Mercoledì , 18 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Benedetto Della Vedova. Difendere il bipolarismo
17 Novembre 2007
 

Si ricomincia a discutere di Legge elettorale. Potrei obiettare che uno degli assunti di base, in particolare da sinistra, è quello di addebitare alla Legge attuale le difficoltà del Governo. Non è così, come ben si sa: l'Unione ha vinto le elezioni con un margine pressoché inesistente e per questo fatica a governare.

Ma al di là delle polemiche e dell'uso strumentalmente dilatorio della vita del governo che è nelle intenzioni di alcuni, la questione resta. Intendiamoci, si potrebbe votare anche con questa Legge, magari con alcuni correttivi, e questa sarebbe la migliore e più lineare soluzione alle difficoltà attuali della politica.

Più in generale, però, il gran discutere attorno alla legge elettorale mi preoccupa: tutti si affannano a trovare soluzioni compatibili con l'esigenza di questo o di quel partito o leader, perdendo di vista la necessità di migliorare l'efficienza del sistema. Io credo che, quale sia la soluzione, non si debba invece prescindere da un punto fermo: la difesa del bipolarismo e della democrazia competitiva. Il confronto tra due proposte di governo e due leader è un'acquisizione recente ma straordinariamente positiva per l'Italia, e sarebbe irresponsabile, a mio avviso, rinunciarvi. Dai sindaci al Presidente del Consiglio, oggi gli elettori hanno la consapevolezza di decidere direttamente chi li governerà. Rinunciare al bipolarismo significherebbe rinunciare a questa chiarezza e ripiombare nella notte dei gatti grigi: si vota, e poi i partiti decidono cosa fare. Perché una democrazia efficiente non si pone l'obiettivo di dare una rappresentanza parlamentare distinta a tutte le variegate anime culturali che attraversano il paese, ma, più “semplicemente”, di assicurare un Governo e di consentire agli elettori di giudicarlo per confermarlo oppure no. Semplice, forse, ma non banale. Diffidiamo di chi condanna “questo” bipolarismo ed in realtà vuole solo il ritorno ad un passato di mani libere.

 

Benedetto Della Vedova

(da 'l Gazetin, novembre/dicembre 2007 - in edicola da oggi)


Articoli correlati

  I vescovi ci indicano la retta via proporzionale per le migliori istituzioni?
  Anna Finocchiaro e Luigi Zanda. Forse non tutti pensano che il Porcellum vada archiviato
  Vincenzo Donvito. Spending review ed election day
  Appello per l'uninominale
  Siamo su “Scherzi a parte”?
  La soluzione per la legge elettorale che aspettiamo da otto anni
  Maurizio Turco. Legge Elettorale: solo convenienze, mai convinzioni, tantomeno legalità
  ADUC. Tagliare il numero dei Parlamentari?
  Claudia Osmetti, Domenico Letizia. Doveri di Libertà
  Enea Sansi. Franceschini, gli impegni, Pannella, il referendum
  Francesco Verducci. Abrogare il Porcellum e tornare alla “legge Mattarella”
  Amedeo Barletta. La bozza Vassallo - Ceccanti e l’eterno dibattito sul sistema elettorale
  Andrea Pertici. Il pasticcio sulla legge elettorale e le prospettive per l’immediato futuro
  Critica liberale. Riforme elettorali ed istituzionali
  Lidia Menapace. Oltre gli auguri: vi parlo del sistema elettorale
  A proposito della reintroduzione del proporzionale
  MayDay! 'Allarme rosso' per la legge elettorale
  Vincenzo Donvito. Contro il Parlamento dei nominati dal potere. Non mollare!
  Giuseppe Civati. Breve riflessione politica sulla legge elettorale
  Giuseppe Civati. A proposito delle commissioni (e della legge elettorale)
  Claudio Madricardo. “L’Italicum come il Porcellum. È incostituzionale”
  Via la cattiva modifica della Costituzione; adesso via la pessima legge elettorale!
  Martina Simonini. Così è se vi pare (o anche se non)
  Uninominale e maggioritario. Il sistema elettorale radicale
  Andrea Ermano. Il percorso misterioso
  Berlusconi e Veltroni favorevoli al maggioritario uninominale
  Raniero La Valle. La legge beffa
  A Roma il 20 febbraio, Assemblea per l'Uninominale
  Mario Staderini. Come nelle dittature
  Lidia Menapace. Quale democrazia?: paritaria, di genere o rappresentativa?
  LeG. Mai più alle urne con questa legge
  Arriva col treno l'ultimo numero del GAZETIN
  Perché voterò e voterò no ai tre referendum elettorali del 21 e 22 giugno
  Emanuele Rigitano. Sistema elettorale: i particolari faranno la differenza
  Legge elettorale. Sì all’appello di Italia Unica contro Italicum
  Radicali Italiani. I tagli possibili alla casta di cui nessuno parla
  Marco Pannella. L'uninominale secca
  Felice C. Besostri. Prepariamoci a battere il semi-presidenzialismo
  “Non lasceremo sopravvivere questa indegna legge”
  Felice Besostri. Un popolo “archepensevole” (in senso orwelliano)
  Valter Vecellio. Riforma americana e anglosassone
  Felice Besostri. Il gioco delle tre tavolette
  Lega per l'uninominale. I nuovi organi e le decisioni prese
  Ricette veloci. 1 - La legge elettorale
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy