Venerdì , 17 Settembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Milano. “Radicali per Sant’Ambrogio” sigillano il cantiere
Il mosaico che raffigura i Martiri Nabore e Felice (foto Gian Luca Margheriti)
Il mosaico che raffigura i Martiri Nabore e Felice (foto Gian Luca Margheriti) 
20 Agosto 2008
 

Ieri sera alle 19:30, dopo un’ora dai fax di preavviso inviati al Prefetto, al Questore, al Sindaco, al Presidente della Provincia e al Presidente della Regione Lombardia, i “Radicali per Sant’Ambrogio” hanno simbolicamente sigillato gli ingressi del cantiere dove pare sia prevista a settembre la ripresa dei lavori per dare spazio a 500 automobili, in 5 piani sottoterra, a ridosso della Basilica di S. Ambrogio, dopo lo “sfratto esecutivo” delle sepolture dei martiri della cristianità dal cimitero paleocristiano ad martyres.

Alle 22 i radicali sono stati identificati dagli agenti della P.S. usciti dalla caserma “Annarumma” che si affaccia sulla Piazza S. Ambrogio e successivamente dalla Digos che ha copiato i testi di tutti i cartelli esposti. C’è stato un dialogo molto cordiale fino alle 22:30. I sigilli simbolici non sono stati rimossi dalla Polizia di Stato.

 

Lucio Bertè, radicale, architetto, ex Consigliere regionale della Lombardia e Portavoce dei “Radicali per Sant’Ambrogio”, ha dichiarato:

«In attesa di un provvedimento di vero e proprio ‘sequestro giudiziale’ del cantiere e dell’area già sottoposta allo scavo archeologico, abbiamo compiuto un primo passo ‘giudizioso’ per evitare che sia violata per sempre la natura storicamente sacra di quel sito. Da radicale nonviolento gandhiano difendo la memoria e l’attualità del messaggio di grande dignità umana rappresentato da chi ha inteso affermare la propria libertà di coscienza e con essa il diritto alla libertà di espressione, non solo religiosa e non solo la propria, affrontando per questo la tortura e la morte.

«Sono certo che la loro testimonianza nonviolenta, di forza e di mitezza, è quella che alla fine ha con-vinto l’imperatore Costantino a promulgare proprio da Milano l’Editto del 313 d.C., che proclamava la libertà religiosa e di fatto rinunciava, per il suo tempo, ad una religione di Stato.

«Coloro che governano Milano, la Lombardia, l’Italia si rendono conto di cosa sia in gioco?

«L’azione nonviolenta dei cittadini, la disobbedienza civile a difesa di un valore indisponibile per qualsiasi Amministrazione, serva di aiuto alla riflessione di chi ha il tempo e il potere per cambiare decisioni scellerate e volgari, benché legali. Ai sovrintendenti che giudicano il valore di un luogo dal “valore” dei reperti e dei manufatti, ai presunti saggi che anche di recente hanno dato il loro placet al progetto perché ciò che conta è ciò che si vede in superficie e non l’anima che c’è sottoterra, dico che sbagliano e tradiscono la memoria stessa di Ambrogio che riconobbe il valore sacro di quel luogo per le sepolture dei martiri cristiani, ma già luogo di sepoltura per i pagani e forse ancor prima, e per questo decise di costruirvi la Basilica ‘ad martyres’. Egli stesso fece scavare e ritrovò i corpi dei martiri Felice e Nabore, mauretani, soldati dell’Impero romano, che volle accanto a sé nella propria tomba. Se non sapremo riconoscere e rispettare la natura di un sito, considerato sacro da oltre due millenni, sarà persa per il futuro la capacità di aiutarci a capire il senso dell’esistenza umana, individualmente e collettivamente, anche attraverso l’atto dell’abitare la Terra, di generazione in generazione, e del costruire per questo città e paesaggi che nascono dalla conoscenza profonda della natura storica dei luoghi, e dunque in sintonia con il loro spirito».

 

Per arruolarsi con i

Radicali per Sant’Ambrogio”:

luciobert@libero.it – 338 1155520


Articoli correlati

  Milano, Sant'Ambrogio. Niente parcheggio, ma “giardino della memoria”
  Milano. Ci sarà il "Giardino della memoria dei martiri cristiani"
  Milano. Sant'Ambrogio. Altre adesioni dal mondo religioso, mentre i Radicali vigilano sul sito
  Milano/ S.Ambrogio. Il Comune vuol salvare il Cimitero 'ad Martyres'
  Memorie dimenticate, Giornata internazionale della nonviolenza, Anna Politkovskaja...
  Cimitero Ad Martyres di S. Ambrogio. I Radicali chiedono la sospensione del cantiere fino al voto
  Un risarcimento per lo scempio della Darsena!
  «Chi ama Milano si organizzi con i Radicali»
  Don Andrea Gallo a difesa del Cimitero paleocristiano di S. Ambrogio
  Radicali per Sant'Ambrogio. Lucio Bertè in digiuno per dialogo con Sandro Bondi
  Stop ai lavori per il parcheggio di S. Ambrogio
  Milano. Successo dell’incatenamento alla basilica di S. Ambrogio
  Milano. Il radicale Lucio Bertè rende omaggio alle vittime della Shoah nel cimitero “ad Martyres”
  Milano, Radicali per Sant'Ambrogio. “Gabbato lo santo” ancor prima della sua festa
  Lucio Bertè. Milano Sant'Ambrogio. Formigoni d'estate, Formigoni d'autunno...
  Per la libertà religiosa e per la parità di tutte le confessioni nel diritto all'informazione
  Chiesa Ortodossa greca per Cimitero ad Martyres di S. Ambrogio
  Milano. “Proposta indecente”. Cercasi consigliere “liberale” per servizio a democrazia
  La liberazione di Milano, un mese dopo
  In difesa del Cimitero paleocristiano ad Martyres di S. Ambrogio
  Milano. Radicali per Sant’Ambrogio
  Radicali per Sant’Ambrogio. “Appello del Venerdì Santo”
  Milano. Lucio Bertè ancora incatenato a S. Ambrogio
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy