Domenica , 03 Luglio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spettacolo > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
AmbriaJazz: “Lingue di fuoco” incendiano la centrale elettrica 
In una serata finalmente estiva altro bel concerto a Piateda per la rassegna musicale
27 Luglio 2012
 

Straordinaria la performance del quartetto Blastula con la voce della Demuru, tra jazz, psichedelia e canzone popolare che si merita una standing ovation. Molto apprezzato in apertura anche il quintetto dei fratelli sondriesi Marcella e Martino Malacrida.

 

 

Una serata finalmente estiva sancisce, con un notevole afflusso di pubblico, il primo degli appuntamenti di un lungo e intenso weekend di “ambriaJazz” 2012. Alla Centrale Elettrica ENEL di Boffetto per l’evento organizzato da Fortemente in collaborazione con il Comune di Piateda, ENEL Green Power e Apsara, nuova linea di chitarre elettriche artigianali, sono più di 250 gli spettatori allietati anche dal buffet preparato dal ristorante Madras di Sondrio.

Il sindaco Aldo Parora, nel porgere il suo saluto ai presenti, ha sottolineato la crescita della rassegna di cui il Comune di Piateda è capofila e ha ribadito il suo convinto appoggio all’iniziativa, nata proprio qui nel 2009.

In primo piano, comunque, resta sempre la musica. Il quintetto formato dai fratelli sondriesi Marcella (voce) e Martino Malacrida (batteria), delizia gli spettatori con un misto di hot jazz, swing, ballads ed escursioni nel free. La “African Queen” di Horace Silver rivela tutte le doti canore di Marcella, e il preciso contrappunto ritmico di Martino, ottimo drummer.

Poi, dopo una breve pausa, Blastula Scarno Duo (in realtà un quartetto) cattura la platea con una devastante versione di “Children of the Night” dal repertorio di Cassandra Wilson. La band formata da Monica Demuru (voce straordinaria), Cristiano Calcagnile (batteria e ogni sorta di percussione) e i due inventivi chitarristi Gabrio Baldacci e Lorenzo Corti si inerpica con assoluta libertà su classici anche rock restituendoli a nuova vita con arrangiamenti tra jazz, psichedelia e rumorismo alla Sonic Youth. Sono quasi tutti di impronta femminile: “Both Sides Now” (che figura anche sulla compilation di ambriaJazz 2012) è di Joni Mitchell, “Dancing Barefoot” di Patti Smith. C’è spazio poi per Nina Simone, Bjork e perfino per la Nilla Pizzi di “Edera” in una rivisitazione che ne modernizza l’antico fascino, oltre a raschianti blues e suggestive canzoni popolari sarde (paese d’origine della Demuru), armene e brasiliane. Il risultato è un mix affascinante di suoni ora impervi, ora dolcissimi e sussurrati che affascina i presenti. Il progetto (presto il disco coprodotto da ambriaJazz) si chiama “Lingue di Fuoco” e davvero ha incendiato la Centrale elettrica, con ripetuti applausi e un’ovazione finale per il gruppo, costretto al bis. Per i pochi fortunati rimasti, al termine, visita all’impianto grazie a Enel, con il rito della riaccensione.

 

Oggi a Castello Grumello, in collaborazione con Fondazione Culturale Montagna in Valtellina e FAI, dalle 20:30 tocca a Three Spirits (Nadia Braito, voce; Stefano Dall’Ora, contrabbasso; Francesco D’Auria, percussioni), seguiti da uno strepitoso solo al trombone di Gianluca Petrella.

Giornata piena quella di domani con salita ad Ambria (1245 m) intorno alle 12, ospite il comune di Piateda, per “Cime domestiche” ancora con Monica Demuru (voce), Paolo Benvegnu (voce e chitarra), Ares Tavolazzi (contrabbasso) e Guglielmo Ridolfo Gagliano (chitarra) e le letture dialettali di Luigi Zani. La sera ai Giardini di Palazzo Martinengo (in caso di maltempo all’Auditorium Torelli, la collaborazione è con CID e Comune) i Brass& Melgasc, formazione fiatistica italo-svizzera, precederanno il quartetto Tubolibre di Petrella, con Oren Marshall (tuba), Cristiano Calcagnile (batteria) e Gabrio Baldacci (chitarra). Mirko Guerini (sax) e Mirio Cosottini (tromba) dipingeranno i loro curiosi “ritratti sonori” già dal pomeriggio in centro città, nel menu anche l’electro music + visual di Blaobab.

Domenica l’ascesa in funivia al Palù (ore 12) sarà allietata da un solo di sax di Guerini dedicato a Fosco Maraini nel centenario della nascita, con letture dal “Nuvolario” da parte di Stefano Scherini, in collaborazione con il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco. Si chiude la sera a Palazzo De’Maria Pontaschelli di Chiuro con Balen’Arrubia e i 2not1 di Guerini. Ultima data, dopo una settimana di pausa, il 5 agosto a Piazza del Crocifisso a Bormio con un superospite: Fabrizio Bosso in “Spirituals” con Alberto Marsico (organo hammond) e Alessandro Minetto (batteria).

Il CD di ambriaJazz, testimonianza sonora del meglio di questa edizione, è disponibile a 10 euro ai concerti, ma anche a La Pianola disco center e alla Libreria di Alice.

 

Ambriajazz (www.ambriajazz.it)

è anche su Facebook: www.facebook.com/ambriajazz

 

Paolo Redaelli, p. “ambriaJazz 2012”

Organizzazione: associazione culturale ForteMente, Sondrio


Articoli correlati

  Roberto Dell’Ava. Oltremare per due
  Organo e serpentone nella chiesa gremita. Week end ricco a Lanzada e Grosio
  Roberto Dell’Ava. Quando We Tuba fa scalo a Tirano
  AmbriaJazz. Gli ultimi appuntamenti di luglio
  Suoni nordici a Sondrio con Fredriksson e Trondheim Voices
  AmbriaJazz: con (Re)Cantos e “Cime” il canto popolare si fa emozione
  Rad Trads anche domani a Piateda con il duo Hamid Drake-Iva Bittova
  Allulli, D'Auria e Faraò, tris d'assi ad Ambria Jazz
  Ambriajazz verso il gran finale con Bojan Z, pianista super
  Il solo di Bearzatti al Palù conclude il weekend di AmbriaJazz
  Roberto Dell'Ava. Coltivare bellezza: Ambria Jazz in Valtellina
  Roberto Dell’Ava. Armonie ad Ambria Jazz 2022
  Ricco weekend tra miniera e teatro. Oggi The Rad Trads in Valdidentro
  AmbriaJazz con Magoni e Demuru nella splendida Villa Visconti Venosta
  Ambria Jazz entra nel vivo: Godard, Di Bonaventura e Murgia
  AmbriaJazz. A Teglio, con La Manna, Cramerotti e Savoretti, la conclusione del Festival
  Nemmeno la solita pioggia riesce a fermare “AmbriaJazz”
  Ambriajazz, finale con Rabarbaro Swing
  Sorpresa ad Ambria Jazz: è tornato Paolo Fresu
  “Mi farò ispirare da un luogo stupendo”. Chiude con Bosso l'AmbriaJazz
  Roberto Dell’Ava. L'undicesimo festival: Ambria Jazz
  AmbriaJazz. Vedere la musica
  AmbriaJazz 2016, in arrivo giorni di fuoco
  Roberto Dell'Ava. Cronache da Ambria Jazz
  Successo a Chiuro per Petrella & Co.
  All’Edil Bi affollata notte “nordica”. Ponte attende Godard ed Emler
  Roberto Dell'Ava. Lo stato dell'arte secondo Bosso
  Roberto Dell’Ava. Ambria Jazz fa 13 e si rinnova in green
  Roberto Dell'Ava. Ambria Jazz inizia sotto una buona stella
  Su e giù tra Montagna, Piateda e Sondrio con suoni differenti e affascinanti
  Gran finale per Ambria Jazz con Alborada e Zayt Trio
  AmbriaJazz in Centrale: invenzioni e r’n’b. Domani in quota e poi a Sondrio
  AmbriaJazz Festival 2016: conclusa la 8ª edizione
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy