Domenica , 05 Aprile 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Regno Unito: Gay tanzaniano ottiene asilo dopo campagna internazionale
Edson Cosmas ha ottenuto asilo nel Regno Unito
Edson Cosmas ha ottenuto asilo nel Regno Unito 
06 Marzo 2012
 

Uno straordinario risultato che le organizzazioni Movement for Justice ed EveryOne condividono con una rete di attivisti e ONG capace di operare in perfetta sinergia, per garantire al giovane un futuro sereno

 

 

LondraEdson “Eddy” Cosmas, giovane gay che in Tanzania, suo Paese d’origine, ha subito discriminazioni e persecuzione per il proprio orientamento sessuale, ha ricevuto ieri l’asilo come rifugiato nel Regno Unito, dopo un’estenuante campagna portata avanti dal Movement for Justice - organizzazione di cui Eddy era attivista sin dal suo arrivo in Inghilterra - e dal Gruppo EveryOne, assieme a una rete internazionale di attivisti e ONG.

«Eddy vive a Londra da circa sei anni, dove ha deciso di chiedere asilo in quanto vittima di tortura e persecuzione in Patria perché gay. Incarcerato nel centro di detenzione di Harmondsworth come immigrato irregolare e a un passo dalla deportazione in Tanzania, dove i rapporti omosessuali sono considerati illegali e per i quali la legge prevede una pena fino a 25 anni di reclusione», spiegano Roberto Malini, Matteo Pegoraro e Dario Picciau, co-presidenti dell’organizzazione umanitaria EveryOne, «era stato rilasciato dalle autorità britanniche il 5 luglio 2011 dopo le pressioni dell’attivismo internazionale, coordinato dal Movement for Justice e dal Gruppo EveryOne. Ieri in mattinata, in seguito a un’udienza tenutasi all’Upper Tribunal (Immigration and Asylum Chamber) di Londra, al ragazzo è stata accordata la protezione internazionale come rifugiato, come prevedono la Convenzione di Ginevra e la Convenzione contro la Tortura: si è trattato di un’azione incrociata che ha sollevato tanta pubblicità internazionale, ha ribaltato la situazione e portato a una vittoria su un sistema spesso critico e controverso».

Accanto al Movement for Justice e al Gruppo EveryOne, va citato il grande lavoro condotto da una rete di attivisti e ONG per i diritti umani, fra i quali Peter Tatchell, il parlamentare britannico John McDonnell, il sindaco di Richmond (California), il Partito Radicale e l’associazione radicale Certi Diritti, National Union of Students (NUS), Black Students Campaign, NUS LGBT campaign, Gays without Borders (San Francisco), Skyline High School Gay/Straight Alliance (California).

 

Gruppo EveryOne

www.everyonegroup.com


Articoli correlati

  EveryOne Group. “No allo sgombero dell’insediamento Rom di Cornigliano”
  Roberto Malini. La discriminazione che colpisce i mendicanti
  Pescara. “Fermare l'ondata di odio razziale che colpisce i Rom”
  Video-choc degli immigrati nudi
  A Nansana (Uganda) la Giornata Internazionale della Consapevolezza sull’Albinismo
  Roberto Malini. Il poeta cinese Zhu Yufu torturato in carcere
  Napoli. La via della tolleranza contro corruzione, razzismo e crimine organizzato
  Persecuzione ed espulsione di massa dei Rom in Italia
  Roberto Malini. Festa della donna. Un pensiero alle Romnì
  21 marzo, Giornata Mondiale della Poesia: nasce a Torino il Memoriale dei poeti della Shoah
  “Fermare le politiche anti-Rom in Italia”
  Milano. Neofascisti lanciano pietre contro i Rom di via Dione Cassio
  Processo agli attivisti del Gruppo EveryOne: assolti perché il fatto non sussiste
  Profughi: la società civile e le istituzioni devono lavorare insieme
  Addio, Pesaro. Una videopoesia, un invito a intraprendere un viaggio di civiltà
  Roberto Malini. Siamo tutti Mimmo Lucano!
  Roberto Malini. A Genova per un mondo senza violenza sulla donna
  Iniziative/ Genova. Primo 'evento maschile' contro la violenza sulle donne
  EveryOne Group. La “partita dell'antirazzismo” continuerà anche nel 2017
  EveryOne Group. Alluvione in Sierra Leone
  EveryOne Group. A Greta Thunberg il Premio Makwan 2019
  Diritti umani. Morena La Rosa: ogni giorno una nuova sfida
  EveryOne. Decine di giovani “emo” assassinati dalle brigate sciite in Iraq
  Roberto Malini. Buon Natale, ma...
  Sierra Leone: la società civile chiede più impegno e solidarietà da parte dell’Unione europea
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.1%
NO
 25.9%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy