Venerdì , 20 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Vanna Mottarelli. Astensione, quadruplicazione, sanatoria e... 'p.g.r.' 
Nuove sul pignoramento dell'appartamento di Patrizia Gianoncelli
12 Luglio 2008
 

Vicende giudiziarie

Ne ‘l Gazetin del mese di febbraio 2008 si era detto che il Collegio del Tribunale di Sondrio aveva respinto, con condanna alle spese legali, la richiesta di sospensione del pignoramento immobiliare e che Patrizia Gianoncelli aveva regolarmente incardinato la causa di opposizione, che era stata assegnata al dott. Fabrizio Fanfarillo.

Il giudice delegato ha rinunciato motivando che, in base alle modifiche all’art. 25 della Legge Fallimentare introdotte dal D.Lgs. n. 5/2006, con decorrenza 16/07/2006 «il Giudice Delegato non può trattare i giudizi che abbia autorizzato, nè può far parte del collegio investito del reclamo proposto contro i suoi atti». Evidentemente tale particolare era sfuggito. Solo così si spiega che il giudice Fanfarillo fosse stato chiamato a comporre il collegio per decidere sul reclamo, astenendosi poi a seguito di richiesta del difensore di Patrizia Gianoncelli.

La causa (è stata tenuta la prima udienza) è ora trattata dal giudice Fabio Giorgi.

Nel frattempo è giunta al termine la causa, anch’essa assegnata al dott. Giorgi, di opposizione al precetto.

Il geom. Marcello Di Clemente, tecnico incaricato dal giudice dell’esecuzione (evidentemente il geom. Alessandro Negrini ha rinunciato all’incarico) ha stimato il valore dell’appartamento in € 121.000,00.* Patrizia, evidenziando che l’appartamento ha valore quadruplo rispetto alla somma da versare ai fallimenti, ha chiesto al giudice De Rosa la riduzione del pignoramento. La richiesta è stata rigettata.

Gli eredi di Lina Moretti, tentando tutte le strade per scongiurare il danno grave e irreparabile che deriverebbe dalla vendita dell’appartamento, hanno presentato alla Corte d’Appello di Milano ricorso d’urgenza ai sensi dell’art. 351 c.p.c. e ricorso d’urgenza ai sensi dell’art. 373 c.p.c., rispettivamente per ottenere la sospensione della sentenza n. 144/2006 del Tribunale di Sondrio, appellata, e della sentenza n. 1505/06 della Corte d’Appello, impugnata per Cassazione. Il primo ricorso è stato dichiarato inammissibile. Il secondo è stato respinto.


Una sanatoria per tutte le stagioni”

Nei giudizi è stata sollevata l’eccezione che il curatore ha agito senza la «previa autorizzazione del comitato dei creditori» (obbligatoria a seguito delle modifiche introdotte alla L.F. dal D.Lgs. n. 5/2006 con decorrenza 16/07/2006, le stesse che hanno modificato l’articolo 25 in ordine al divieto del Giudice Delegato di trattare cause da lui autorizzate).

È stato, inoltre, evidenziato che il G.D. non ha rilasciato l’autorizzazione per il pignoramento, per il precetto e per talune costituzioni in giudizio e che in base alla procedura vigente fino al 16/07/2006 l’autorizzazione per giudizi di valore indeterminato o superiore a L. 10.000 doveva essere rilasciata con decreto del Tribunale.

Il curatore, a causa delle contestazioni degli eredi di Lina Moretti, in data 05/03/2008 ha chiesto al giudice Fanfarillo una sanatoria postuma motivando che «…tale ratifica eliminerebbe la possibilità delle debitrici di continuare a contestare nei loro atti di opposizione, la sussistenza dell’autorizzazione data dalla S.V. Ill.ma al recupero delle somme in oggetto».

Ed ecco puntuale (07/03/2008) il provvedimento del Giudice: «…ritenuta l’accoglibilità dell’istanza al fine di evitare ulteriori contestazioni, seppure l’attività processuale complessivamente posta in essere dal legale appaia legittima; RATIFICA l’attività di esecuzione nei confronti delle signore Gianoncelli Marinella e Gianoncelli Patrizia compiuti dal curatore del fallimento dott. Marco Cottica e dall’avvocato Nicola Marchi per recuperare somme a titolo di spese legali con le sentenze… In particolare ratifica la redazione dell’atto di precetto, il pignoramento immobiliare su un immobile di proprietà della debitrice Gianoncelli Patrizia, l’attività svolta nella procedura esecutiva immobiliare instaurata a seguito di pignoramento davanti al Tribunale di Sondrio (…) l’istanza di vendita dell’immobile e ratifica e autorizza tutta l’attività e gli atti necessari al fallimento per recuperare le somme liquidate dalle due sentenze (.…) a titolo di spese legali in favore del fallimento...».

Commenti a caldo? Nessuno. Commenti a freddo? Nessuno.


Nato con la camicia”

L’atto di pignoramento immobiliare è stato emesso per conto del fallimento della Società Gianoncelli Franco, Peppino e Bruno s.n.c. e dei soci personalmente falliti Gianoncelli Franco Gianoncelli Peppino e Gianoncelli Bruno in persona del curatore fallimentare dottor Marco Cottica. Il dott. De Rosa ha incaricato delle operazioni di vendita il dott. Enrico Andreola, commercialista di Bormio, il quale ha notificato a Patrizia Gianoncelli e pubblicato sui giornali un «avviso di vendita senza incanto», nel quale non vengono menzionati né il curatore dei fallimenti, né i fallimenti personali dei soci, ma precisato semplicemente che la vendita è «promossa da fallimento Gianoncelli Franco, Peppino e Bruno s.n.c.».

Tale soggetto, all’età (si fa per dire) di nove anni, con sentenza n. 1505/06 della Corte d’Appello di Milano si è “trovato” a essere erede di Diletto Gianoncelli, deceduto nel 1981 e con sentenza n. 144/06 del Tribunale di Sondrio, erede di Lina Moretti deceduta nel 2003. Ora, a dieci anni da poco compiuti, sbaragliando la concorrenza, si trova, per qualche strana alchimia, ad agire da solo.

Nato con la camicia!!!”

Un momento… Mi viene un dubbio… Che sia “grazia ricevuta?”.

 

Vanna Mottarelli

(da 'l Gazetin, giugno 2008

IL GIORNALE È ANCORA DISPONIBILE IN TUTTE
LE EDICOLE DELLA PROVINCIA DI SONDRIO
)

 

* Nell'edizione cartacea, per mero errore materiale, è stato riportato € 125.000,00.

 

 

Qui per documentazione sul Caso Gianoncelli


Foto allegate

Articoli correlati

  Claudia Osmetti interviene al Comitato nazionale di Radicali Italiani in corso a Roma
  Incredibile, ma vero: Giudice sequestra giornale pubblicato sul Web dieci anni fa
  Avanti Diritto Onlus. Lo Statuto
  RadicaliSondrio. A Milano per la legalità al Tribunale di Sondrio
  Inaugurazione dell’Anno Giudiziario a Milano
  Franco Abruzzo. Intercettazioni: da Strasburgo monito al Parlamento italiano
  Il Vicepresidente della Camera On. Giachetti presenta un'interrogazione sulla vicenda del GAZETIN
  Sondrio. “Avanti Diritto”
  CERCHIAMO 50 PERSONE...
  Giuliano Ghilotti. Il piacere di fare …le spese
  Radicali Sondrio. Iniziativa dell'On. Rita Bernardini per la libertà di stampa
  Vanna Mottarelli. Facciamoci causa, ma vogliamoci bene!
  Fallimenti S.p.A.
  Giuliano Ghilotti. Il Gioco dell’Oca (truccato)
  Lettera aperta al Presidente della Repubblica
  “Marco Cottica diffamato da 'l Gazetin”. Così in Appello
  Non soltanto un film e nemmeno letteratura... È uscito 'l Gazetin d'aprile
  Lucio Scudiero. La legge fallimentare italiana disincentiva il rischio d'impresa e 'criminalizza' i falliti
  Vanna Mottarelli. Pignorata la casa a Patrizia Gianoncelli
  Vanna Mottarelli. Il prezzo della verità
  Vanna Mottarelli. Se sedici anni vi sembran pochi...
  Bernardini e Rossodivita. L'obbligatorietà dell'azione penale è morta, ora si passi ad una riforma che indichi regole e responsabilità
  Vanna Mottarelli. Un raggio di sole mentre ancora infuria la tempesta
  “Per una giustizia più giusta”. Manifestazione al Tribunale di Sondrio sul caso Gianoncelli
  Marco Pannella. Un “biglietto aperto” a Tonino Di Pietro
  Enea Sansi. Dopo il Curatore, ora è il Giudice a querelare il giornale
  Vanna Mottarelli. Il fastidio dei “potenti” per le “pulci”. Appello al popolo della rete per la libertà di stampa
  Lettera aperta al Signor Ministro della Giustizia
  Avanti Diritto. “Lodo Gianocelli”... Ovvero una 'giustizia giusta' per tutti
  Senza tregua: nuova citazione del Gazetin da parte del giudice Fanfarillo
  Avvocati senza Frontiere. Procure a delinquere
  Giuliano Ghilotti. Io copio, tu incolli, lei paga
  Degli effetti pregiudizievoli
  “Caso Gianoncelli”. Paradossale l'inchiesta durata tre anni
  Quando raccontare i fatti diventa... pericoloso
  “Beati i perseguitati per causa della giustizia...”
  Rinviati a giudizio Vanna Mottarelli ed Enea Sansi
  Luciano Canova. Voto e sentenze. La sinistra in Valtellina e le sue anime salottiere
  I conti senza l'oste
  Legalità e stato di diritto al tribunale di Sondrio
  Franco Gianoncelli. Una lettera semplice
  Enea Sansi. Censura Internet. L'abnorme caso di Sondrio
  Solidarietà degli artisti valtellinesi a Vanna Mottarelli, a Enea Sansi e al Gazetin
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy