Mercoledì , 08 Dicembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Marco Cipollini: Pieter de Witte e Magdalena von Bayern a Volterra.
30 Ottobre 2009
 

A Volterra è ancora aperta la bella mostra sul pittore fiammingo Pieter de Witte (1548? – 1628), che lavorò molto anche in Toscana, a Firenze e a Volterra, così che il suo nome fu italianizzato in Pietro Candido. Il 25 ottobre nell’antico palazzo dei Priori si è svolta una cerimonia celebrativa dell’evento, con una lettura di testi di undici poeti, liberamente ispirati all’opera di de Witte e presentati dagli stessi autori. Il quadro, non dico il più bello, ma che più mi ha impressionato è stato il ritratto nuziale di Magdalena von Bayern, come sotto specificato in dettaglio.




Ecfrasis del ritratto di Magdalena von Bayern

eseguito nell’anno 1613 da Pieter de Witte

in occasione delle di lei nozze con

il Duca Wolfgang Wilhelm

von Pfalz-Neuburg


something rich and strange.

The Tempest - I,2


Quale culto eccessivo e fisimoso

ha fatto di te un idolo vivente?

Quale follia un cadavere sfarzoso

che si staglia sui limiti del Niente?


O sposa imbalsamata fra le trine,

non sei un essere umano, ma qualcosa

di ricco e di strano, un prodigio affine

a una medusa eterea e artificiosa


o a un corallo con frali infiorescenze

tra cui sporge il tuo viso come un pesce

indifferente a tante iridescenze,

ma non al buio abisso al quale esce,


se il Vuoto vince ogni tua titubanza,

per cui lasci illudenti concrezioni

di seta e bisso, di velluto e organza,

di fiocchi e spille e collane e bottoni,


che ti fanno più grave e doviziosa

di un galeone dalle Nuove Indie,

e la tua mano ostenta, riguardosa

come un molle tentacolo dai lindi e


cangevoli ricami del polsino,

sul fazzoletto di lino gualcito

proclamante il tuo ceto, il più vicino

a noi, il segno nuziale al quinto dito;


ma i tuoi occhi son perle nere, spenti

guardano da araldiche lontananze

chi sa mai dove, imprigionati e assenti,

senza brillio di sogni e di speranze…


Specie se giunse a te, posando altera,

dalle cucine affumicate e nere

l’acuto riso di una cameriera

strapazzata dal ruvido stalliere.



www.webalice.it/marcocipollini


Articoli correlati

  Marco Cipollini: La realtà della realtà (V)
  Paolo Diodati. Risarcimento per danni morali
  Enrico Marco Cipollini. Senza più schemi desertificanti
  Anticipazioni: Enrico Marco Cipollini. Analisi dei Rapports cabanisiani
  Marco Cipollini: Versi per Giuliano Ferrara candidato al Parlamento
  Le Sirene nel Liceo classico "Tiziano" di Belluno
  Marco Cipollini: Fuga Immortale (Racconti di Tellusfolio da Santo Stefano a Befana)
  Marco Cipollini: Su Tellus 28 e il "Manuale cattolico in versi e in prosa" di Claudio Di Scalzo
  Marco Cipollini: Tempo di lupi.
  Marco Cipollini: Kore. Un antico naufragio: un delitto, un amore assoluto
  Marco Cipollini: Realtà senza mito (III)
  Enrico Marco Cipollini. Dall'IO al NOI
  Marco Cipollini: Parole strane rare desuete
  Marco Cipollini: Saint Denis. Elegia Esagonale.
  Marco Cipollini: Ritorno a Volterra.
  Marco Cipollini: Decalogo di poesia
  Marco Cipollini: Nuovi aforismi. Dal 21 al 40.
  Marco Cipollini: Mozia
  Enrico Marco Cipollini. Viaggiarsi dentro
  Marco Cipollini: Realtà infinite (VI)
  Marco Cipollini: Realtà e mito (I)
  Marco Cipollini: Andrea Vanni senese
  Enrico Marco Cipollini. Arthur Schopenhauer, l’angoscia del vivere e le influenze sulla sua filosofia
  Marco Cipollini: Puer clamans ovvero quattro tesi in dodici punti (e un poscritto) sull'arte dei giorni nostri
  Marco Cipollini: Venti aforismi per Tellusfolio. Epigrammi per Pier Giorgio Odifreddi
  Marco Cipollini: Realtà verso verità (VII)
  Marco Cipollini. Inno alla Primavera
  Marco Cipollini: Sconsolatio philosophiae. Su Emanuele Severino
  Marco Cipollini, istruzioni contro la peste
  Marco Cipollini, Autoantologiaweb.
  Marco Cipollini: Il mito della realtà (IV)
  Marco Cipollini: La realtà del mito (II)
  Marco Cipollini: A memoria sempiterna del predellino berlusconiano
  Marco Cipollini, Quadro storto.
  Vetrina/ Federica Bonzi. Una domanda
  Marco Cipollini: Repertorio zoofonetico
  Marco Cipollini: Trattatello rivoltoso de l'uomo di Fucecchio
  Rosaria Chiariello. L'Analisi dei “Rapports” cabanisiani di E.M. Cipollini
  In libreria/ Oltre Itaca, radendo il cielo
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy