Mercoledì , 10 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spettacolo > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
AmbriaJazz: con (Re)Cantos e “Cime” il canto popolare si fa emozione 
Grande successo per la serata di domenica a Grosio con un doppio concerto
Gianluca Petrella. Atteso ad ambriaJazz il 27 e 28 luglio (foto R. Di Lorenzo)
Gianluca Petrella. Atteso ad ambriaJazz il 27 e 28 luglio (foto R. Di Lorenzo) 
25 Luglio 2012
 

Violoncelli e musica portoghese per la voce di Maria Anadon, un incontro tra fado e canzone d’autore. Magoni e Demuru spopolano con i loro intrecci vocali straordinari. Sabato il gruppo replica (senza la Magoni) in quota ai 1245 m. di Ambria.

 

 

Ancora una volta, scivolando tra un acquazzone e l’altro, “ambriaJazz” è riuscito a dar vita ad uno splendido doppio concerto all’aperto. Scenario d’eccezione la Villa Visconti Venosta, grazie alla collaborazione con il comune di Grosio, presenti in prima fila il sindaco Antonio Pruneri e gli assessori Giovanni Curti (turismo) e Pietro Cimetti (cultura). Anche l’assessore alla cultura della Provincia, Costantino Tornadù, non ha mancato di porgere il suo saluto, ringraziando organizzazione di ForteMente e volontari per l’ottimo lavoro svolto.

Per primi sul palco i (Re)Cantos da Alma (Maria Anadon, voce; Davide Zaccaria, André Ferreira, Angela Carneiro, cello; Antonio Barbosa violino e Fernando Silva, chitarra portoghese) hanno trasportato il pubblico in un singolare viaggio tra fado e canzone d’autore: eseguita, tra l’altro, una splendida versione di “4 marzo 1943” in onore di Lucio Dalla, su testo di Chico Buarque de Hollanda. Zaccaria è un musicista italiano trapiantato da anni a Lisbona (collabora stabilmente con Dulce Pontes) che ha portato una vena di italica melodia all’interno di una tradizione ricca come quella del Portogallo e arditi incroci con la musica contemporanea, evidenti nel brano strumentale di chiusura.

Dopo di loro, ecco “Cime domestiche”, un interessantissimo progetto che ridà nuova linfa al patrimonio della canzone popolare. Sono canti di fatiche e di amore al femminile, magistralmente interpretati da Petra Magoni e Monica Demuru, le cui voci intrecciate trasformano filastrocche e nenie in una musica viva, fluida scattante, a volta muscolosa, facendosi anche percussione e ritmo. Con loro un trio straordinario di musicisti quali Ares Tavolazzi (contrabbasso e basso elettrico), Paolo Benvegnù (chitarra e una bella voce profonda), Guglielmo Ridolfo Gagliano (chitarra e violoncello). Ripetuti applausi e un’ ovazione finale hanno salutato l’esibizione del gruppo (bis con un canto “a cappella”) che replicherà, senza la Magoni (purtroppo impegnata altrove), il 28 luglio ai 1245 m. di Ambria, sede appropriata per queste “Cime domestiche” e luogo che ha dato il nome al festival.

 

Paolo Redaelli, p. “ambriaJazz 2012”

Organizzazione: associazione culturale ForteMente, Sondrio


Articoli correlati

  AmbriaJazz con Magoni e Demuru nella splendida Villa Visconti Venosta
  Ambria Jazz entra nel vivo: Godard, Di Bonaventura e Murgia
  Roberto Dell’Ava. Oltremare per due
  Roberto Dell’Ava. Luci alla centrale: Ambria Jazz nel vivo
  Roberto Dell'Ava. Ambria Jazz inizia sotto una buona stella
  AmbriaJazz in Centrale: invenzioni e r’n’b. Domani in quota e poi a Sondrio
  Allulli, D'Auria e Faraò, tris d'assi ad Ambria Jazz
  Suoni nordici a Sondrio con Fredriksson e Trondheim Voices
  Su e giù tra Montagna, Piateda e Sondrio con suoni differenti e affascinanti
  AmbriaJazz: “Lingue di fuoco” incendiano la centrale elettrica
  Rad Trads anche domani a Piateda con il duo Hamid Drake-Iva Bittova
  Roberto Dell’Ava. Il Santuario di Javier e Vince
  Gran finale per Ambria Jazz con Alborada e Zayt Trio
  Ambriajazz verso il gran finale con Bojan Z, pianista super
  Il solo di Bearzatti al Palù conclude il weekend di AmbriaJazz
  Roberto Dell’Ava. Armonie ad Ambria Jazz 2022
  Nemmeno la solita pioggia riesce a fermare “AmbriaJazz”
  Roberto Dell’Ava. Quando We Tuba fa scalo a Tirano
  Ambriajazz, finale con Rabarbaro Swing
  Sorpresa ad Ambria Jazz: è tornato Paolo Fresu
  Organo e serpentone nella chiesa gremita. Week end ricco a Lanzada e Grosio
  “Mi farò ispirare da un luogo stupendo”. Chiude con Bosso l'AmbriaJazz
  Ricco weekend tra miniera e teatro. Oggi The Rad Trads in Valdidentro
  AmbriaJazz. A Teglio, con La Manna, Cramerotti e Savoretti, la conclusione del Festival
  Roberto Dell’Ava. L'undicesimo festival: Ambria Jazz
  AmbriaJazz. Vedere la musica
  AmbriaJazz 2016, in arrivo giorni di fuoco
  Roberto Dell'Ava. Cronache da Ambria Jazz
  Roberto Dell'Ava. Coltivare bellezza: Ambria Jazz in Valtellina
  Successo a Chiuro per Petrella & Co.
  All’Edil Bi affollata notte “nordica”. Ponte attende Godard ed Emler
  AmbriaJazz. Gli ultimi appuntamenti di luglio
  Roberto Dell'Ava. Lo stato dell'arte secondo Bosso
  Roberto Dell’Ava. Ambria Jazz fa 13 e si rinnova in green
  AmbriaJazz Festival 2016: conclusa la 8ª edizione
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.7%
NO
 35.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy