Martedì , 12 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Avanti Diritto. “Lodo Gianocelli”... Ovvero una 'giustizia giusta' per tutti
31 Luglio 2011
 

L’Associazione Avanti Diritto ha letto con interesse l’articolo, pubblicato su Tellusfolio, intitolato “Dacci oggi il nostro 'lodo Mondadori' quotidiano. Le storie dei 'banali' altri...” e ne condivide pienamente il contenuto.

Vincenzo Donvito ha affrontato con grande senso civico lo scottante problema della provvisoria esecutività delle sentenze, balzato di recente agli onori della cronaca allorché nella manovra, nell’imminenza del deposito della sentenza sul Lodo Mondadori, è comparsa, a “sorpresa”, una norma, definita per comune accezione “salva Fininvest” che obbligava il Giudice, in attesa di pronuncia definitiva, in caso di condanna superiore ai 20 milioni di euro (10 in primo grado) a sospendere la provvisoria esecutività della sentenza dietro il pagamento di idonea cauzione.

La norma palesemente incostituzionale (solo i miliardari potrebbero sostenere un onere di 10 milioni di Euro) è stata ritirata a causa dello scalpore che ha suscitato.

Il problema però rimane e riguarda l’intera collettività, in quanto i danni che derivano ai cittadini dalle norme sulla provvisoria esecutività delle sentenze, non riguardano solo la famiglia Berlusconi (rimasta ricca anche dopo avere pagato la somma di € 564 milioni e rotti), ma chiunque, a maggior ragione coloro che non hanno patrimonio e faticano ad arrivare alla fine del mese.

Ne sa qualche cosa Patrizia Gianoncelli (foto), precaria della scuola pubblica (stipendio circa € 900 mensili), a rischio ogni anno a causa dei tagli della Gelmini di perdere il posto di lavoro, che si è vista pignorare e svendere la casa dove abitava, dal Dr Marco Cottica, curatore dei fallimenti Gianoncelli (a cui è estranea), a fronte di spese legali alle quali sono stati condannati in solido i quattro eredi di Lina Moretti (tra cui Patrizia) con due sentenze non ancora definitive.

I Giudici, a cui sono state rivolte specifiche richieste, non hanno concesso la sospensione della provvisoria esecutività delle sentenze, né la sospensione del pignoramento, condizioni entrambe che avrebbero consentito di bloccare, in attesa di definizione delle vertenze, la vendita della casa.

È stato un massacro: Ogni azione difensiva di Patrizia (persino la richiesta di sospensione del pignoramento) è stata punita con sentenze, manco a dirlo, “provvisoriamente esecutive”, di condanna a ingenti spese legali (lievitate quindi in modo esponenziale).

In concreto, per dare la dimensione del dramma: il cumulo delle spese legali (a carico di quattro soggetti e recuperate a carico della sola Patrizia) liquidate con due sentenze provvisoriamente esecutive ammontano a € 37.727,08, il valore della casa 121.000,00, il ricavato dalla svendita € 70.500,00, le spese complessive € 88.645,71 di cui € 3.332,03 per compenso al Dr Enrico Andreola, professionista incaricato della vendita, ed € 85.313,68 per spese legali avv. Nicola Marchi, i debiti residui € 18.145,71.

Quanto accaduto a Patrizia è immorale e indegno di un paese civile e si sarebbe potuto evitare se la provvisoria esecutività delle sentenze e del pignoramento fosse stata sospesa dai Giudici o se, per dirla con le parole dell’autore dell’articolo, il soccombente fosse stato tale, anche economicamente, solo quando fossero stati esperiti tutti i gradi di giudizio.

Dice bene Vincenzo Donvito: «Di fatto, la scure del pagamento, e dei costi della giustizia, viene utilizzata per allontanare i cittadini dal farsi rivalere quando credono di aver subito un torto, nonché a metterlo in posizione di debolezza nei confronti dell'altra parte».

L’Associazione Avanti Diritto lancia un appello ai parlamentari sensibili ai diritti dei cittadini, di attivarsi affinché le norme capestro sulla provvisoria esecutività delle sentenze vengano modificate con urgenza in Parlamento.

 

Associazione Avanti Diritto


Articoli correlati

  Vincenzo Donvito. Dacci oggi il nostro 'lodo Mondadori' quotidiano. Le storie dei 'banali' altri...
  Avanti Diritto Onlus. Lo Statuto
  Sondrio. “Avanti Diritto”
  Franco Gianoncelli. Una lettera semplice
  Giuliano Ghilotti. Il Gioco dell’Oca (truccato)
  Solidarietà degli artisti valtellinesi a Vanna Mottarelli, a Enea Sansi e al Gazetin
  Enea Sansi. Censura Internet. L'abnorme caso di Sondrio
  Claudia Osmetti interviene al Comitato nazionale di Radicali Italiani in corso a Roma
  RadicaliSondrio. A Milano per la legalità al Tribunale di Sondrio
  Giuliano Ghilotti. Il piacere di fare …le spese
  Radicali Sondrio. Iniziativa dell'On. Rita Bernardini per la libertà di stampa
  CERCHIAMO 50 PERSONE...
  Vanna Mottarelli. Un raggio di sole mentre ancora infuria la tempesta
  Fallimenti S.p.A.
  Lettera aperta al Presidente della Repubblica
  Vanna Mottarelli. Facciamoci causa, ma vogliamoci bene!
  “Marco Cottica diffamato da 'l Gazetin”. Così in Appello
  Non soltanto un film e nemmeno letteratura... È uscito 'l Gazetin d'aprile
  Vanna Mottarelli. Astensione, quadruplicazione, sanatoria e... 'p.g.r.'
  Vanna Mottarelli. Il prezzo della verità
  Lucio Scudiero. La legge fallimentare italiana disincentiva il rischio d'impresa e 'criminalizza' i falliti
  “Per una giustizia più giusta”. Manifestazione al Tribunale di Sondrio sul caso Gianoncelli
  Vanna Mottarelli. Pignorata la casa a Patrizia Gianoncelli
  Marco Pannella. Un “biglietto aperto” a Tonino Di Pietro
  Enea Sansi. Dopo il Curatore, ora è il Giudice a querelare il giornale
  Inaugurazione dell’Anno Giudiziario a Milano
  Lettera aperta al Signor Ministro della Giustizia
  Il Vicepresidente della Camera On. Giachetti presenta un'interrogazione sulla vicenda del GAZETIN
  Senza tregua: nuova citazione del Gazetin da parte del giudice Fanfarillo
  Avvocati senza Frontiere. Procure a delinquere
  Giuliano Ghilotti. Io copio, tu incolli, lei paga
  Degli effetti pregiudizievoli
  “Caso Gianoncelli”. Paradossale l'inchiesta durata tre anni
  “Beati i perseguitati per causa della giustizia...”
  Rinviati a giudizio Vanna Mottarelli ed Enea Sansi
  Vanna Mottarelli. Il fastidio dei “potenti” per le “pulci”. Appello al popolo della rete per la libertà di stampa
  Bernardini e Rossodivita. L'obbligatorietà dell'azione penale è morta, ora si passi ad una riforma che indichi regole e responsabilità
  Vanna Mottarelli. Se sedici anni vi sembran pochi...
  Luciano Canova. Voto e sentenze. La sinistra in Valtellina e le sue anime salottiere
  I conti senza l'oste
  Franco Abruzzo. Intercettazioni: da Strasburgo monito al Parlamento italiano
  Legalità e stato di diritto al tribunale di Sondrio
  Quando raccontare i fatti diventa... pericoloso
  Incredibile, ma vero: Giudice sequestra giornale pubblicato sul Web dieci anni fa
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy