Martedì , 17 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Simon Romero. Morire dal ridere nel Venezuela di Chávez
Un poste se lanza como precandidato (El Chigüire Bipolar)
Un poste se lanza como precandidato (El Chigüire Bipolar) 
27 Aprile 2010
 

El Chigüire Bipolar, scrive Simon Romero sul New York Times, è un sito di satira che spopola in tutta l’America Latina, nonostante la volontà del presidente venezuelano Hugo Chávez di regolamentate internet.

 

 

In Venezuela non è il momento migliore per gestire un sito di politica, visto che il presidente venezuelano Hugo Chávez vuole controlli più rigidi sui contenuti pubblicati in rete. Ma il sito satirico El Chigüire Bipolar ha un successo enorme in tutta l’America Latina. In Venezuela è più letto del quotidiano El Nacional. Il nome deriva dal capibara, il grande roditore che i venezuelani amano cacciare e mangiare.

 

«Chavez è un abile comunicatore e un comico nato, ma non accetta di essere bersaglio dello scherzo», sostiene Juan Andés Ravell, uno dei tre fondatori del Chigüire bipolar e figlio dell’ex direttore di Globo-vision Federico Ravell. Finora il successo più grande del sito è stato “Isla presidencial”, una serie di episodi ispirata a “Lost”. Tutti i leader sudamericani, invitati da Lula a fare un giro sulla sua nave, naufragano su un’isola deserta e devono cavarsela da soli. Il video è stato visto da più di 450mila persone in un mese. Chavez e il presidente boliviano Evo Morales sono due sfortunati amanti che cenano con un’aquila dalla testa bianca, il simbolo degli Stati Uniti. Il presidente colombiano Alvaro Uribe è ritratto come un puritano, mentre la presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner cerca di sedurre Lula. Nella sua breve apparizione, il re spagnolo Juan Carlos perde la dentiera in mare.

 

Oswaldo Graziani, trent’anni, è un altro fondatore del Chigüire bipolar. Si è ispirato alla serie TV statunitense “The Colbert report”, al sito The Onion a alla tradizione locale di satira politica. Tra gli obiettivi, spiega Graziani, oltre al presidente del Venezuela, ci sono anche i suoi critici e la denuncia di alcuni aspetti della società venezuelana. Nel sito, per esempio, gli studenti che protestano contro Chávez sembrano più interessati a bere birra sulla spiaggia che ad andare alle manifestazioni.

 

A febbraio Mario Silva, conduttore del talk show serale “La hojilla”, che va in onda sulla TV di stato usata dal presidente per attaccare i suoi oppositori, ha definito i fondatori del Chigüire bipolar dei tossicodipendenti settari anti-Chavez. «Siamo contenti della pubblicità che ci ha fatto», ha dichiarato Ravell.

Sempre quest’anno la ministra dell’informazione, Blanca Eekhout, ha chiesto di perseguire legalmente Laureano Marquez, un umorista che scrive per il quotidiano Tal Cual. Nella sua rubrica, Marquez ha immaginato il Venezuela libero dalla morsa di “Esteban”, un nome in codice per Chavez. «Purtroppo il governo non ha molto senso dell’umorismo. È per questo che il Chigüire bipolar è un elemento fisso nel dibattito nazionale», sostiene Andrés Canizalez, ricercatore sulla libertà dei mezzi di informazione per Reporters sans frontiéres.

Il governo fa continue pressioni sui siti che si occupano di politica. Noticias 24, un sito d’informazione, ha impedito ai visitatori di commentare gli articoli dopo la minaccia di Chávez di introdurre controlli più severi sulla rete. La decisione del governo è stata presa dopo che un altro sito, Noticiero digital, ha pubblicato nella sua sezione dei commenti la falsa notizia che almeno uno dei ministri del governo era stato assassinato. Il presidente venezuelano non ha annunciato nessuna misura ufficiale e finora Noticiero digital è l’unico sotto inchiesta.

 

Ravell e Graziani si guadagnano da vivere come produttori e autori televisivi freelance. Finanziano il Chigüire bipolar di tasca loro, aiutati dagli incassi della pubblicità e dalla vendita delle magliette con il logo del sito. Un altro socio, Elio Casale, li aiuta da Miami. Ravell spera che il Chigüire bipolar contribuisca ad animare il dibattito politico e sociale nel paese e non rappresenta solo l’ultima espressione di entusiasmo sulla rete prima che Chavez assuma il controllo di un mezzo che finora gli è sfuggito. «La satira», ha detto Ravell, «cambia continuamene per resistere ai tentativi di soffocamento». 

 

Simon Romero

(da Notizie radicali, 26 aprile 2010)


Articoli correlati

  Gordiano Lupi. La censura nei media cubani
  Ricompare Chávez, ancora a Cuba
  Gordiano Lupi. Profumi a Cuba 2
  A. Torreguitart Ruiz. Por qué no te callas?
  A. Torreguitart. Regalami un quadretto, compay!
  Garrincha. Stabile Chávez
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Meo Porcello ce l’ha fatta!
  Giovanni Maiolo. Ma Chavez che diavolo fa?
  Carlos Alberto Montaner. I tre misteri di Hugo Chávez
  La malattia di Chávez e i problemi di Cuba
  L'aggressività americana alla prova di Libia e Siria
  Carlos Alberto Montaner. Trionfa Chávez. Si consolida Capriles
  Il giorno di Hugo Chávez e di Virgilio Piñera
  A. Torreguitart Ruiz. L’ora di Chavez
  A. Torreguitart. Meo Porcello regala un quadro a Fidel
  Garrincha. Senza capo
  Valter Vecellio. La situazione. Cuba, come prima, peggio di prima
  Yoani Sánchez. Segreto di Stato
  Gordiano Lupi. Profumi a Cuba
  Garrincha. Solidarietà internazionale
  Gordiano Lupi. Fidel Castro è vivo
  Yoani Sánchez. Le urne e il combustibile
  Il 'santero' di Santana per la salute di Chávez
  Yoani Sánchez. Venezuela divisa a metà
  Castro e Chávez conversano sul futuro del mondo
  Visita a sorpresa di Chávez a Cuba
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy