Venerdì , 04 Dicembre 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Yoani Sánchez. Il cambiamento verrà per merito dei cittadini 
Appunti di viaggio
02 Marzo 2013
 

La temperatura della Repubblica Ceca è rigida, non molto adatta a una persona che come me è abituata ai tropici, credetemi che vale la pena soffrire il freddo per respirare aria di libertà. Il sole è un sogno, lo vedo filtrare tra nubi nere, farsi largo poco a poco, ma è solo un pallido sole. In compenso leggo che a Cuba vengono centralizzati i servizi Internet da parte del governo e non è certo una decisione in favore della libertà. La repressione e la persecuzione di cui sono stata fatta oggetto in Brasile è responsabilità esclusiva del governo cubano, che ha anticipato il mio arrivo diffondendo, tramite gli uffici consolari, un dossier pieno di menzogne sul mio conto. Va da sé che la maggior parte dei brasiliani sono stati dalla mia parte e anche le contestazioni mi hanno fatto sentire profumo di democrazia.

Adesso che sono a Praga mi sento chiedere se spero nel cambiamento a Cuba. Certo che ci spero, ma non confido assolutamente in Raúl Castro e nel suo governo. Il cambiamento avverrà solo per merito dei cittadini, la mia speranza non risiede in coloro che muovono le leve del potere, ma nella gente. Vedo una grande non conformità nelle persone, nascono molti movimenti civici all’interno della società cubana.

Non sono un’ingenua. Ci attende un cammino difficile, ma il cambiamento principale è già avvenuto: la maggior parte dei cubani non è in sintonia con il governo. Sta crescendo la stampa indipendente, importante per la libertà della nostra terra, portata avanti da persone che vogliono informare senza censura. I cambiamenti disposti dal governo sul piano economico sono mere concessioni, ma sul piano politico la repressione continua a segnare il quotidiano. È difficile migliorare un sistema che non ha mai funzionato, si rischia di far precipitare ogni cosa. Mi piace usare una metafora. Prendete una casa cadente della vecchia Avana che da anni resiste ai cicloni e alle intemperie. Provate a tentare di ristrutturarla, toccate un solo chiodo e verrà giù tutto. Questa è Cuba oggi, come una vecchia casa dell’Avana, in procinto di cadere a pezzi, per essere rifondata. Non sarà Raúl Castro il rifondatore, un presidente che si spaccia per una persona nuova, che non vuole stare al potere per oltre due mandati, ma che è corresponsabile di oltre cinquant’anni di malgoverno e repressione.

Per il futuro voglio una Cuba pluralista e democratica, che non demonizzi i cittadini in esilio e chi pensa in maniera differente, che non veda come nemico gli statunitensi,visto che l’atteggiamento di Barack Obama è di costante apertura. Il cammino è lungo e difficile, ma ci poterà a costruire una società nuova. Noi blogger che in questo momento stiamo girando il mondo raccontando la realtà della nostra terra rappresentiamo un primo passo verso il futuro. Speriamo che al rientro in patria non ci attendano i soliti meeting di ripudio orchestrati dalla Sicurezza di Stato.

 

Yoani Sánchez

Traduzione di Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Brasile. Yoani Sánchez risponde alle critiche
  Yoani Sánchez presenta il suo libro a San Paolo
  Premio iRedes a Burgos, in Spagna. Seconda Giornata
  Yoani contestata in Messico
  Yoani Sánchez parla all’Onu nonostante la censura cubana
  Gordiano Lupi. Sulla conferenza stampa di Y. Sánchez alle Nazioni Unite
  Madrid. Yoani riceve (e assegna) il Premio “Ortega y Gasset”
  Le minacce a Yoani. Intervista di Jorge Ramos Avalos
  Simanca. Senza parole
  “Vorrei la si facesse finita con la scusa dell'embargo”, Yoani a Washington
  Yoani Sánchez: “Credo che il cambiamento sia sempre più vicino”
  “Ci aspettano momenti difficili, ma il sistema non durerà ancora per molto”
  Yoani Sánchez si pronuncia contro l’embargo
  Yoani Sánchez. El mito
  Yoani Sánchez negli USA
  Yoani Sánchez a Madrid
  Yoani Sánchez bloccata dai filocastristi [video]
  Enea Sansi. Yoani Sánchez, “Soy la otra Cuba”
  Yoani: Fonderò un giornale libero!
  Gordiano Lupi. Attendendo Yoani
  Vargas Llosa elogia la blogger Yoani Sánchez
  Yoani all'Università di Praga
  Yoani Sánchez. Praga, Milan Kundera e una vecchia Primavera
  Yoani Sánchez davanti al Senato brasiliano
  Yoani, una figura fragile con spirito d’acciaio
  Yoani Sánchez a Praga
  El País: Intervista degli internauti a Yoani Sánchez
  New York. Yoani Sánchez teme il ritorno a Cuba
  Yoani Sánchez ricevuta dal Ministro degli Esteri svedese
  Yoani premiata a Miami per la difesa dei diritti umani
  Yoani Sánchez in Olanda: “Non mi faranno più uscire da Cuba...”
  Cuba. Twitter di Yoani in attesa di partire
  Yoani a Miami-mon-amour
  Yoani Sánchez incontra Vargas Llosa in Perù
  Gordiano Lupi. Foto storiche e Italia... distratta?
  Monza. “In attesa della primavera” Incontro con Yoani Sánchez
  “Yoani Sánchez. In attesa della primavera” di Gordiano Lupi
  Yoani Sánchez. Museo del comunismo
  Dal Congresso US al giornale telematico cubano diretto da Y.S.
  Gordiano Lupi. Yoani in Brasile
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.6%
NO
 25.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy