Domenica , 05 Dicembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Yoani Sánchez. Papà Stato non mi lascia uscire
23 Ottobre 2009
 

Mi vedo trattare ancora una volta come se fossi una bambina che deve chiedere il permesso ai genitori per poter uscire di casa. Papà Stato non mi lascia attraversare il mare alla volta degli Stati Uniti per ritirare la menzione speciale del premio “Maria Moors Cabot” assegnato dalla Columbia University. Da una parte sono felice perché ho vinto il terzo premio nel concorso di saggistica “Percorsi di Libertà”, con il testo “La libertà come forma di ricompensa”. Dall’altra sono triste perché l’ufficio emigrazione ribadisce che non posso uscire dal paese per nessun motivo. Non mi è consentito partecipare alla premiazione del “María Moors Cabot” e non mi viene permesso di viaggiare alla volta del Brasile, dove si terrà il lancio del mio libro con relativa conferenza davanti al senato. In ogni caso non permetterò che il divieto di uscire dal paese rovini la gioia per aver ottenuto un premio prestigioso. Passerò la notte della premiazione in compagnia di alcuni amici e festeggerò con loro, immaginando di essere alla Columbia University.

Propongo una campagna su Twitter, per eliminare una volta per tutte le restrizioni di viaggio per i cubani, sia per chi vive sull’Isola come per chi risiede all’estero. E pensare che non avrei bisogno di visti - il mio passaporto è pieno - ma è il mio governo che non mi lascia partire! Nella mia terra non esiste la tolleranza, non c’è rispetto nei confronti del pensiero anticonformista e siamo privi della libertà di espressione! Per fortuna posso sfruttare queste boccate di ossigeno che mi danno le brevi incursioni su Internet, altrimenti l’immobilità sarebbe ancora più drammatica. I miei nipoti non mi crederanno quando dirò loro che per aver avuto l’idea di tenere un blog sono stata condannata all’immobilità. Non posso esserne certa, ma intuisco che il futuro sarà diverso, più aperto al pluralismo e meno autoritario. Sogno di poter vivere in un’isola dove non si debba più chiedere il permesso per entrare e per uscire. Mi illudo che in un prossimo futuro vivrò in un paese normale, che non impedirà un viaggio all’estero per motivi politici. Per il momento posso solo usare Twitter - la mia unica arma - e gridare forte: “Internet e libertà di movimento per i cubani!”.


Yoani Sánchez, 13 ottobre 2009 su Twitter

Traduzione e rielaborazione di Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Yoani Sánchez. In nessun posto, però ovunque
  I cubani potranno viaggiare per turismo?
  Garrincha. La fattoria di Fidel
  Yoani Sánchez ancora prigioniera di Papà Stato
  Appello a Raúl Castro per Yoani Sánchez
  Gordiano Lupi. Cuba elimina il permesso di uscita, ma restano i limiti...
  La riforma migratoria cubana tra dubbi e incertezze
  Yoani Sánchez ha ricevuto il Premio Principe Claus
  Cuba. Sul caso Sánchez i senatori radicali interrogano la Farnesina
  Tessera del partito e voglia di fuga
  Oswaldo Payá rilancia il Progetto Heredia
  Roberto Pereira. Lettera alla stampa di un ragazzo cubano
  Yoani Sánchez. “Tutti i cubani sono prigionieri politici”
  Yoani Sánchez ottiene il passaporto!
  Yoani Sánchez ringrazia per il Premio Donne Coraggiose
  Se andrò in Olanda sarà merito del nove!
  Il fantasma di Yoani Sánchez alla fiera di Torino
  “Scusate il mio scetticismo...” Ma Y. Sánchez non rinuncia al “dibattito precongressuale”
  Claudia Cadelo. Confessioni su un viaggio utopico
  Cuba. La nuova politica sui viaggi all'estero è frutto della paura
  Jardim. Il salto con l'asta di Yoani e le insidie di Raúl
  Opinione di uno scrittore cubano sulla “riforma migratoria”
  Yoani Sánchez ricorre al Ministro degli Interni
  Raúl Castro e la nuova politica migratoria
  Cuba. Il Governo nega il visto per l'Italia alla blogger Sánchez. Interrogazione alla Farnesina
  Riforma migratoria cubana. Tra chi parte e chi resta
  Di nuovo arrestato Luis Felipe Rojas Rosabal
  Yoani Sánchez. Il tritadiritti
  Yoani Sánchez. Sotto pressione, no… ma senza pressione nemmeno
  “Vogliamo essere liberi di entrare e uscire dal nostro paese”
  Yoani e la punizione di non poter uscire da Cuba
  “Violazione sistematica dei diritti umani”
  I Cubani possono viaggiare. Da oggi, forse
  Il regime cubano vieta l’uscita dal paese alla blogger Claudia Cadelo
  Oswaldo Payá. Adesso abbia fine la cortina di spine
  Nuovo premio per Yoani Sánchez
  Finisce in una bolla di sapone la libertà di viaggiare
  Yoani Sánchez: “La visita di Dilma Rousseff non dovrà essere soltanto un incontro istituzionale”
  Yoani prigioniera dei Castro
  Liberato Fariñas
  Gordiano Lupi racconta la Cuba di Yoani Sánchez. Piombino, 18 ottobre 2008
  Yoani Sánchez ospite virtuale alla Fiera del Libro di Miami
  A Cuba si parla ancora di riforma migratoria
  Riforma migratoria cubana umoristica
  Gli Stati Uniti chiedono libertà di movimento per Yoani Sánchez
  Riforma migratoria a Cuba: due vignette di Garrincha
  Yoani Sánchez, ancora una volta 'assente'
  L'insistenza sui permessi d'uscita, la bellezza di sorridere e la tecnologia per comunicare
  Un nuovo premio per Yoani Sánchez
  Così la Farnesina sui 'niet' cubani a Yoani Sánchez
  Massimo Campo. Il paradosso cubano: essere ignoranti per essere liberi
  Gordiano Lupi. Yoani Sánchez ancora bloccata a Cuba
  Yoani Sánchez. Tre tazze e niente brodo
  Yoani Sánchez: Non mi sembra vero. Potrò viaggiare!
  I cubani sperano che Raúl Castro conceda libertà di viaggiare
  Gordiano Lupi. La riforma migratoria tra fughe e incertezze
  Yoani Sánchez. Secondo viaggio negato
  Yoani Sánchez. Sulla linea di partenza
  Yoani Sánchez e Guillermo Fariñas in attesa di un permesso
  Yoani non potrà ritirare il Premio iRedes in Spagna
  Yoani Sánchez non esce da Cuba
  Yoani, ancora senza permesso di uscita
  Il governo cubano nega a Yoani Sánchez il permesso di viaggio per recarsi in Brasile
  Un rosso scolorito
  Hernán H. Gugulandia 2. L'uovo
  Hernán H. Gugulandia 4. Il concerto
  Gugulandia. Una striscia satirica di Hernán H.
  A Barcellona i cubani della diaspora manifestano per i diritti umani
  Yoani Sánchez. Un sorso di caffè
  Hernán H./ Gugulandia “Le Origini”
  Hernán H./ Gugulandia "Il Premio"
  Gugulandia in Italia presentato da Yoani Sánchez
  Hernán Henriquez e Gugulandia
  Hernán H. Gugulandia 3. Stregone di guardia
  Hernán Henriquez, “La atadura” – “I legami”
  Hernán H. Gugulandia 5. Mashere
  Yoani Sánchez. Il Granma del venerdì, la Cuba del sabato
 
Opere correlate

 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy