Martedì , 14 Agosto 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Insegnare solo il cattolicesimo è razzismo e discriminazione 
Una lettera aperta a Napolitano, Prodi, Marini, Bertinotti e Fioroni
Ennio Montesi
Ennio Montesi 
25 Novembre 2007
 

È stato chiesto alle massime autorità dello Stato e al ministro della Pubblica Istruzione di intervenire e di fare cessare la discriminazione dei cittadini. Imporre l’insegnamento della sola religione “cristiano-cattolica” nelle scuole, è un atto incostituzionale, razzista e di violenza. Il saggio Le religioni plagiano è un testo adottabile nelle scuole. Qualsiasi ideologia religiosa o filosofica sono riconosciute come un diritto inviolabile del singolo individuo sia dalla Costituzione della Repubblica Italiana (articoli 3 ed 8) che dalla “Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo” (art. 9 e 14), quest’ultima ratificata dall’Italia con legge n. 848/1955.

«Prendo contatto con Voi, massime Autorità dello Stato italiano e con il ministro della Pubblica Istruzione Fioroni, poiché siete Voi i primi garanti dei diritti costituzionali verso tutti i cittadini», si legge in un passo della lettera di Ennio Montesi, scrittore e fondatore di Axteismo, inviata a Giorgio Napolitano, Romano Prodi, Franco Marini, Fausto Bertinotti e Giuseppe Fioroni. «Vi informo che è stato pubblicato l’ottimo saggio Le religioni plagiano di Vittorio Giorgini, ex professore del Pratt Institute di New York, editato dalla Arduino Sacco Editore di Roma, tel. 064510237 codice libro ISBN 978-8889584-60-6. Il libro tratta in maniera eccellente e super partes dei tre monoteismi religiosi Cristianesimo, Islamismo ed Ebraismo con alto taglio critico verso le religioni invasive nel tessuto sociale dello Stato laico. Vi invito caldamente», continua Montesi nella lettera, «a considerare la possibilità affinché il libro in oggetto possa essere adottato, come importante libro di testo didattico critico, in tutte le scuole d’Italia. Il libro potrebbe essere distribuito, a cura del Ministero della Pubblica Istruzione, in maniera gratuita agli studenti e agli insegnanti d’Italia».

Si tratta di una richiesta volta a fare cessare la palese discriminazione e il razzismo messi in atto dallo Stato italiano verso i cittadini. Adottare nelle scuole italiane, come testo didattico, il libro Le religioni plagiano potrebbe finalmente significare un gesto democratico importante, tanto più se attuato dalle massime autorità dello Stato.

La lettera integrale è riportata di seguito.

 

 

Alle Autorità dello Stato

 

Alla C.A. Giorgio Napolitano

Presidente della Repubblica

Palazzo del Quirinale

00187 Roma

 

Alla C.A. Romano Prodi

Presidente Consiglio dei Ministri

Palazzo Chigi, Piazza Colonna 370

00186 Roma

 

Alla C.A. Franco Marini

Presidente Senato della Repubblica

Palazzo Madama, Piazza Madama 11

00186 Roma

 

Alla C.A. Fausto Bertinotti

Presidente Camera dei Deputati

Piazza Montecitorio

00186 Roma

 

Alla C.A. Giuseppe Fioroni

Ministro della Pubblica Istruzione

Viale Trastevere 76/A

00153 Roma

 

Oggetto: Richiesta di fare cessare la discriminazione messa in atto dallo Stato Italiano verso i cittadini. Invito ad adottare nelle scuole italiane, come testo didattico, il libro Le religioni plagiano di Vittorio Giorgini, pubblicato dalla Arduino Sacco Editore.

 

Cari presidenti Napolitano, Prodi, Marini, Bertinotti e ministro Fioroni,

 

come ben sapete nelle Scuole Pubbliche materne (bambini dai 3 ai 5 anni), elementari (dai 6 ai 10 anni), medie (dagli 11 ai 13 anni) e superiori (dai 14 ai 18 anni) viene insegnata la sola religione “cattolica”, peraltro ad opera di insegnanti che sono scelti dai vertici della Chiesa cattolica ma assunti dallo Stato italiano e pagati con danaro di tutti i contribuenti italiani, cioè anche di quelli atei, agnostici o credenti in religioni diverse da quella cattolica. La discriminazione - e quindi la violazione degli artt. 9 e 14 della Convenzione per la salvaguardia dei diritti e delle libertà fondamentali dell’uomo - è palese, dal momento che lo Stato italiano non accorda ai cittadini ed alle confessioni diverse da quella cattolica gli stessi diritti e la stessa dignità. L’uguaglianza e la pari dignità di qualsiasi ideologia religiosa o filosofica sono riconosciute come un diritto inviolabile del singolo individuo sia dalla Costituzione della Repubblica Italiana (articoli 3 ed 8) che dalla “Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo” (art. 9 e 14), quest’ultima ratificata dall’Italia con legge n. 848/1955.

Prendo contatto con Voi, massime Autorità dello Stato italiano e con il ministro della Pubblica Istruzione Fioroni, poiché siete Voi i primi garanti dei diritti costituzionali verso tutti i cittadini.

Vi informo che è stato pubblicato l’ottimo saggio Le religioni plagiano di Vittorio Giorgini, ex professore del Pratt Institute di New York, editato dalla Arduino Sacco Editore di Roma, tel. 064510237 codice libro ISBN 978-8889584-60-6. Il libro tratta in maniera eccellente e super partes dei tre monoteismi religiosi Cristianesimo, Islamismo ed Ebraismo con alto taglio critico verso le religioni invasive nel tessuto sociale dello Stato laico.

Vi invito caldamente a considerare la possibilità affinché il libro in oggetto possa essere adottato, come importante libro di testo didattico critico, in tutte le scuole d’Italia. Il libro potrebbe essere distribuito, a cura del Ministero della Pubblica Istruzione, in maniera gratuita agli studenti e agli insegnanti d’Italia.

Chiedo a Voi, cari presidenti Napolitano, Prodi, Marini, Bertinotti e ministro Fioroni, un nobile gesto. Ancora di più Vi chiedo un atto dovuto di Democrazia a beneficio di tutti i cittadini. Richiamo alla memoria le parole di Alexis Charles de Tocqueville: «Quando il cittadino è passivo è la democrazia che s’ammala». La democrazia diviene agonizzante nel momento in cui la Costituzione della Repubblica Italiana e la Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’Uomo non vengono rispettate.

Mi piacerebbe poterVi riscrivere tra qualche tempo una nuova lettera nella quale poterVi ringraziare anche a nome di altri cittadini ora discriminati, che col Vostro intervento possono non esserlo più e per avermi permesso di tornare ad essere orgoglioso di sentirmi “italiano”, orgoglioso del mio paese, orgoglioso delle Istituzioni e delle massime Autorità dello Stato. Non mancherò di ringraziarVi se ciò accadesse.

Per ora non resta che aspettare e vedere se con l’intervento di Voi, massime Autorità dello Stato, finalmente la Costituzione della Repubblica Italiana e la Carta per la Salvaguardia dei Diritti dell’Uomo verranno applicate e rispettate.

Riceverete a parte copie saggio del libro Le religioni plagiano.

Cordiali pensieri,

 

Ennio Montesi

1 Novembre 2007

 

 

Fonte: http://nochiesa.blogspot.com


Articoli correlati

  Prospettive dell'IRC nella scuola statale
  Andrea Salina. Ancora sull'Ora di Religione
  “Noi Siamo Chiesa” sull'ora di religione
  Eliana Cambieri. Io mi dichiaro… CONTRARIA
  “Scuola e Diritti”. Ore… di religione
  “Scuola e Diritti”. Ancora sull’ora di religione…
  Gino Songini. “Non c'è più religione”
  Incontro di “Scuola e Diritti” con il Dirigente scolastico provinciale
  Tagli alla scuola. Come risparmiare soldi comportandosi da Stato laico
  Ora di religione a scuola. Impossibile cambiare idea durante l'anno. Interrogazione
  “Scuola e Diritti”. Educare a 360°… o a 15°
  Anna Lanzetta: L'ora di religione tra proteste e dissensi.
  Gli spettacoli di Natale e la laicità della scuola
  “Scuola e Diritti”. Discriminazione!
  Non è più l’ora?
  Eliana Cambieri. Ancora a proposito di... diritti
  Antonia Sani. Il Convitato di pietra
  “Scuola e Diritti”. Una giornata speciale… a scuola di laicità…?
  Scuola e Diritti. Spontanea la domanda: “A quando la stella gialla?”
  Donatella Poretti. Scuola: voto all'ora di religione?
  Separazione Stato-Chiesa. La scuola pubblica è ancora territorio italiano?
  Franca Corradini. Dissonanza contestuale l'ora di religione nelle scuole pubbliche
  Sul voto del docente di religione cattolica nello scrutinio per l’ammissione
  “Scuola e Diritti”. Da Fioroni a Gelmini
  Aboliamo l'Ora di Relgione
  Sen. Poretti. Ora di religione: bene Profumo
  Andrea Salina. “Non capisco...”
  Ora di religione. Una domanda al ministro dell‘Istruzione: all'asilo è libera scelta?
  Rosario Amico Roxas: Ora di religione obbligatoria? No grazie
  “Scuola e Diritti”. Quale stato, quale diritto, quale fede, quale potere?
  Eliana Cambieri. Europa laica!
  Roma. Iniziativa ora di religione e laicità della scuola
  Privilegi vaticani. Un esempio per tutti: gli insegnanti di religione
  Scuola e Diritti. «Le idee malsane di libertà»...
  Scuola e Diritti. No alla discriminazione
  Comitato Torinese per la Laicità della Scuola. IRC e "attività alternative"
  Donatella Poretti. Ora di religione. Libertà di scelta o imposizione?
  Quale Laicità nella scuola pubblica? Seminario CGIL a Roma, martedì 17
  Andrea Salina. Religione a scuola? Non facciamone... un dramma
  Per la Scuola della Repubblica/CGD. La Gelimini ci riprova?
  I fondi per l'ora alternativa ci sono e sono a carico della direzione generale
  “Per la Scuola della Repubblica”. La Gelmini ha poco da esultare
  Comunisti Anarchici. Per una scuola pubblica di libertà e laicità. Senza steccati religiosi
  Piero Tognoli. Proposta… indecente?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 76.3%
NO
 23.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy