Mercoledì , 11 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Il blog di Alejandro
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alejandro Torreguitart Ruiz. Meo Porcello ce l’ha fatta!
17 Febbraio 2009
 

Il processo di bolivarizzazione del popolo venezuelano può continuare senza sosta e anche la martirizzazione del popolo cubano non subirà battute d’arresto. Meo Porcello, gira, picchia e mena ce l’ha fatta. Adesso il suo potere non conosce ostacoli. Rosso in volto come un avvinazzato - pure se beve birra cubana, Mayabe di quella forte, lattina scura da vero uomo - non si capiva bene la differenza tra lui e la camicia, s’è messo a ringraziare tutti per la fantastica affluenza alle urne, per il sogno bolivariano d’un Venezuela socialista, ché come mai socialismo sarà diventato sinonimo di dittatura proprio non lo so, mi sa che non c’ho ancora capito una mazza in tutta questa storia.

Fuochi d’artificio, allora, come se piovesse! Petardi e musica. Canti di celebrazione. Sfilate di popolo in massa e camicie rosse.

Il Sì ha trionfato. E nemmeno di poco.

Fidel ringalluzzisce all’improvviso e verga quattro righe, rapida continuazione della riflessione comparsa su Juventud Rebelde. Il vecchio era proprio sicuro che il figlioccio ce l’avrebbe fatta, s’era pure sbilanciato in previsioni. Adesso può morire tranquillo, ché ci lascia in buone mani. Abbiamo il nuovo Líder Maximo degli anni Duemila, altro che Anno Zero. Si ricomincia da capo con la rivoluzione infinita. Simon Bolivár più José Martí e son cazzi nostri, marcette e fanfara, alzabandiera, inni nazionali, eterna amicizia e via col tango. In tutta questa storia mica lo capisco chi gliel’ha fatto fare ai venezuelani, ché noi referendum su chi comanda ne abbiamo mai avuti e ne facessero finirebbero male, credo. Tanto anche per loro sarà l’ultimo, guarda.

E allora avanti popolo di medici e di insegnanti! Tutti in Venezuela. Petrolio in cambio medicina. Petrolio in cambio di istruzione.

Per i nostri letterati basta dimenticare qualche nome. Non è difficile. Quando sarete in Venezuela mollate Cabrera Infante. Lasciate stare Heberto Padilla. Oscurate quel frocio di Arenas. Mettete da parte tanti contemporanei. Guai a visitare internet e tutti quei blog ribelli finanziati dalla Cia. Non dite agli eroici bolivaristi che esiste Yoani Sánchez. Carneade, chi era costei?Dimenticare è più facile che apprendere.

E stasera tutti davanti alla televisione. Non perdetevi la Tavola Retonta, che mica l’ho capito se ci sono o ci fanno, ma per me ci fanno. Prima tutti davanti alla tavola vuota con piatti che piangono dopo i cicloni che hanno spazzato via persino l’ombra dei venditori abusivi. E allora mangiamo le fanfaronate di Meo Porcello, mentre il vecchio approva e pensa che la rivoluzione cubana ha un erede. Non ci lascerà ancora per molto nelle mani di Speedy Gonzales. Almeno un pericolo è scongiurato. Per tutto il resto ci stiamo organizzando.


Alejandro Torreguitart Ruiz

L’Avana, 16 febbraio 2009

www.infol.it/lupi/alejandro.htm


Traduzione di Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Gordiano Lupi. Profumi a Cuba
  Giovanni Maiolo. Ma Chavez che diavolo fa?
  Il 'santero' di Santana per la salute di Chávez
  Simon Romero. Morire dal ridere nel Venezuela di Chávez
  Gordiano Lupi. Profumi a Cuba 2
  Garrincha. Stabile Chávez
  A. Torreguitart Ruiz. Por qué no te callas?
  Carlos Alberto Montaner. Trionfa Chávez. Si consolida Capriles
  Il giorno di Hugo Chávez e di Virgilio Piñera
  Carlos Alberto Montaner. I tre misteri di Hugo Chávez
  L'aggressività americana alla prova di Libia e Siria
  A. Torreguitart Ruiz. L’ora di Chavez
  A. Torreguitart. Meo Porcello regala un quadro a Fidel
  Valter Vecellio. La situazione. Cuba, come prima, peggio di prima
  Yoani Sánchez. Segreto di Stato
  A. Torreguitart. Regalami un quadretto, compay!
  Garrincha. Solidarietà internazionale
  Gordiano Lupi. Fidel Castro è vivo
  Gordiano Lupi. La censura nei media cubani
  Ricompare Chávez, ancora a Cuba
  La malattia di Chávez e i problemi di Cuba
  Garrincha. Senza capo
  Yoani Sánchez. Venezuela divisa a metà
  Visita a sorpresa di Chávez a Cuba
  Castro e Chávez conversano sul futuro del mondo
  Yoani Sánchez. Le urne e il combustibile
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 7 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy