Lunedì , 18 Giugno 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Madama [ARCHIVIO 06-12]
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Tagli alla scuola. Come risparmiare soldi comportandosi da Stato laico 
Tagliare l'ora di religione. Almeno all'asilo!
31 Maggio 2009
 

Già a partire dall’asilo, la scuola pubblica prevede due ore settimanali di insegnamento di religione cattolica, facoltative. Forse sarebbe bene rivedere la materia alla radice, ché uno Stato laico e multiculturale dovrebbe immaginare che nella scuola pubblica non si insegni una religione, non si preveda una o più ore di catechismo, ma casomai storia delle religioni.

Nel frattempo si potrebbe evitare il catechismo di Stato a bambini di 3 e 4 anni per due ore alla settimana.

Mentre riparte il dibattito sulla scuola al collasso a causa dei tagli inferti dal Governo, dove si paventa l’assenza di soldi per supplenti (fondi ridotti del 40%), per visite fiscali obbligatorie, dove da settembre non saranno più garantiti i servizi previsti per legge, come la copertura dell’ora alternativa alla religione. Così hanno denunciato circa 300 presidi del Lazio aderenti all’Asal (Associazione scuole autonome del Lazio), a cui il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, suggerisce di cambiare mestiere.

Per parte nostra invece suggeriamo che i fondi potrebbero essere reperiti tagliando l’ora di religione, recuperando così anche il costo dell’ora alternativa!

Qualche numero:

I circa venticinquemila insegnanti di religione, al pari degli altri insegnanti, sono retribuiti dallo Stato italiano. Nel 2001, ultimo dato disponibile, il costo annuo a carico dello Stato per la loro retribuzione è stato pari a circa 620 milioni di euro, pari a circa l’1,8% della spesa complessiva statale per il personale scolastico (ammontante a 34.197 milioni di euro).

L’intesa concordataria del 1985 con la Cei, modificata poi nel 1990, prevede due ore settimanali alle materne e alle elementari, una alle medie ed alle superiori.

I dati del ministero, risalenti ormai al 2005, parlano di una media nazionale del 93% che sceglie di seguire l’ora di religione cattolica, i dati della Cei per l’anno 2006/2007 fanno una stima del 91,1%, così ripartiti:

- scuole dell’infanzia 91,1% (non adesioni 8,9%);
- primarie 94,1% (non adesioni 5,9%);
- secondarie 1° 94,6% (non IRC 5,4%);
- secondarie 2° 84,5% (non IRC 15,5%).

Questo è il programma previsto dall’Intesa del 2003, sottoscritto dall’allora ministro all’Istruzione Letizia Moratti per la scuola materna:

- Osservare il mondo che viene riconosciuto dai cristiani e da tanti uomini religiosi dono di Dio Creatore.

- Scoprire la persona di Gesù di Nazaret come viene presentata dai Vangeli e come viene celebrata nelle feste cristiane.

- Individuare i luoghi di incontro della comunità cristiana e le espressioni del comandamento evangelico dell’amore testimoniato dalla Chiesa.


Donatella Poretti


Articoli correlati

  Andrea Salina. Ancora sull'Ora di Religione
  “Scuola e Diritti”. Una giornata speciale… a scuola di laicità…?
  Anna Lanzetta: L'ora di religione tra proteste e dissensi.
  I fondi per l'ora alternativa ci sono e sono a carico della direzione generale
  Aboliamo l'Ora di Relgione
  Ora di religione. Una domanda al ministro dell‘Istruzione: all'asilo è libera scelta?
  Roma. Iniziativa ora di religione e laicità della scuola
  Non è più l’ora?
  Rosario Amico Roxas: Ora di religione obbligatoria? No grazie
  Eliana Cambieri. Io mi dichiaro… CONTRARIA
  “Scuola e Diritti”. Ore… di religione
  Insegnare solo il cattolicesimo è razzismo e discriminazione
  “Scuola e Diritti”. Ancora sull’ora di religione…
  Sul voto del docente di religione cattolica nello scrutinio per l’ammissione
  Andrea Salina. “Non capisco...”
  “Scuola e Diritti”. Da Fioroni a Gelmini
  Gino Songini. “Non c'è più religione”
  “Scuola e Diritti”. Educare a 360°… o a 15°
  Gli spettacoli di Natale e la laicità della scuola
  “Scuola e Diritti”. Discriminazione!
  Donatella Poretti. Scuola: voto all'ora di religione?
  Eliana Cambieri. Ancora a proposito di... diritti
  Donatella Poretti. Ora di religione. Libertà di scelta o imposizione?
  Ora di religione a scuola. Impossibile cambiare idea durante l'anno. Interrogazione
  Antonia Sani. Il Convitato di pietra
  Piero Tognoli. Proposta… indecente?
  Scuola e Diritti. Spontanea la domanda: “A quando la stella gialla?”
  Separazione Stato-Chiesa. La scuola pubblica è ancora territorio italiano?
  Sen. Poretti. Ora di religione: bene Profumo
  Comitato Torinese per la Laicità della Scuola. IRC e "attività alternative"
  “Scuola e Diritti”. Quale stato, quale diritto, quale fede, quale potere?
  Eliana Cambieri. Europa laica!
  Privilegi vaticani. Un esempio per tutti: gli insegnanti di religione
  Scuola e Diritti. «Le idee malsane di libertà»...
  Scuola e Diritti. No alla discriminazione
  Incontro di “Scuola e Diritti” con il Dirigente scolastico provinciale
  Prospettive dell'IRC nella scuola statale
  Quale Laicità nella scuola pubblica? Seminario CGIL a Roma, martedì 17
  Andrea Salina. Religione a scuola? Non facciamone... un dramma
  Franca Corradini. Dissonanza contestuale l'ora di religione nelle scuole pubbliche
  Per la Scuola della Repubblica/CGD. La Gelimini ci riprova?
  “Noi Siamo Chiesa” sull'ora di religione
  “Per la Scuola della Repubblica”. La Gelmini ha poco da esultare
  Comunisti Anarchici. Per una scuola pubblica di libertà e laicità. Senza steccati religiosi
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.6%
NO
 25.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy