Lunedì , 16 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Giovanna Corradini. Blog in Italia. È l'inizio della soluzione finale?
29 Maggio 2011
 

Cari amici,

purtroppo è accaduto il peggio. Per la prima volta in Italia e in Europa una Corte d'Appello ha condannato l'autore di un normalissimo blog, qual era Accadeinsicilia, per stampa clandestina. Si tratta del secondo giudizio di merito, che in questo momento, nel clima pesante che l'Italia vive, può fare giurisprudenza e determinare la fine di una libertà civile che è emblema della nostra epoca. Sono arrivati attestati di sostegno dalla FNSI, da Ossigeno per l'informazione diretta da Alberto Spampinato, da Sabina Guzzanti, da numerosi giornalisti e blogger italiani. E di queste testimonianze si ringrazia sentitamente.

Sul Fatto Quotidiano edizione on line è uscito un articolo firmato da Enzo Di Frenna che sintetizza bene ciò che non è più un “rischio”, ma una realtà drammatica, che coinvolge circa 50mila blogger, dal 2 maggio etichettati come fuorilegge. Il giornalista del Fatto, nel prendere atto che «in un polveroso palazzo di giustizia celebriamo la morte dei blog» avanza delle proposte, che meritano di essere discusse con la massima urgenza, perché non si arrivi all'irreparabile.

Vi prego di fare circolare questo intervento e di pubblicarlo nei vostri blog e giornali, perché la discussione sia la più ampia possibile.

Un caro saluto e a presto

Giovanna Corradini

accadeisicilia@tiscali.it

 

 

50 mila blog chiusi per stampa clandestina?

 

All’inizio di maggio una sentenza della prima sezione penale della Corte di Appello di Catania ha equiparato un blog ai giornali di carta. Dunque commette il reato di stampa clandestina abbia un diario in Internet e non lo registra come testata giornalistica presso il tribunale competente, come prevede la legge sulla stampa n 47 del 1948.

La vicenda è paradossale e accade in Italia. Lo storico e giornalista siciliano Carlo Ruta(foto) aveva un blog: si chiamava Accadeinsicilia si occupava del delicato tema della corruzione politica e mafiosa. In seguito a una denuncia del procuratore della Repubblica di Ragusa, Agostino Fera, quel blog è stato sequestrato e chiuso nel 2004 e Ruta ha subito una condanna in primo grado nel 2008. Ora la Corte di Appello di Catania, nel 2011, ritiene che quel blog andava considerato come un giornale qualsiasi – ad esempio La Repubblica, Il Corriere della Sera, Il Giornale – e dunque doveva essere registrato presso il “registro della stampa” indicando il nome del direttore responsabile e l’editore. La notizia farà discutere a lungo la blogosfera italiana: cosa succederà ora?

Massimo Mantellini se la prende con Giuseppe Giulietti e Vannino Chiti per aver presentato in Parlamento la Legge 62 sull’editoria, che è stata poi approvata, con la quale si definisce la natura di prodotto editoriale nell’epoca di Internet. Ma il vero problema, a mio avviso, è la completa o scarsa conoscenza di cosa sia la Rete da parte di grandi pezzi dello Stato, incluso la magistratura. Migliaia di burocrati gestiscono quintali di carta e non sanno quasi nulla di cosa accade in Internet e nei social network. Questa sentenza, quindi, è un regalo alla politica cialtrona che tenterà ora di far chiudere i blog scomodi. Proveranno a imbavagliarci.

In Italia ci sono oltre 50 mila blog. Soltanto BlogBabel ne monitorizza 31 mila. Nel mondo esistono almeno 30 milioni di blog e forse sono anche di più. I blog nascono come diari liberi on line, può aprirne uno chiunque. Una casalinga. Uno studente. Un professore universitario. Un operaio. Un filosofo. Chiunque. Ma adesso in Italia non è più possibile e possiamo dire che inizia il Medioevo Digitale. Nel mondo arabo i blog e i social networkhanno acceso il vento della democrazia, il presidente americano Barack Obama plaude il valore di Internet e la libertà d’informazione, Wikileaksapre gli archivi segreti delle diplomazie, e noi, in Italia, in un polveroso palazzo di giustizia, celebriamo la morte dei blog.

Ma la vogliamo fare una rivoluzione? Vogliamo scendere in piazza come gli Indignados e inventarci qualcosa che faccia notizia in tutto il mondo? Vogliamo innalzare una grande scritta davanti alla Corte Costituzionale con lo slogan “Io bloggo libero, non sono clandestino!”. Eggià: perché gli avvocati di Ruta faranno appello in Cassazione e a quei giudici bisognerà far sapere che in Italia ci sono 50 mila persone libere che hanno un blog e confidano nell’articolo 21 della Costituzione, che permette la libertà di espressione con qualunque mezzo.

Che ne dite? Ci proviamo?

 

Enzo Di Frenna

(da il Fatto Quotidiano, 28 maggio 2011)


Articoli correlati

  Vanna Mottarelli. Il fastidio dei “potenti” per le “pulci”. Appello al popolo della rete per la libertà di stampa
  Incredibile, ma vero: Giudice sequestra giornale pubblicato sul Web dieci anni fa
  Censura forum Aduc. Il Tribunale di Catania sentenzia in nome del popolo vaticano?
  Censura Internet. Tribunale Firenze riapre forum Aduc su Fabio Oreste
  Vincenzo Donvito. Censura/ Sequestro Labos Editrice. Provvedimento d'urgenza dieci anno dopo la pubblicazione?
  Internet e libertà di espressione. Aduc di nuovo in giudizio per i forum del proprio sito
  Vincenzo Donvito. Censura Internet. Il caso Oreste
  Internet e censura. Vittoria Aduc al tribunale di Viterbo. Il prezzo della libertà di espressione
  Agcom: non censurare internet!
  Rosario Amico Roxas: Come il dittatore Berlusconi oscura Internet
  Enea Sansi. Il Tribunale di Sondrio revoca l'ordinanza di sequestro del Gazetin
  Censura. Aduc ancora in tribunale per difendere la libertà di espressione
  Censura Web. Aduc chiede aiuto: raccolta straordinaria fondi per causa 'Consumatori contro Fabio Oreste'
  Vincenzo Donvito. Silenzio e imbarazzo sulla tragedia dell'Italia nel rapporto di “Reporters sans frontières”
  Agorà Digitale. 7 emendamenti per salvare il Web
  Walter Mendizza. Attacco alla democrazia
  Michelle Bonev. Hanno oscurato il mio blog
  Emmanuela Bertucci. Brutto e disonesto gay italiano di m... L'onore e il decoro ai tempi di Facebook
  Degli effetti pregiudizievoli
  Vincenzo Donvito. Internet, libertà di espressione e censura: che confusione!
  Censura/Internet. Si pronuncia il Garante per la Privacy dando ragione ad Aduc
  Avaaz.org – Per la libertà di Internet, per l'informazione libera
  Articolo 21, articolo 21!
  Censura web. Forum su Fabio Oreste: Aduc di nuovo in Tribunale
  Vincenzo Donvito. Censura e social network. Che fa la Gran Bretagna, distrugge la storia per emulare l'Iran?
  Agorà Digitale. Giovedì 21 luglio Calabrò convocato al Senato
  Censura su Internet. Altro che necessità di leggi speciali per il Web!
  Enea Sansi. Censura Internet. L'abnorme caso di Sondrio
  Censura Internet. Tribunale di Viterbo: no oscuramento forum Aduc
  Giovanna Corradini. Emergenza libertà sul web
  Giovanna Corradini. Libertà sul web. Sentenza oscurantista in Italia
  Giovanna Corradini. Il web italiano ha vinto
  Carlo Ruta. Emergenza libertà in Italia
  Il Convegno di Buccheri su Federico e la Sicilia
  Il web stampa clandestina... Chiusa udienza di Cassazione, stasera la sentenza
  Nicolas Giudici, vittima dimenticata
  vocilibere@ymail.com
  Spot/ Sicilia: l’Islam che non ti aspetti. Una storia da conoscere meglio
  Giovanna Corradini. Intorno alla mafia, prima e dopo l'unità
  Giovanna Corradini. Web e 'stampa clandestina'
  Carlo Ruta. Narcoeconomy
  Carlo Ruta. Segreto di Mafia
  Sebastiano Tusa e Carlo Ruta alla Fondazione Whitaker con il loro “viaggio” tra Mediterraneo e storia
  Etnie, culture e poteri nella Sicilia di Federico II
  Libertà sul web e caso Ruta. Sentenza shock
  Federico II e il suo tempo
  Chiuso per sciopero. La protesta dei blogger per la condanna di Carlo Ruta
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy