Martedì , 19 Gennaio 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
“No agli psicofarmaci ai bambini” 
Si è tenuta ieri a Firenze una manifestazione in concomitanza con il 13° Congresso internazionale dell'ESCAP
27 Agosto 2007
 

FIRENZE 26 agosto 2007 - Un migliaio di rappresentanti del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus, del Movimento Umanista di Firenze e dell'associazione Genitori separati dai figli, si sono dati appuntamento ieri in Piazza Indipendenza ed hanno marciato per le strade di Firenze per protestare contro le false etichettature e l'uso ed abuso di psicofarmaci nei bambini.

L'evento, è stato organizzato in occasione del 13° Congresso Internazionale della Società Europea di Psichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza (ESCAP), riunito in questi giorni a Firenze per promuovere e stabilire come individuare, etichettare e mettere sotto trattamento migliaia di bambini che, in base a pseudoscientifiche tesi, con i loro comportamenti dimostrerebbero di essere malati mentali.

In Italia sono stati recentemente censiti ben 82 centri clinici, per la diagnosi del DDAI (Disturbo del Deficit di Attenzione e Iperattività - ADHD) e autorizzati alla somministrazione di psicofarmaci.

Questo “disturbo” è inserito nel libro psichiatrico più autoritario dei giorni nostri: il Manuale Diagnostico Statistico delle malattie mentali (DSM I-V) che, a prescindere dall'altisonante titolo, non è nient'altro che un elenco di disturbi votati per alzata di mano. Un metodo sicuramente molto democratico ma per niente scientifico.

La psichiatria, senza solide basi scientifiche, sta medicalizzando il comportamento dei bambini, sostituendosi alla famiglia e agli educatori, impedendo di risolvere i reali problemi con false diagnosi e trattamenti estremamente pericolosi, sia dal punto di vista fisico che mentale, per il futuro del bambino.

Il Vice presidente del CCDU Massimo Parrino ha detto: «Bisogna rendersi conto che etichettando il bambino come malato mentale si viola il suo Diritto Fondamentale alla vita. Il suo diritto di sperimentare, crescere e sviluppare il suo pensiero responsabile nei confronti della società stessa. Con questa etichetta mentale insegniamo ai bambini che il loro comportamento deriva dalla 'malattia' e li rendiamo irresponsabili e incapaci di reagire alle loro difficoltà dato che l'etichetta li giustifica. Che cosa insegneremo ai nostri bambini: una pillola, ora e nel futuro, risolve e risolverà il tuo problema di comportamento. Questa è la vera violazione dei loro Diritti Fondamentali».

Da segnalare la presenza del dott. Giorgio Antonucci, noto per aver dimostrato che ci si può prendere cura di persone con problemi mentali senza l'uso di camicie di forza reali o chimiche.

Il dott. Antonucci è intervenuto durante la marcia per sottolineare che: «Un medico dovrebbe curare una persona. La psichiatria invece, con le sue pratiche quali castrazione, lobotomia, elettroshock, torture e psicofarmaci, danneggia la salute delle persone violando il loro diritto ad avere un libero pensiero».

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani raccomanda di informarsi attentamente, di non accettare facili diagnosi psichiatriche sia per se stessi che per i propri figli, ma richiedere accurate analisi mediche.

Se ritieni di aver subito danni a causa di diagnosi o trattamenti psichiatrici puoi metterti in contatto con il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus.

 

 

Per informazioni:

Tel.: 02 36510685

E-mail: linea.stampa@ccdu.org

Sito: www.ccdu.org


Articoli correlati

  Critica al giudizio psichiatrico
  Violenza e cultura: Si fa presto a dire follia
  Un diario anomalo. Giorgio Antonucci, una vita dedicata a restituire la libertà
  Giorgio Antonucci: «La 'psichiatrizzazione' è contro la libertà»
  La follia non c'entra
  Giorgio Antonucci. L’importanza di Dante
  “Dove sta andando la scuola?” Un Convegno a Como, venerdì 13
  Erveda Sansi. Il ritorno dell’ideologia manicomiale come strumento repressivo
  Erveda Sansi. Stop all’elettroshock
  In mille a Verona. Manifestazione per dire ''NO agli psicofarmaci ai bambini''
  Il comportamento non è una malattia. Ancora sull’invadenza “psichiatrica” nella scuola
  “Psichiatria: un viaggio senza ritorno”. La mostra CCDU arriva a Padova
  Amore, non pillole!
  Screening psicopatologici bambini. Proposta di legge bipartisan in Senato e iniziative legislative di Piemonte e Veneto
  L'illusione chiamata psichiatria
  ADHD, LA MALATTIA INVENTATA
  Prozac a “Unomattina estate”
  E se i cattivi o mancati risultati fossero dovuti a carenze dei metodi didattici?
  Stop ai test ADHD nelle scuole
  ADHD. Malattia o invenzione?
  Psichiatria: le incongruenze di una pseudoscienza
  La difficoltà non è una malattia
  CCDU. Da oggi a Milano. Congresso internazionale per la malattia che non esiste
  Ritalin e altre pillole
  CCDU Milano. No alle scuole come bacini per rilevare disturbi mentali nei bambini
  DA RÜDIN AI NOSTRI GIORNI
  CCDU. No psicofarmaci ai bambini
  Psichiatria e scuola
  “Giù le mani dai bambini®”
  Droghe da strada o psicofarmaci: quali sono più pericolosi?
  La vera malattia è la psichiatria
  Contro gli screening psicopatologici dei bambini
  Aiutiamo i nostri figli, ma non con la psichiatria
  Pubblici i legami finanziari tra psichiatria e aziende farmaceutiche
  Nuova proposta di legge, Italia a rischio: il labile confine tra scuole e ospedali
  Dresda. Falsificazione della storia all’Hygiene Museum
  Peter Brun: Malattie mentali, farmaci e morte
  “Psichiatria: un viaggio senza ritorno”
  No alla prescrizione degli psicofarmaci ai bambini!
  Psichiatria, antidepressivi e responsabilità della medicina
  Farmaci che uccidono
  Psicofarmaci. “Colpiti” anche gli anziani oltre ai bambini
  “Si possono fare montagne di soldi convincendo la gente sana che è malata”
  “Psichiatria - un viaggio senza ritorno”. Grande afflusso di pubblico a Milano per la mostra multimediale
  Violenza sul web: un'Authority nazionale non serve. Applicare le leggi che già ci sono
  L’infanzia rubata
  Bambini e diritti
  Minori scomparsi. Maggiore visibilità per le foto. Interrogazione al ministro della famiglia
  Per crescere un bambino ci vuole un villaggio
  E-BAMBINI. Bambini nell'era tecnologica
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy