Martedì , 22 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Lisistrata
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Lidia Menapace. 2 giugno, Festa della sovranità popolare esercitata
Il Capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola firma il 27 dicembre 1947 la Costituzione
Il Capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola firma il 27 dicembre 1947 la Costituzione 
22 Maggio 2016
 

Ripeto nuovamente la proposta per la Festa del 2 giugno, avvisando che mi arrivano notizie da vari luoghi nei quali la si sta organizzando così, e poi lo si farà ogni anno.

Per ripoliticizzare la popolazione e sconfiggere l'astensionismo che è un vero pericolo, ho proposto che ci dotiamo di ciò che finora non abbiamo, cioè di una vera Festa delle Repubblica. La quale ha avuto inizio proprio da un referedum istituzionale, quello che indicava la scelta della forma dello stato, se monarchia o repubblica: come sappiamo vinse la Repubblica con l'apporto soprattutto del voto delle donne che dettero alla repubblica un milione di voti più degli uomini. La Repubblica è in certo qual modo nostra ed è bene che ci occupiamo di come festeggiarla.

Così avremo una VERA Festa della Repubblica, che finora non è diventata popolare essendo limitata a un pranzo di gala al Quirinale e in altri tempi pure a sfilate militari, come se l'Esercito non avesse già la sua festa il 4 novembre, né si vede perché ne debba avere due: e quante allora ne dovrebbero avere le casalinghe? un eventuale sciopero delle quali avrebbe conseguenze drammatiche.

Occupiamo dunque pacificamente il verde pubblico, parchi, giardini viali alberati, cortili di scuole con il tradizionale gelso ecc. ecc. e lì ci scambiamo vendiamo offriamo i piatti della nostra rinomata cucina nazionale e regionale, annaffiandola con i vini giusti. Il Convivio, il Simposio è un luogo in cui ci si guarda in faccia, si scambiano parole, magari solo ricette, ma anche pettegolezzi, ma anche si può mettere in vista un tavolino sul quale si espongono i volantini delle iniziative politiche sociali culturali ricreative che organizziamo: e perché no quest'anno le notizie (...) per il referendum istituzionale di ottobre?

Come già successe nel primo referendum istituzionale che istituì la Repubblica, il referendum di quest'anno la riconfermerà e potrà poi dare inizio a un percorso di modifica attraverso un vero ampio partecipato processo popolare, dato che il secondo comma dell'art. 1 della nostra Costituzione dice: «La sovranità APPARTIENE al popolo (e a nessun altro), che la esercita... (non è prevista delega)». Un percorso di modifica potrà sempre essere avviato a ragion veduta e con ampia partecipazione popolare, come la Costituzione prevede. Mi ricordo che i giornali davano notizie dei dibattiti in Commissione e degli schieramenti e dei vari interventi alla Costituente. Non fu affatto una cosa celebrata solo nelle aule parlamentari e solo a suon di voti di fiducia, anzi. Se è andata bene allora, possiamo avere fiducia che sapremo anche questa volta trovare la strada giusta.

 

Lidia Menapace


Articoli correlati

  Lidia Menapace. Le priorità
  Sondrio. I parlamentari 'valtellinesi' tacciono: tutto-va-ben, madama-la-marchesa?
  Parata militare. Il milione risparmiato non sarà per l'Abruzzo ma per Palermo
  2 giugno, festa della Repubblica
  Morbegno-Talamona. 2 giugno 2011
  Lidia Menapace. Il Papa e il Presidente
  Alex Zanotelli. Tangenti sulla vendita d’armi: quanto va ai partiti?
  UDI Ferrara. Cittadine da 70 anni
  Lidia Menapace. 2 giugno repubblicano
  Parola di donna… L’Arvangia al femminile per la Festa della Repubblica
  Sondrio. Camminata della Repubblica. Accessibile a tutti
  Lidia Menapace. Festa della Repubblica
  Enrico Peyretti. Due giugno: Caro senatore...
  2 giugno: civile manifestazione di pace
  Festa della Repubblica. Caro Presidente, cosa c'è da festeggiare?
  Elisa Merlo. Belle scene di guerra
  due di giugno
  Lidia Menapace. Viva la Repubblica!
  Ancora sul 2 giugno, adesso che la “festa” è passata
  Marco Beltrandi. Per ore impedite a Roma la libera manifestazione del pensiero e dell'attività politica
  Un appello al Presidente della Repubblica affinché il 2 giugno sia festa della Costituzione. Senza parata militare
  Il 2 giugno. A Firenze e a Morbegno. Intanto, a Piateda...
  Carlo Forin. Il governo Conte ha giurato in Quirinale
  Piccoli esperimenti di democrazia
  Peppe Sini. Nove ruminazioni per la Festa della Repubblica
  2 giugno, Festa della Repubblica e della Costituzione. Scriviamo al Presidente Napolitano
  Asmae Dachan. “Ho l’obbligo di rispondere alle affermazioni dell’on. Giorgia Meloni”
  Terzo racconto dal Parlamento. Mentre sgorga l'ingorgo, con un antico andazzo oligarchico
  Annullata la parata del 2 giugno (1976)
  Lidia Menapace. 2 giugno, Festa della Repubblica
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy