Giovedì , 06 Agosto 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Vincenzo Donvito. Con le liberalizzazioni si fa bene all'economia e alla salute dei cittadini 
Il caso Poste Spa
06 Agosto 2011
 

Ha fatto bene il ministro della Cultura, Giancarlo Galan, a rilanciare dal palco di “Cortina InConTra” la necessità delle liberalizzazioni per trovare soldi e nuovo slancio per un'economia che non può che essere basata su concorrenza e mercato. Il ministro ha ricordato che, per esempio, potrebbero essere vendute Poste Spa, Eni, le aziende municipalizzate e la valanga di partecipazioni azionarie che ancora lo Stato possiede ovunque. E poi, abolire le Province, accorpare i piccoli Comuni. Tutto senza toccare le pensioni e gli investimenti in cultura e ricerca scientifica.

Parole estive, certo. Da parte di un ministro che molto probabilmente, anche per quanto dice, verrà fra un po' messo nell'angolo poiché tutta la struttura su cui è costruito il consenso dell'attuale maggioranza è solo in minima parte attenta a certe sollecitazioni, essendo più che altro modellata su clienti, corporazioni e assistenzialismo; una struttura che rotola dietro politiche comunitarie che di politica hanno solo il nome: manca un governo unitario delle stesse, ben surrogato dalla voce e dalla forza delle politiche nazionali dei cosiddetti più importanti, Germania in testa.

Il caso di Poste Spa è emblematico. Un'azienda privatizzata di totale proprietà dello Stato, lentamente trasformata in una multiutility interessata solo al guadagno piuttosto che al servizio postale che ancora detiene in regime di monopolio. Ragion per cui Poste Spa:

- se da una parte ha canali privilegiati per la gestione del risparmio, con forti tendenze ad abuso di posizione dominante, e spesso personale non all'altezza di questo tipo di servizio;

- se ha canali privilegiati per l'affidamento di servizi di pubblica utilità;

- dall'altra parte fornisce un servizio postale sempre più scadente, di difficile e costosa fruizione da parte di utenti che, visto che non hanno altre scelte, sono trasformati e trattati alla stregua di sudditi: uffici sempre più diradati sul territorio, con conseguente sovraffollamento di quelli esistenti, in strutture spesso inadeguate (per esempio, nella mia città, Firenze, mediamente ci vogliono tre ore per ritirare una raccomandata inesitata); distribuzione a domicilio sempre più rarefatta e affidata a personale sempre meno motivato e qualificato.

Vendere quindi Poste Spa rappresenterebbe per lo Stato un triplo vantaggio:

- incassare una cospicua quantità di denaro;

- non doversi far carico dei problemi di bilanci che non tornano;

- fornire un servizio di qualità ai cittadini, selezionando, in gara per il servizio universale, pretendenti che dimostrino di avere qualità e, in caso contrario, poterli cambiare.

Ma questa è fanta-economia e fanta-politica?

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


Articoli correlati

  Manovra: Privilegi vaticani? È ora di darci un taglio!
  Manovra economica tappabuchi. E la prossima volta? ...Gli Stati Uniti d'Europa?
  Giovanni Maiolo. La LORO crisi NOI non la paghiamo!
  Carmelo Lentino. Tutto va a rotoli, ci vuole uno scatto d’orgoglio
  “Critichiamo la politica perché non è politica”. I Draghi Ribelli di via Nazionale
  Primo Mastrantoni. Manovra economica. Restituire agli italiani 1 miliardo e 685 milioni di euro
  Sviluppo. 30 milioni (a costo 0) in più
  Vincenzo Donvito. Iva 21%? Una mazzata su consumatori ed economia
  Vincenzo Donvito. Crisi economica. Legalizzare droghe leggere
  Marco Lombardi. AAA-doremus
  Lidia Menapace. Governo Monti: non c'è nulla da esultare
  Vincenzo Donvito. Crisi economica. Fare emergere il 'nero' legalizzandolo. Per un'Italia più europea
  Piero Cappelli. Nuove misure economiche: il Governo è nel caos più assoluto! Che vergogna!
  Mario Staderini. Prime valutazioni sui provvedimenti del Governo
  Emma Bonino e Marco De Andreis. Non serve minacciare tagli. L’unica via sono gli eurobond
  G.C. Vallocchia. Anche i preti paghino l'ICI!!!
  Mario Staderini. Gli occhi dell’Europa puntati sull’Italia (e sul Vaticano)
  Il Movimento Nonviolento alla CGIL su sciopero, spese militari, guerra
  Martina Simonini. La manovra di Tremonti ci porterà a sbattere
  Comunità cristiane di base. ICI e Chiesa cattolica
  Nicola Vacca. Un marziano a Palazzo Chigi
  Valter Vecellio. Crisi. Cronache di un formicaio impazzito
  Manovra anticrisi: la riforma della controriforma forense? Un cambio di rotta Radicale!
  Marco Lombardi. La crisi economica e le onerose scelte di responsabilità
  Radicali Italiani. I tagli possibili alla casta di cui nessuno parla
  Donatella Poretti. A ciascuno il proprio ordine
  Cesare Maffi. Si può mettere a dieta la casta
  Patrizia Garofalo. Anche noi grondavamo sangue…
  Piero Cappelli. Coalizione per l’emergenza
  Manovra. L'intervento di Emma Bonino al Senato
  Emma Bonino, Marco De Andreis. Il realismo dell’utopia federalista
  Abolire i privilegi fiscali degli enti ecclesiastici
  Marco Lombardi. La banda degli onesti, cornuti e mazziati
  Marco Lombardi. La maschera di cera
  Alessandro Barchiesi. Tagliare!
  Flavio Lotti. Manovra economica: tagliate la spesa militare!
  Peppe Sini. Dallo sciopero generale all'alternativa nonviolenta
  Privilegi Vaticano. Ecco le prove di attività commerciali che non pagano l'ICI
  Walter Castaldo. W l'Italia!!!
  FAND e FISH. Manovre. No al taglio dell’assistenza! Fermiamoli con una firma!
  Massimo Bonfatti. Quando i coglioni versano
  Vincenzo Donvito. Crisi economica. È il sistema che è marcio
  Antonella Beccaria. In Italia spendiamo ogni ora 3 milioni per armi
  Poste Italiane. Ministero intervenga contro continui disservizi. Interrogazione
  Vincenzo Donvito. Poste a Firenze. Basta! È stato toccato il fondo
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.5%
NO
 25.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy