Giovedì , 19 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Renato Pierri. Che cosa c'entra mai con la pace la posizione di Obama nei riguardi dell'aborto?
12 Ottobre 2009
 

Secondo L'Osservatore Romano, il Nobel per la pace assegnato al presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, «ha colto tutti un po' di sorpresa» perché «sarebbe difficile definire il presidente un pacifista a tutto tondo». Le perplessità sarebbero anche da attribuire alla politica di Obama «oscillante nei confronti dei grandi temi bioetici», a partire dall'aborto.

Ora, si può essere d'accordo sul fatto che assegnare il Nobel per la pace al presidente di un Paese che spende in armamenti quasi quanto spendono tutti i Paesi del mondo messi insieme, possa suscitare perplessità, ma che cosa c'entra mai con la pace la posizione di Obana nei riguardi dell'aborto? Gli aborti clandestini, la morte di tante donne costrette a ricorrere a paramedici e a “mammane” sono la pace? Il carcere per chi fa abortire e per chi abortisce è la pace? 

L'autore dell'articolo ricorda poi le ripetute vane candidature al premio di Giovanni Paolo II. Ma non sarà che il premio a Karol Wojtyla non fu assegnato proprio per le sue posizioni nei riguardi dei temi bioetici e segnatamente dell'aborto? Giovanni Paolo II aveva sostenuto la sua brava “guerra” contro la legalizzazione dell'aborto. Così scriveva nell'Enciclica Evangelium vitae: «Il fatto che le legislazioni di molti Paesi... abbiano acconsentito a non punire o addirittura a riconoscere la piena legittimità di tali pratiche contro la vita è insieme sintomo preoccupante e causa non marginale di un grave crollo morale». Il Papa si lamentava per il fatto che lo Stato non «punisse», e che addirittura fornisse gratuitamente strutture sanitarie. Ma non basta. Nella stessa Enciclica metteva sullo stesso piano l'omicidio, il genocidio, l'aborto e l'eutanasia. Dimenticava che ricorrere all'aborto o all'eutanasia per necessità o per disperazione non significa odiare la vita né il prossimo, perpetrare omicidi e genocidi, significa odiare la vita e odiare il prossimo.

Forse la differenza sfugge anche all'autore dell'articolo sull'Osservatore.

 

Renato Pierri


Articoli correlati

  Marco Lombardi. L'Italia è gossip
  Raniero La Valle. I cocci del Medio Oriente
  Yoani Sánchez. Questo martedì potrebbe cominciare qualcosa
  Il cambiamento alla Casa Bianca e il cambiamento di ognuno di noi
  Niccolò Bulanti. Presidenziali Usa. Novità è speranza, se l'apparenza non inganna
  Wendy Guerra. Visite di primavera all’Avana
  Piero Capone. Il programma barackiano di Veltroni
  Yoani Sánchez: “Credo che il cambiamento sia sempre più vicino”
  Dal Consiglio provinciale di Novara e su Obama
  Roberto Malini. Salvare il nostro pianeta
  Reinaldo Escobar. Il carcere di Guantánamo
  Lidia Menapace. L'imperialismo USA nell'era di Obama
  Adieu, Madame Thatcher
  Marco Zacchera. Le mine di Obama. Le protesi di Cairo
  Enrico Peyretti. Lo statista senza immaginazione. Berlusconi su Obama
  Massimo Aprile. Dateci il voto e trasformeremo la nazione!
  Antonia Sani. Un non-bianco alla Casa Bianca
  Marco Lombardi. Abortirai con dolore
  Il patriarcato gentile di Obama
  Damiano Mazzotti. Stati Uniti, Crisi del’29 e Caos del 2009
  Bruna Spagnuolo: La lungimiranza-quasi chiaroveggenza di Tellusfolio su Barack Obama
  Certi Diritti. Obama, Hollande, Cameron, Key: Sì al matrimonio tra persone dello stesso sesso. E l'Italia?
  Yoani Sánchez. Una visita più simbolica che politica
  Annagloria Del Piano. Obama è Presidente!
  Carlo Forin. Lèggere una società che precipita
  Moonisa: Abuja, 5.11.2008. Lo specchio della vittoria di Obama in Africa
  Marco Zacchera. Obama visto da destra (dal Texas)
  Barack Obama. Il nuovo inizio
  Claudia Osmetti. Il Quarto emendamento di Obama
  Yoani Sánchez. Noi, il popolo
  Gino Songini. Barack Obama negli States, Licio Gelli da noi
  Lidia Menapace. Neutralità, Nato, Caschi blu
  Dal discorso tenuto da Barack Obama all'Università del Cairo. Proposta per gli esami.
  Enrico Peyretti. Sul discorso di Obama a Oslo
  Su Obama
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy