Sabato , 19 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
RadicaliSondrio. A Milano per la legalità al Tribunale di Sondrio 
Nell'ambito delle iniziative in programma sabato 25 gennaio per l'inaugurazione dell’Anno Giudiziario
24 Gennaio 2014
   

Sabato 25 gennaio dirigenti e militanti radicali presenzieranno in tutta Italia alle inaugurazioni dell’Anno Giudiziario che si terranno presso le Corti d’Appello. Lo faranno sia partecipando alle cerimonie ufficiali con loro interventi, sia all'esterno con sit-in in cui esporranno striscioni e manifesti sull’amnistia.

L’obiettivo della campagna – che vede da anni in prima fila il leader Marco Pannella con i suoi prolungati scioperi della fame e della sete – è quello dell'Amnistia per la Repubblica, per la fuoriuscita del nostro Stato dalla condizione indiscutibile di flagranza criminale per la sua reiterata, ultradecennale violazione dei diritti umani fondamentali sanciti dalla Costituzione italiana e tutelati dalla Convenzione Europea, in relazione al divieto di tortura e ai trattamenti inumani e degradanti nonché all’irragionevole durata dei processi.

Una delegazione di Radicali Sondrio e dell'Associazione Avanti Diritto sarà presente alla manifestazione che avrà luogo presso la Corte d'Appello di Milano con l'intento di riproporre, anche in quella sede, lo specifico tema della mancanza di legalità al Tribunale di Sondrio.

In proposito, si ricorda come, nel gennaio 1987, i Radicali di Sondrio avviarono una campagna che contribuì, a seguito di indagini per interesse privato in atti d’ufficio, alle dimissioni dell’allora Presidente del Tribunale di Sondrio, giudice delegato al fallimento “Isav”, il cui curatore, nello stesso anno, finì in carcere.

Non erano, allora come oggi, infrequenti le incursioni speculative nelle società colpite da fallimento, con complicità interne all’apparato giudiziario, mentre rimane fondato il sospetto di aziende costrette al fallimento per essere depredate di beni immobili, soldi ed altre utilità.

La storia oggi si ripete e si aggrava. Il fallimento della Soc. Gianoncelli Franco, Peppino e Bruno s.n.c., al pari del fallimento Isav è stato dichiarato in assenza dei necessari presupposti. Lo dimostra il fatto che tale fallimento sia stato voluto da un solo socio, tenuto poi inspiegabilmente indenne da ogni gravame.

In 16 anni è stato approvato un solo piano di riparto, parzialmente cassato dalla Corte di Cassazione, con il quale è stato distribuito ai creditori, nel marzo 1999, un importo di soli 70 milioni di lire. Nel frattempo sono passati quasi 15 anni senza che al suddetto riparto siano state apportate le rettifiche disposte dalla Cassazione e senza che siano stati depositati altri rendiconti né distribuite altre somme.

Gli importi provenienti dallo smantellamento del patrimonio aziendale (salvo quelli esigui sopra accennati) e quelli incassati dai fallimenti personali dei soci (tra cui quote di eredità del padre dei falliti, quote di pensioni dei soci Franco e Peppino ed altre) sono state interamente destinate al pagamento di spese di procedura e di spese legali relative a cause insensate promosse dal curatore.

Le denunce penali relative alla violazione della legge fallimentare e alle irregolarità nel pagamento delle somme pervenute ai fallimenti, ora come allora, sono state archiviate o ne è stata proposta l’archiviazione senza aprire, sebbene ripetutamente richiesto, alcuna indagine in ordine alle molteplici anomalie segnalate.

Coloro che, come ’l Gazetin di Morbegno, hanno negli anni svolto un ruolo di informazione su queste oscure vicende, hanno subito e stanno tuttora subendo attacchi sotto forma di denunce penali e civili che gli sono costate, per ora, circa 60.000 euro, semplicemente per aver raccontato fatti veri, persino condannato per frasi che neppure erano state scritte e addirittura colpito due volte per lo stesso fatto, in barba alla supposta libertà d’informazione e di critica anche dell’operato dei giudici, principio riconosciuto dalla stessa Cassazione, e pacifico in tutti i paesi civili.

Nel corso della manifestazione è previsto l’intervento del tesoriere del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito (PRNTT), Maurizio Turco, che parlerà durante l’inaugurazione dell’Anno Giudiziario; mentre fuori dalla sede del Tribunale di Milano (sito in via Freguglia 1) è previsto un presidio al quale parteciperà, tra gli altri, anche il tesoriere di Radicali Italiani, Valerio Federico. Parteciperanno anche i militanti e i dirigenti dell’Associazione Enzo Tortora - Radicali Milano.

 

Radicali Sondrio

 

 

»» Qui l'elenco delle manifestazioni presso le corti d'appello di tutta Italia per l'inaugurazione dell'anno giudiziario


Foto allegate

Firenze, Corte d
Lettera dal carcere di Canton Monbello di Brescia
Milano, 25 gennaio 2014
Articoli correlati

  Inaugurazione dell’Anno Giudiziario a Milano
  Messaggi Riina. Quando saranno perseguiti i postini di Stato?
  L’anno giudiziario che verrà. Claudia Osmetti intervista Rita Bernardini
  Rita Bernardini. Car­ce­ri, risolto il pro­ble­ma con la 117?
  Marco Perduca. Giustizia: Renzi lanci “contrordine compagni”
  Francesco Racchetti. Situazione e prospettive al Carcere di Sondrio
  Marco Perduca. Amnistia: Renzi, falla per i soldi!
  Lettera del Partito radicale al Partito democratico
  Alessandro Barchiesi. Detenuti e agenti
  “Sulle carceri l'Italia rischia un miliardo”
  Ottenuta la pubblicazione dei dati sulle carceri
  Rita Bernardini. Ecco perché proseguo il satyagraha
  Palermo. Visite nelle carceri con l'on. Gea Schirò
  Rita Bernardini. Riprende il “Satyagraha di Natale”: Amnistia per la Repubblica
  Radio Carcere. Il voto inutile
  Claudia Osmetti. Abuso cautelare
  Scaduto il termine della CEDU sulle carceri italiane
  Gianfranco Camero. AMNISTIA SUBITO!
  Mafalda di Quino in prestito al Gazetin
  Claudia Osmetti. Mettere mano al portafoglio per non farlo alla coscienza
  Amnistia: “Renzi fu durissimo contro, io sono a favore”
  Fallimento della giustizia: sabato mattina, di nuovo, presidio a Sondrio
  Rita Bernardini. Cominciamo bene?
  Carceri assassine: è avvenuto oggi il primo suicidio del 2014
  Franco Abruzzo. Intercettazioni: da Strasburgo monito al Parlamento italiano
  Incredibile, ma vero: Giudice sequestra giornale pubblicato sul Web dieci anni fa
  Avanti Diritto Onlus. Lo Statuto
  Franco Gianoncelli. Una lettera semplice
  Giuliano Ghilotti. Il piacere di fare …le spese
  Radicali Sondrio. Iniziativa dell'On. Rita Bernardini per la libertà di stampa
  CERCHIAMO 50 PERSONE...
  Vanna Mottarelli. Facciamoci causa, ma vogliamoci bene!
  Fallimenti S.p.A.
  Lettera aperta al Presidente della Repubblica
  “Marco Cottica diffamato da 'l Gazetin”. Così in Appello
  Non soltanto un film e nemmeno letteratura... È uscito 'l Gazetin d'aprile
  Vanna Mottarelli. Astensione, quadruplicazione, sanatoria e... 'p.g.r.'
  Lucio Scudiero. La legge fallimentare italiana disincentiva il rischio d'impresa e 'criminalizza' i falliti
  Vanna Mottarelli. Pignorata la casa a Patrizia Gianoncelli
  Vanna Mottarelli. Il prezzo della verità
  Bernardini e Rossodivita. L'obbligatorietà dell'azione penale è morta, ora si passi ad una riforma che indichi regole e responsabilità
  Vanna Mottarelli. Un raggio di sole mentre ancora infuria la tempesta
  “Per una giustizia più giusta”. Manifestazione al Tribunale di Sondrio sul caso Gianoncelli
  Marco Pannella. Un “biglietto aperto” a Tonino Di Pietro
  Enea Sansi. Dopo il Curatore, ora è il Giudice a querelare il giornale
  Lettera aperta al Signor Ministro della Giustizia
  Il Vicepresidente della Camera On. Giachetti presenta un'interrogazione sulla vicenda del GAZETIN
  Avanti Diritto. “Lodo Gianocelli”... Ovvero una 'giustizia giusta' per tutti
  Senza tregua: nuova citazione del Gazetin da parte del giudice Fanfarillo
  Avvocati senza Frontiere. Procure a delinquere
  Giuliano Ghilotti. Io copio, tu incolli, lei paga
  Degli effetti pregiudizievoli
  “Caso Gianoncelli”. Paradossale l'inchiesta durata tre anni
  Quando raccontare i fatti diventa... pericoloso
  “Beati i perseguitati per causa della giustizia...”
  Sondrio. “Avanti Diritto”
  Rinviati a giudizio Vanna Mottarelli ed Enea Sansi
  Vanna Mottarelli. Il fastidio dei “potenti” per le “pulci”. Appello al popolo della rete per la libertà di stampa
  Claudia Osmetti interviene al Comitato nazionale di Radicali Italiani in corso a Roma
  Vanna Mottarelli. Se sedici anni vi sembran pochi...
  Luciano Canova. Voto e sentenze. La sinistra in Valtellina e le sue anime salottiere
  I conti senza l'oste
  Legalità e stato di diritto al tribunale di Sondrio
  Giuliano Ghilotti. Il Gioco dell’Oca (truccato)
  Solidarietà degli artisti valtellinesi a Vanna Mottarelli, a Enea Sansi e al Gazetin
  Enea Sansi. Censura Internet. L'abnorme caso di Sondrio
  Sondrio. I parlamentari 'valtellinesi' tacciono: tutto-va-ben, madama-la-marchesa?
  Rita Bernardini. Signor presidente del Consiglio, si faccia un giro nelle carceri italiane…
  Sondrio. Legalità e stato di diritto
  Sondrio. Il caso de «'l Gazetin» su «Libero» del 18 maggio
  Patrizia Garofalo. “Sono sempre più sconcertata”
  «La vignetta diffama il giudice». Ma è un manifesto storico
  Valter Vecellio. Giustizia: una bella inchiesta di “Libero”. Il caso del giudice Flammia
  Valter Vecellio. Se il diritto viene costantemente minacciato e stravolto…
  Mafalda di Quino in prestito (e soccorso) al Gazetin
  Sondrio, maggio-giugno 2014: Sei settimane in piazza Campello
  La sentenza n. 4418/2009 del Tribunale di Brescia
  Giustizia. L'amnistia di Castelli
  Valter Vecellio. Giustizia: una “piccola” storia. Ignobile
  Dalla strage di Erba a Una bomber: ma che giustizia e che informazione…
  Giustizia-carcere. È il sito del ministero di Giustizia? No, è quello di “Scherzi a parte”. Cliccare per credere
  Pietro Yates Moretti. Malagiustizia: cause transfrontaliere
  L'irriverente. Inaugurazione anno giudiziario
  Valter Vecellio. E ora per un vero Partito Democratico. L’emergenza giustizia in cinque punti
  Sondrio. Tribuna aperta per la legalità
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy