Martedì , 22 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Gli studenti ritrattano. Una manovra per eliminare Alarcón o semplice intimidazione? 
Gli studenti non sono stati arrestati. Eliécer Ávila parla in televisione
14 Febbraio 2008
 

Gli studenti universitari che hanno rivolto domande imbarazzanti a Ricardo Alarcón (foto) sono comparsi martedì in televisione per negare di essere stati arrestati e per accusare la stampa straniera di aver manipolato le loro critiche. A Cuba la gente comune è venuta a sapere di quanto accaduto all’università soltanto grazie a questa trasmissione, perché nei giorni precedenti la stampa di regime non aveva dato notizia del dibattito tra gli studenti e Alarcón.

Eliécer Ávila ha dichiarato al telegiornale: «Non stiamo ritrattando niente, continueremo a essere rivoluzionari, a domandare le cose che non sappiamo e a esporre i nostri dubbi, sfruttando le opportunità che ci vengono offerte. Non sono mai stato arrestato. Non sono un eroe. Ho detto quello che tutti cubani possono dire, perché a Cuba non è proibito esporre il proprio pensiero». Alejandro Hernández, l’altro studente che ha contestato Alarcón, ha confermato che tra gli studenti si parla e si discute del futuro rivoluzionario, perché una rivoluzione non può avanzare senza un progetto.

Mi sento in dovere di pubblicare la smentita, perché sono stato tra i primi a dare la notizia dell’arresto di Eliécer Ávila. Nutro molti dubbi su questa faccenda e non possiedo certezze. Non è facile averne.

La prima possibilità è che il dibattito tra studenti e Alarcón fosse stato organizzato per far fuori il Presidente del Potere Popolare. Alarcón ha risposto in maniera troppo stupida alle questioni economiche poste dagli studenti. Se fosse stato al corrente di quello che gli avrebbero chiesto si sarebbe preparato meglio. Le domande degli studenti erano più che legittime. Perché il commercio interno si svolge quasi tutto in pesos convertibili (dollari) e i lavoratori cubani riscuotono stipendi nella svalutata moneta nazionale? Perché i cubani non possono spostarsi liberamente e viaggiare da un luogo all’altro del mondo? Sono domande che i cubani si pongono da anni e non trovano risposta. D’altro canto non è vero che si possano fare certe affermazioni in pubblico senza rischiare l’arresto. Ogni cubano sa che certe opinioni devono restare tra le quattro mura della casa, al riparo dalle orecchie indiscrete dei chivattones di regime. Non è ammissibile contestare l’operato del governo e mettere in discussioni le leggi nazionali.

Gli studenti universitari sono tutti iscritti alla Gioventù Comunista, altrimenti non potrebbero laurearsi. Non si comprende perché hanno posto certe domande proprio ad Alarcón e perché lo hanno fatto durante una manifestazione ufficiale. Il video dell’intervento è stato subito diffuso in tutto il mondo grazie a Youtoube. Altra cosa strana. Qualcuno voleva che venisse diffuso per far passare il messaggio che a Cuba è permesso discutere sulla politica del governo? Si tratta di una possibilità, ma non ne sono del tutto convinto. Se fosse vera questa ipotesi, Ricardo Alarcón sarebbe un uomo politicamente morto che i nuovi comunisti cubani vogliono mettere da parte. La magra figura che ha fatto lo imporrebbe, soprattutto se le risposte ufficiali sono diverse da quelle che lui ha cercato di dare.

La seconda possibilità è che i due ragazzi siano stati obbligati a fare marcia indietro, sotto la minaccia di una lunga carcerazione. Non solo. Il regime ha preso la palla al balzo per accusare la stampa straniera di opportunismo e per far credere che sull’isola esista una vera libertà di opinione. Non resta che attendere gli sviluppi.

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Cuba. Eliécer Avila, il primo dissidente cubano all'estero
  Gordiano Lupi. La riforma migratoria tra fughe e incertezze
  Partita a scacchi? Leonardo Mesa risponde a Gaviotazalas
  Garrincha e le canzoni di protesta
  A Cuba si parla ancora di riforma migratoria
  Gaviotazalas. Una semplice partita a scacchi
  Liberati o deportati?
  A. Torreguitart. I fratelli De Rege cubani
  A Cuba: «Per chi abbiamo votato?» «Perché non possiamo viaggiare?»
  A. Torreguitart Ruiz. Le barzellette di Ricardo Alarcón
  “Granma”. Cuba reclama la restituzione della zona illegalmente occupata dagli USA
  Cuba verso il modello cinese?
  Amnesty Internacional adotta Carrión Álvarez
  Raúl Castro: “Non rimettete troppe speranze nella Conferenza del Partito”
  Gordiano Lupi. Leggendo 14ymedio...
  Gordiano Lupi. A Cuba chi parla va in galera
  Cuba. La tecnologia erode il sistema totalitario
  Yoani Sánchez. Praga, Milan Kundera e una vecchia Primavera
  Gordiano Lupi. Arresto strategico per Yoani Sánchez
  Yoani all'Università di Praga
  Yoani Sánchez a Praga
  Carlos Carralero (ULC). Libertà per Eliécer Ávila!
  “Ci aspettano momenti difficili, ma il sistema non durerà ancora per molto”
  Yoani Sánchez. I motivi di Eliécer
  Garrincha, Santana, Lupi. Missili, moringa, viaggi aerei e tanti dubbi
  Eliécer Ávila lancia Somos+, nuovo movimento politico
  Scambio di idee sul futuro di Cuba
  Il “Festival Clic” all’Avana
  Cuba. Eliécer Ávila, un ingegnere condannato alla disoccupazione
  Gordiano Lupi. Yoani e il cambiamento
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy