Domenica , 12 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > I Care... communication
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Rosario Amico Roxas: Rivendico da cattolico il silenzio sul caso di Eluana Englaro.
08 Febbraio 2009
 

Rivendico, con convinzione, il diritto di tacere in un caso di coscienza che è stato sfruttato per sostenere opposti convincimenti finalizzati alla conferma di reconditi scopi che nulla hanno a che vedere con la ragione del contendere.

Mi riferisco ad un “caso” artatamente montato, che avrebbe meritato di scomparire nelle segrete delle individualità coinvolte. Questo “caso Eluana” ha spaccato l’intera nazione in pro o contro, come sempre accade quando si neutralizza l’intimità del fatto per esaltare l’apparenza del gesto.

L’Italia è una nazione molto propensa alla divisione contrapposta: colpevolisti e innocentisti, bianchi e neri, guelfi e ghibellini… Coppi e Bartali, Loren e Lollobrigida, Roma e Lazio, in una miscela di sentimenti che, indifferentemente, coinvolge sacro e profano.

La libertà di parola viene confusa con il diritto di interpretazione faziosa dentro la quale non alberga il fatto in sé ma l’apparenza del fatto.

  

Tacere diventa un dovere superiore al diritto alla parola.

Avrebbe avuto il dovere di tacere e astenersi dal farsi paladino della vita chi ha, coscientemente, sacrificato quella del proprio figlio al 7° mese di gravidanza, compiendo un infanticidio, menando come ragione l’ipotesi che potesse non nascere sano e, quindi, bisognoso di cure, attenzioni, …amore.

Avrebbe avuto tutte le motivazioni per tacere lo steso pontefice, che ci ha fatto rivivere il dramma di Piergiorgio Welby, che rifiutò l’accanimento terapeutico che lo teneva in vita…malgrado la morte; tacere o al massimo bisbigliare per non farci rivedere quella chiesa di San Giovanni Bosco in Roma, con la porta sbarrata davanti alla salma che chiedeva di entrare nella casa di Cristo, del Cristo sofferente che implorò il Padre di sottrargli “quel calice” cedendo poi alla superiore volontà con la forza che solo il figlio di Dio poteva manifestare.  In quel caso fu, arbitrariamente, revocato il dovere alla pietas cristiana, assumendo l’onere di farsi testimone e interprete della volontà stessa di Dio, sostituendo l’Amore con il Diritto Canonico.

     

Oggi si ripropone il dilemma che straccia le vesti, come se tutti avessero il diritto di  manifestare la propria opinione, anche quando non si tratta di una opinione etica, ma di comodo, al seguito di finalità estranee che cavalcano l’emozione del momento per perseguire fini ignobili.

Per questo rivendico il diritto di non esprimere una opinione, non volendo affiancarmi a questo ignobile stupro delle coscienze,  a questa strumentalizzazione della quale servirsi per esaltare valori in cui non si crede ma che si vogliono esaltare per carpire consensi.

  

Rosario Amico Roxas

Articoli correlati

  Rosario Amico Roxas: Il cattofascismo che avanza in Italia
  Rosario Amico Roxas: Il delirio statuario dell'imperatore Berlusconi I
  Rosario Amico Roxas: Come il dittatore Berlusconi oscura Internet
  Rosario Amico Roxas. Emilio Fede dimentica il Berlusconi abortista!
  Rosario Amico Roxas: 'Quando la terra non sa di pane. Palestina'. Memorie amiche (2)
  Rosario Amico Roxas: Terrorismo e democrazia 2
  Rosario Amico Roxas. La crisi della democrazia
  Rosario Amico Roxas: Il cattolicesimo di Ratzinger (parte 2ª)
  Rosario Amico Roxas: "Confiteor". Memorie amiche (4)
  Rosario Amico Roxas: Il cattolicesimo di Ratzinger (parte 3ª ed ultima)
  Rosario Amico Roxas: Terrorismo e democrazia 3
  Rosario Amico Roxas: Rileggendo la Centesimus Annus
  Rosario Amico Roxas: Terrorismo e democrazia 1
  Rosario Amico Roxas: Sanità in Sicilia ovvero poteri forti e politica debole
  Rosario Amico Roxas: Il Crocifisso come tradizione.
  Rosario Amico Roxas: Il Catechismo di Ratzinger e la guerra. Nuovo Catechismo (2)
  Rosario Amico Roxas: Negazionismo lefebvriano e sionismo.
  Rosario Amico Roxas: "Giovanni paolo II". Memorie amiche (3)
  Rosario Amico Roxas: Il capitalismo e la crisi.
  Rosario Amico Roxas: Esibizione di Berlusconi con comparse il 2 giugno a Roma
  Rosario Amico Roxas. Per gli Stati Uniti d’Europa
  Rosario Amico Roxas: Far carriera in Italia pur essendo asini. Renzo Bossi e Noemi Letizia.
  Rosario Amico Roxas: Il diritto di parlare e il dovere di tacere. Nuovo Catechismo.
  Rosario Amico Roxas, con lettera di Guido da Milano
  Rosario Amico Roxas: Il cattolicesimo di Ratzinger (parte 1ª)
  Rosario Amico Roxas. Hai voglia a mette rhumme…
  Rosario Amico Roxas: Il Diritto canonico contro Eluana e Welby e pro banda della Magliana!
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy