Domenica , 08 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
La legge 40 dopo la decisione della Corte europea dei diritti dell'uomo 
Intervista a Filomena Gallo a cura di Patrizia Garofalo
Filomena Gallo. È Segretario dell
Filomena Gallo. È Segretario dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica 
17 Febbraio 2013
 

Filomena, ti ho visto su Rai News e ho avuto la sensazione netta che il giornalista fosse molto poco al corrente sull’andamento dei fatti che ha accompagnato il corso della legge 40. In effetti i temi eticamente sensibili sono sempre più relegati a settori di conoscenza e condotti dalle persone interessate alla specificità della problematica. Dovrebbero invece essere e qualificare la nostra cultura etica tanto blaterata in nome della libertà di pensiero. Comunque, il ricorso fatto dal nostro governo è stato respinto…

In realtà è stato dichiarato inammissibile, quindi non è stata fissata nessuna udienza dinanzi alla Grande Camera della Corte EDU per esaminare il caso Costa – Pavan. Il rigetto del reclamo presentato determina che la sentenza dello scorso agosto è definitiva dal giorno 11 febbraio 2013. Le motivazioni di inammissibilità non sono state ancora rese note in sede europea, e non è detto che saranno rese note, ma ipotizziamo che il Governo abbia affrontato nel ricorso eccezioni procedurali che di fatto erano state già affrontate dai giudici della Corte e rigettate all'unanimità.

 

La diagnosi pre-impianto sarà un diritto per i portatori di malattie rare e sarà anche estesa a tutti coloro che non sanno di poterne essere veicolo?

La decisione della Corte EDU sul caso Costa – Pavan determina che anche le coppie fertili portatrici di patologie genetiche trasmissibili possano accedere alla fecondazione medicalmente assistita per poter effettuare indagini cliniche diagnostiche sull’embrione prima del trasferimento in utero.

Attualmente possono chiedere questa indagine solo le coppie infertili poiché hanno il requisiti richiesti dalla legge 40 per accedere alla PMA.

 

Per attuare la sentenza bisognerà formulare una nuova legge, con relativo iter di approvazione? Che tempi potranno esserci? E, soprattutto, ritieni esista una volontà di adeguamento al pronunciamento dell’Unione Europea?

Appena sarà insediato, il Parlamento ha all’ordine del giorno l’adeguamento della legge 40 alla Carta EDU. Significa che dovrà essere cancellato con altra legge il divieto di accesso alla PMA per le coppie fertili portatrici di patologie genetiche. Il comitato dei ministri deve vigilare sull’esecuzione della decisione. Ma nel contempo i cittadini italiani possono chiedere, attivando le giurisdizioni italiane, la diretta applicazione della decisione della Corte EDU.

 

E per la fecondazione eterologa?

Siamo in attesa delle decisioni dei giudici italiani. Lo scorso 22 maggio la Corte Costituzionale ha già chiarito che la cancellazione del divieto di eterologa non crea vuoto normativo.

 

Credo che la dicotomia tra il negare le analisi preimpianto e il poter scegliere l’aborto terapeutico una volta accertata la malattia sia stata fino ad oggi l'aspetto più 'doloroso' di questa legge. Una violenza aggiuntiva a chi sperava e credeva di poter avere un figlio... Mi sbaglio?

In realtà il vero problema è la disparità di trattamento tra coppie infertili e fertili nell’accesso ad una diagnosi.

 

Ho ascoltato l’intervento dell'On. Roccella sull’eugenetica, e poi l’ho letto attentamente; ma cosa vuol dire? Cosa c’entra la diagnosi preimpianto con un ritorno alla selezione della razza?

Diagnosi preimpianto e selezione eugenica della razza sono imparagonabili. Le parole della Roccella sono strumentali a fare polemica, laddove invece bisognerebbe semplicemente accettare in scienza e coscienza la decisione della Corte Edu.

 

È proprio di oggi il “no” alla trascrizione del matrimonio dell’On. Concia in Italia, è continuo da parte dell’Europa il richiamo e la condanna all’Italia per la condizione delle carceri, Monti parla di libertà di coscienza ma nomina tra i suoi ministri un medico fiero oppositore del caso doloroso di Beppino Englaro… Dove stiamo andando?

Stiamo perdendo lo stato di democrazia del nostro paese. Uno stato paternalista che impone la sua visione a tutti viola i diritti delle persone, vecchi e nuovi.

 

Patrizia Garofalo


Articoli correlati

  Fecondazione assistita. Vittoria radicale e nonviolenta dell'Associazione Luca Coscioni
  Procreazione medicalmente assistita. Come complicare le cose... complicate
  “Tra scienza, etica e diritto”
  Simona Maggiorelli. Legge 40: Risarcimento anni
  Filomena Gallo. Staminali: ambiguità nelle misure del Governo
  Radicali Milano. Convegno: Bielorussia, prigione a cielo aperto
  Associazione Luca Coscioni. Noi militanti “da marciapiede” vietato ai disabili
  È Filomena Gallo la nuova segretaria dell'Associazione Luca Coscioni
  “Una legge su gravidanza per altri per combattere sfruttamento garantendo diritti e libertà”
  Fecondazione, sentenza Corte Costituzionale su legge 40. Vittoria dei malati, fine della discriminazione
  Filomena Gallo. Quota 15.000 per eutanasia legale
  Filomena Gallo in copertina su D di Repubblica
  Left: Cosa c’è dietro alla crociata contro le unioni civili che andrà in scena al Family day
  Sergio Rovasio, Enzo Cucco. Libera convivenza
  Filomena Gallo e Marcello Crivellini. Valutato mediocre il nostro sistema sanitario
  “Laiche intese”: A Orvieto, il X congresso dell’Associazione Luca Coscioni
  Legge 40 fecondazione. Chiusura politica a Castellana Grotte (Ba)?
  A tre anni dalla legge 40: ripartiamo dalle linee guida
  Sanità. Audizione Sacconi in Senato
  Procreazione. Ministro Turco adotta nuove lineee guida. Associazione Coscioni: speriamo eliminino le proibizioni
  Fecondazione. Divieto di eterologa contrario alla giurisprudenza europea, mozione al Senato
  Nobel Medicina a Robert Edwards
  Fecondazione eterologa. Il Parlamento rimetta mano alla legge 40
  Legge 40. Dopo 8 anni di sentenze anche il Parlamento faccia la sua parte
  Simona Borgatti. L'ignoranza è molto prolifica
  Legge 40: ancora una sentenza per cancellare una legge ingiusta e contro il diritto alla salute
  Marco Cappato. Lettera aperta al Presidente del Consiglio dei Ministri Romano Prodi
  Incontro con Prodi. Bioetica, fine vita e droghe: uscire dall'immobilismo
  Turismo sanitario. In Spagna anche per la diagnosi preimpianto per salvare i fratellini malati
  Procreazione assistita e sottosegretaria Roccella. Suburra di regime
  Legge 40: più che di riflettere c'è bisogno di agire!
  Legge 40: interpretazioni scorrette del ministro della salute. È necessario riscriverla!
  Riforma legge 40. Al ministro Turco appuntamento a settembre
  Legge 40. Bene l'appello delle associazioni dei pazienti sterili per la revisione delle linee guida
  Legge fecondazione assistita. Subito le linee guida!
  Legge 40 fecondazione assistita. Le linee guida già scadute... Il ministro della salute le vuole fare o che?
  Associazione Luca Coscioni. Fecondazione: inviata lettera a Napolitano
  Ministro della Salute... del Governo o dei cittadini?
  Simona Borgatti. Il miracolo delle P.A.V. (Primipare Attempate Vip)
  Legge 40 a due anni dal referendum. Questa sera a Milano
  Legge 40: basta con i finanziamenti alla ricerca per il congelamento degli ovociti
  Legge 40, linee guida vietano diagnosi preimpianto: è polemica
  Simona Borgatti. Vi presento Lisa Corva, già “giornalista finto glam”
  Simona Borgatti. Il mondo delle aspiranti madri
  Marco Cappato. Ministro Turco ultima chiamata
  Linee guida legge 40. Cancellata l'illegalità ma permangono vari problemi
  Relazione annuale legge 40: il Parlamento la metta subito in calendario
  Turismo procreativo. Lo stato italiano delega la sanità all'estero
  Legge fecondazione assistita. Subito le nuove linee guida. Interpellanza
  Mozione su legge 40 presentata ieri al Sento
  Sanità: “Incontriamoci per affrontare insieme Nomenclatore, legge 40/04, nomine Asl”
  Procreazione assistita. L'oblio della sottosegretaria sulle linee guida
  Roma, 8 aprile: Convegno “Staminali e fecondazione assistita”
  Filomena Gallo. Embrioni: “Intervenga il Governo”
  Primo Mastrantoni. Legge 40: un'infamia
  Legge 40 - caso Cutolo. Discriminazione nei confronti di tutte le coppie non sterili e non fertili non sottoposte al 41 bis
  Corte costituzionale boccia la legge 40 che ha condannato per 5 anni le donne a parti a rischio
  Filomena Gallo: TAR Veneto annulla deli­be­ra regionale su età accesso eterologa
  Associazione Coscioni. Petizione al Parlamento
  Il diritto di provare ad avere un figlio
  8 marzo. Donne si appellano a Ministro Turco su linee guida legge 40
  Associazioni pazienti sterili e Associazione Luca Coscioni scrivono una lettera aperta al Ministro Livia Turco
  “Subito un referendum interno al Partito democratico sulla Legge 40”
  Legge 40. Attenzione ai facili entusiasmi!
  Valter Vecellio. L’interrogazione: 34mila enti che non dovrebbero esistere
  Fecondazione. Subi­to linee guida e cam­pa­gna infor­mativa su dona­zio­ne gameti
  Diagnosi preimpianto e legge 40 illegittima?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy