Sánchez
  Yoani Sánchez a Madrid
  Gordiano Lupi. Foto storiche e Italia... distratta?
  “Vorrei la si facesse finita con la scusa dell'embargo”, Yoani a Washington
  Enea Sansi. Yoani Sánchez, “Soy la otra Cuba”
  Yoani contestata in Messico
  Yoani Sánchez: “Credo che il cambiamento sia sempre più vicino”
  Yoani Sánchez incontra Vargas Llosa in Perù
  “Ci aspettano momenti difficili, ma il sistema non durerà ancora per molto”
  Yoani Sánchez in Olanda: “Non mi faranno più uscire da Cuba...”
  Cosa bolle nella pentola caraibica
  “Ma dov'è questo embargo?” Delusione Rousseff a Cuba
  Nuove polemiche sull'embargo USA contro CUBA
  Garrincha e Fidel, Garrincha e l'embargo
  Gordiano Lupi. Yoani, ma ci sei o ci fai?
  Massimo Campo. E Castro marcirà all'inferno...
  Garrincha. Cinquant'anni di embargo!
  Garrincha. Tolto l'embargo a Cuba!
  Iván García. La Florida: il salvacondotto dei Castro
  Leonardo Mesa. Sul “blocco” statunitense contro Cuba
  Yoani e l'embargo
  Carlos Carralero. Cinque “eroi” (terroristi) cubani negli Stati Uniti
  Gordiano Lupi. Presto libero uno dei cinque agenti cubani
  Jardim e i Cinque Eroi prigionieri dell'impero
  Garrincha. Carosello Wall Street
  Yoani Sánchez. Due agende
  Marco Perduca. Guantanamo: chiarire i rapporti con la prossima Amministrazione USA
  Yoani Sánchez. I due volti di Guantánamo
  Marco Perduca. Guantanamo: non si tratta di nuovi Ocalan, ma di innocenti vittime della guerra al terrorismo di Bush
  “Granma”. Cuba reclama la restituzione della zona illegalmente occupata dagli USA
  Marco Perduca. Guantanamo: Italia si coordini con UE per accogliere ex detenuti mai incriminati
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 5 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy