Lunedì , 09 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Madama [ARCHIVIO 06-12]
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Censura forum Aduc. Il Tribunale di Catania sentenzia in nome del popolo vaticano? 
Interrogazione al Ministro della giustizia per l'invio di ispettori al fine di accertarlo
09 Novembre 2007
 

Cosa accade al tribunale di Catania? La giustizia come viene amministrata e applicata? Non sarà il caso di inviare degli ispettori, visto che sembra che le decisioni, invece che nel nome del popolo italiano vengono prese in nome del popolo vaticano e per di più facendo riferimento ad articoli del codice penale che non esistono più? E visto che si sequestrano dei forum di discussione in Internet anche se negli stessi non viene rilevato alcun reato?

È questa la domanda che ho rivolto al ministro Clemente Mastella con un'interrogazione.

Vediamo i fatti.

Nel novembre 2006 la Procura della Repubblica di Catania, su sollecitazione dell'associazione Meter onlus di don Fortunato Di Noto, ha sequestrato e censurato integralmente due forum pubblicati sul portale Internet dell'Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori), ritenendo sussistente il reato di vilipendio di una confessione religiosa.(1) Nell'ottobre 2007 il Pubblico Ministero ha notificato a tre utenti dei due forum altrettanti avvisi di garanzia, individuando in nove frasi -fra le migliaia contenute nel materiale sequestrato- il reato di vilipendio alla confessione religiosa cattolica (ex art. 403 c.p.).

L'Aduc ha presentato istanza di dissequestro tranne che per le frasi incriminate. Lo scorso 25 ottobre, il Gip di Catania ha rigettato questa istanza con questa motivazione: «ritenuto che il sito web in sequestro contiene espressioni gravi che costituiscono pubblica offesa alla confessione religiosa cattolica ed integrano il delitto di cui all'art. 403 c.p., ciò perché anche se tale reato risale ad un tempo in cui diverso era il contesto sociale e politico, può bene affermarsi che lo Stato accorda ancora alla religione della stragrande maggioranza degli italiani quella protezione che ex art. 406 c.p. tutt'ora accorda agli altri culti ammessi, di minore diffusione».

La motivazione ha dell'incredibile: prima di tutto l'art. 406 c.p. non esiste (abrogato dall'art. 10 della legge 85/2006). Inoltre all'articolo 403 c.p. non si fa alcuna distinzione fra culti, menchemeno della «religione della stragrande maggioranza degli italiani» e il vilipendio della religione di stato non è più reato (l'articolo 402 c.p. che lo sanzionava è stato dichiarato costituzionalmente illegittimo con sentenza Corte costituzionale 20 novembre 2000, n. 508).

Comunque, a prescindere dalle valutazioni sulle nove frasi sotto processo, è gravissimo che due magistrati abbiano mantenuto l'oscuramento su libere espressioni del pensiero non ritenute reato dal PM stesso senza fornire alcuna spiegazione su quella che, ora più che mai, appare come vera e propria censura di espressioni legittime che criticano la religione cattolica romana.

In altre parole, non solo si sequestrano frasi che potrebbero costituire reato –tutto da dimostrare– ma anche tutte quelle libere espressioni del pensiero che criticano la «religione della stragrande maggioranza degli italiani».

Nel dubbio che i magistrati di Catania abbiano sentenziato in nome del popolo vaticano piuttosto che del popolo italiano, insieme agli altri deputati radicali della Rosa nel Pugno(2) ho rivolto ieri al ministro della Giustizia un'interrogazione per sapere cosa intenda fare, anche tramite l'invio di ispettori, per ristabilire l'ordine costituzionale pesantemente offeso dalle decisioni dei magistrati di Catania.

 

Donatella Poretti

 

 

(1) www.aduc.it/dyn/censura

(2) Marco Beltrandi, Sergio D'Elia, Bruno Mellano, Maurizio Turco


Articoli correlati

  Agorà Digitale. 7 emendamenti per salvare il Web
  Articolo 21, articolo 21!
  Censura Web. Aduc chiede aiuto: raccolta straordinaria fondi per causa 'Consumatori contro Fabio Oreste'
  Vincenzo Donvito. Censura Internet. Il caso Oreste
  Censura su Internet. Altro che necessità di leggi speciali per il Web!
  Vincenzo Donvito. Censura/ Sequestro Labos Editrice. Provvedimento d'urgenza dieci anno dopo la pubblicazione?
  Incredibile, ma vero: Giudice sequestra giornale pubblicato sul Web dieci anni fa
  Agorà Digitale. Giovedì 21 luglio Calabrò convocato al Senato
  Agcom: non censurare internet!
  Avaaz.org – Per la libertà di Internet, per l'informazione libera
  Vincenzo Donvito. Censura e social network. Che fa la Gran Bretagna, distrugge la storia per emulare l'Iran?
  Internet e libertà di espressione. Aduc di nuovo in giudizio per i forum del proprio sito
  Enea Sansi. Il Tribunale di Sondrio revoca l'ordinanza di sequestro del Gazetin
  Censura. Aduc ancora in tribunale per difendere la libertà di espressione
  Censura Internet. Tribunale Firenze riapre forum Aduc su Fabio Oreste
  Internet e censura. Vittoria Aduc al tribunale di Viterbo. Il prezzo della libertà di espressione
  Vincenzo Donvito. Silenzio e imbarazzo sulla tragedia dell'Italia nel rapporto di “Reporters sans frontières”
  Giovanna Corradini. Blog in Italia. È l'inizio della soluzione finale?
  Walter Mendizza. Attacco alla democrazia
  Michelle Bonev. Hanno oscurato il mio blog
  Vincenzo Donvito. Internet, libertà di espressione e censura: che confusione!
  Degli effetti pregiudizievoli
  Rosario Amico Roxas: Come il dittatore Berlusconi oscura Internet
  Vanna Mottarelli. Il fastidio dei “potenti” per le “pulci”. Appello al popolo della rete per la libertà di stampa
  Emmanuela Bertucci. Brutto e disonesto gay italiano di m... L'onore e il decoro ai tempi di Facebook
  Censura/Internet. Si pronuncia il Garante per la Privacy dando ragione ad Aduc
  Censura web. Forum su Fabio Oreste: Aduc di nuovo in Tribunale
  Enea Sansi. Censura Internet. L'abnorme caso di Sondrio
  Censura Internet. Tribunale di Viterbo: no oscuramento forum Aduc
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy