Martedì , 21 Maggio 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Quando raccontare i fatti diventa... pericoloso 
Martedì 17 febbraio l'udienza preliminare avanti il GIP del Tribunale di Brescia: convocati Vanna Mottarelli ed Enea Sansi. Aggiornamenti sulla querela del Giudice Fanfarillo al Gazetin per il “caso Gianoncelli”
14 Febbraio 2009
 

Il curatore dei fallimenti Gianoncelli, dott. Marco Cottica, nell’anno 2004, impugnava il testamento di Lina Moretti (madre di Franco, Peppino e Bruno Gianoncelli) chiamando in causa i suoi eredi (estranei alle vicende fallimentari). Il giudizio veniva assegnato per l’istruttoria e relativa decisione al dott. Fabrizio Fanfarillo, il quale, in qualità di giudice delegato ai fallimenti, l’aveva autorizzato, dichiarando per iscritto di condividere le opinioni del curatore e nominando quale difensore l’avvocato Nicola Marchi. Gli eredi di Lina Moretti: Diletto, Patrizia, Giorgio e Marinella Gianoncelli, ricusavano il giudice. Il Tribunale di Sondrio rigettava la ricusazione.

La notizia veniva riportata sul numero di agosto 2004 de ‘l Gazetin in un articolo a firma Vanna Mottarelli dal titolo «Fanfarillo “one self man”» e sommario: «Il suo “pugno di ferro” ha colpito due generazioni della famiglia Gianoncelli e ora si appresta a colpire la terza».

Il Giudice Fanfarillo, sentendosi diffamato e manifestando l’intenzione di sporgere querela, nei confronti dell’autrice dell’articolo e del Direttore del giornale, si asteneva dalla causa.

Vanna Mottarelli ed Enea Sansi, nel mese di maggio 2008 (vedi ‘l Gazetin, giugno 2008) ricevevano avviso di conclusione delle indagini preliminari da parte della Procura della Repubblica di Brescia. Gli indagati, consultando il fascicolo, ove era depositata la sola querela congiuntamente a una copia del numero di agosto 2004 de ‘l Gazetin, constatavano che, nonostante fossero passati quasi quattro anni dalla pubblicazione dell’articolo, nessuna indagine era stata esperita.

Vanna ed Enea hanno chiesto di essere sottoposti a interrogatorio (tenutosi il 21 luglio 2008) e di riaprire le indagini al fine di accertare verità avendo il dott. Fanfarillo adottato i provvedimenti descritti nell’articolo in veste di giudice delegato, pubblico ufficiale.

Il PM, senza esperire alcun supplemento di indagine e senza fare menzione di quanto emerso dall’interrogatorio, ha chiesto il rinvio a giudizio dell’autrice dell’articolo e del direttore del giornale (questo ultimo per omessa vigilanza) ritenendo che «con la frase, riportata nell’articolo di stampa oggetto di querela, “Il pugno di ferro del dottor Fanfarillo ha colpito due generazioni della famiglia Gianoncelli e ora si appresta a colpire la terza” venivano stigmatizzati i provvedimenti adottati dal suddetto magistrato ed implicitamente venivano attribuiti al medesimo intenti persecutori nei confronti dei falliti».

Il GIP del Tribunale di Brescia ha convocato Vanna Mottarelli ed Enea Sansi all’udienza preliminare del 17 febbraio 2009.

*****

Che dire del diritto di critica? E del diritto di cronaca? Utopie, niente altro che utopie?!

Non intendiamo commentare quanto il PM ha «implicitamente» letto tra le righe dell’articolo (lo faremo a tempo debito). Ci preme però sottolineare che i provvedimenti del giudice delegato, menzionati nell’articolo in modo assolutamente veritiero e documentato, hanno avuto effetti devastanti sui falliti Franco e Peppino, sulla loro madre Lina Moretti, su Patrizia e Diletto, figli di Franco, e su Giorgio e Marinella, figli di Peppino. Tre generazioni di Gianoncelli, per l’appunto.

E, purtroppo, la “faida” continua...


Vanna Mottarelli

Enea Sansi

(da 'l Gazetin, gennaio-febbraio 2009)

 

 

Qui per documentazione sul Caso Gianoncelli


Articoli correlati

  Incredibile, ma vero: Giudice sequestra giornale pubblicato sul Web dieci anni fa
  Vanna Mottarelli. Astensione, quadruplicazione, sanatoria e... 'p.g.r.'
  Avvocati senza Frontiere. Procure a delinquere
  Radicali Sondrio. Iniziativa dell'On. Rita Bernardini per la libertà di stampa
  CERCHIAMO 50 PERSONE...
  Claudia Osmetti interviene al Comitato nazionale di Radicali Italiani in corso a Roma
  Solidarietà degli artisti valtellinesi a Vanna Mottarelli, a Enea Sansi e al Gazetin
  Sondrio. “Avanti Diritto”
  Non soltanto un film e nemmeno letteratura... È uscito 'l Gazetin d'aprile
  Franco Gianoncelli. Una lettera semplice
  Fallimenti S.p.A.
  I conti senza l'oste
  Giuliano Ghilotti. Il Gioco dell’Oca (truccato)
  Lettera aperta al Presidente della Repubblica
  “Marco Cottica diffamato da 'l Gazetin”. Così in Appello
  Degli effetti pregiudizievoli
  Bernardini e Rossodivita. L'obbligatorietà dell'azione penale è morta, ora si passi ad una riforma che indichi regole e responsabilità
  Inaugurazione dell’Anno Giudiziario a Milano
  Vanna Mottarelli. Il prezzo della verità
  Vanna Mottarelli. Il fastidio dei “potenti” per le “pulci”. Appello al popolo della rete per la libertà di stampa
  Avanti Diritto Onlus. Lo Statuto
  Enea Sansi. Censura Internet. L'abnorme caso di Sondrio
  Lettera aperta al Signor Ministro della Giustizia
  RadicaliSondrio. A Milano per la legalità al Tribunale di Sondrio
  Enea Sansi. Dopo il Curatore, ora è il Giudice a querelare il giornale
  Vanna Mottarelli. Se sedici anni vi sembran pochi...
  “Per una giustizia più giusta”. Manifestazione al Tribunale di Sondrio sul caso Gianoncelli
  Lucio Scudiero. La legge fallimentare italiana disincentiva il rischio d'impresa e 'criminalizza' i falliti
  Legalità e stato di diritto al tribunale di Sondrio
  Avanti Diritto. “Lodo Gianocelli”... Ovvero una 'giustizia giusta' per tutti
  Giuliano Ghilotti. Io copio, tu incolli, lei paga
  Il Vicepresidente della Camera On. Giachetti presenta un'interrogazione sulla vicenda del GAZETIN
  “Caso Gianoncelli”. Paradossale l'inchiesta durata tre anni
  Giuliano Ghilotti. Il piacere di fare …le spese
  “Beati i perseguitati per causa della giustizia...”
  Vanna Mottarelli. Pignorata la casa a Patrizia Gianoncelli
  Vanna Mottarelli. Un raggio di sole mentre ancora infuria la tempesta
  Rinviati a giudizio Vanna Mottarelli ed Enea Sansi
  Franco Abruzzo. Intercettazioni: da Strasburgo monito al Parlamento italiano
  Vanna Mottarelli. Facciamoci causa, ma vogliamoci bene!
  Marco Pannella. Un “biglietto aperto” a Tonino Di Pietro
  Luciano Canova. Voto e sentenze. La sinistra in Valtellina e le sue anime salottiere
  Senza tregua: nuova citazione del Gazetin da parte del giudice Fanfarillo
  Brescia. Confermata in appello la condanna del “Gazetin”
  Ssst! La giustizia è al lavoro...
  Gianfranco Camero. “Ma siete proprio sicuri?”
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy