Martedì , 27 Settembre 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alessandra Borsetti Venier: Gianni Dorigo presenta “Multisala” alla Barbagianna
Gianni Dorigo:
Gianni Dorigo: 'Rosso', part. 
06 Settembre 2009
 

Sabato 12 settembre dalle 17:00 si inaugura con un intervento critico di Sonia Zampini la mostra “Multisala” che conclude per quest’anno la XVIII Rassegna “Incontri d’Arte 2009” da me curata. Con alcune opere create apposta da Gianni Dorigo, un testo di Roberto R. Corsi e le poesie di Liliana Ugolini è stato realizzato il libro-opera A nera, il primo della collana “Voyelles: omaggio a Rimbaud” ideata da Alessandra Borsetti Venier per Morgana Edizioni. Liliana Ugolini e Vincenzo Lauria eseguiranno una lettura a due voci di alcuni brani scelti. Dopo la cena, la serata si chiuderà con la proiezione del film La Cosa da un altro Mondo del 1951 per la regia di Howard Hawks (1896-1977), un film classico del genere horror fantascientifico. La sceneggiatura è basata sul racconto breve Chi va là? (Who goes there?) di John W. Campbell.


Per questa mostra Gianni Dorigo ha creato un percorso tutto dedicato al suo amore per il cinema, cui ha voluto offrire un appassionato omaggio con gli strumenti che gli sono propri, coniugando gestualità informali, contaminazioni New-Dada e allusioni alla Pop-Art. Sono esposte oltre sessanta opere prodotte dal 1999 a oggi, alcune delle quali inedite. Si tratta di collages dipinti, realizzati scomponendo il singolo manifesto per poi ricomporne liberamente i vari frammenti secondo molteplici possibilità combinatorie, senza però tradire l’icona di partenza costituita dal film cui il manifesto appartiene. Un viaggio per immagini con una forte componente narrativa per una ricatalogazione tutta personale del cinema, attraverso un allestimento nei vari generi espressi con i linguaggi culturali dei paesi di provenienza.

Del 1999 Dorigo presenta Piccola storia del cinema, un’installazione di circa quaranta piccoli oggetti di forma irregolare, ognuno dedicato a un film, realizzata per lo spazio d’arte Minimum di Firenze insieme a un libro d’artista con un racconto di Alessandra Bruni (n. 15 della collana Minimum, Morgana Edizioni).

 

Alcune opere provengono dalla mostra Cinemascope presentata alla galleria Il Ponte nel 2001, accompagnata da un catalogo con una poesia di Vincenzo Mollica e due testi di Claudio Carabba e Omar Calabrese che scrive: «Dorigo ridipinge manifesti - che non sono più gli stessi - come soggetti di ‘quadri da cavalletto’, e li reinvesta, aggiungendo magari scrittura a combinandoli in composizioni come se si trattasse di natura in posa. E così, paradossalmente, compie un’operazione concettuale, proprio mentre esibisce, al contrario del concettuale, la mano autrice dell’artefatto e del virtuosismo tecnico. Il cammino segnalato all’inizio, che partiva dalla pittura, e lentamente ma inesorabilmente conduceva alla pubblicità e alla sua affissione, si volge all’indietro. La pubblicità torna verso la pittura, riscopre le sue origini antiche e ormai cancellate».

Del 2006 vengono esposte alcune grandi opere portate in mostra al Palazzo Ducale di Castelnovo ne’ Monti (RE) a cura di Luca Beatrice con il titolo Il Fiore e il Serpente. L’immagine della donna nel manifesto della cinematografia orientale. Nella presentazione del catalogo Luca Beatrice scrive: «Le pellicole estremorientali che seducono la fantasia pittorica di Gianni Dorigo sono lo specchio di un’innocenza che la nostra civiltà occidentale ha definitivamente perduto. Non esiste ancora la tipica declinazione corpo = merce, ma si rintraccia invece un inno alla bellezza e all’innocenza che non ha legami con la realtà ma con il mito, non con il presente ma con le antiche tradizioni storiche. Dorigo artista di atmosfere coglie il sentire erotico di queste immagini e le trasfigura nel fascino immortale della pittura. Una sorta di ritorno alle origini, apoteosi del tempo sospeso, fine calligrafismo che non descrive ma racconta storie lontane, di ieri come di domani».

Nel 2009 Dorigo realizza le immagini del numero 9 della rivista Antipodi a cura di Alessandra Borsetti Venier: 16 lavori dedicati al cinema americano, horror, fantascientifico, noir, dagli anni Venti agli anni Ottanta. Alla Barbagianna verrà presentata la serie completa di 30 opere.


La mostra resterà aperta dal 12 settembre al 31 ottobre 2009.

 

Gianni Dorigo è nato a Ferrara nel 1953 e dal 1968 vive a Firenze. Al suo attivo ha più di 30 mostre personali; la prima, nel 1974, è stata presentata da Antonio Bueno. Hanno scritto di lui, fra gli altri, Lara Vinca Masini, Eugenio Miccini, Tommaso Paloscia, Claudio Cerritelli, Omar Calabrese, Luca Beatrice, Martina Corgnati. Dal 1980 è insegnante e responsabile del corso di Visual Design presso l’Accademia d’Arte e Design “Leonetto Cappiello” a Firenze. www.giannidorigo.comwww.saatchi-gallery.co.uk/yourgallery

 

Come si arriva: La Barbagianna è situata a 500 metri sulle colline di Pontassieve. Da Firenze Sud, seguire l’indicazione per Pontassieve e percorrere la via di Rosano oppure la via Aretina. Arrivati alla rotonda di Pontassieve, proseguire a sinistra verso nord e il sottopassaggio della ferrovia. Seguire le indicazioni per la Pievevecchia e per la Fattoria di Grignano. Dopo la pescaia sulla Sieve, percorrere la via di Grignano sulla collina per circa 4 km. Arrivati al secondo cancello della Fattoria di Grignano, prendere la strada sterrata che, di fronte, dopo circa 100 metri, fra due cipressi, entra nel bosco. C’è anche un cartello. Si consiglia di parcheggiare sulla strada comunale e fare una passeggiata per circa 700 metri.

Il calendario potrebbe subire variazioni per cause metereologiche. Consigliamo di contattarci per eventuali aggiornamenti.

  

Orari: tutte le mostre sono visitabili su appuntamento. Per ulteriori informazioni 335 6676218


La Barbagianna: una casa per l’arte contemporanea Via di Grignano 24, 50065 Pontassieve (Fi)

Associazione MultiMedia Borgo Albizi 26, 50122 Firenze - Tel. 055 244739

Morgana Edizioni Via dei Baldovini 4, 50126 Firenze - Tel. 055 6811728 - info@morganaedizioni.it - www.morganaedizioni.it


Articoli correlati

  Oggetto LIBERo. Il libro d'artista in Italia tra produzione e conservazione. Morgana Edizioni Firenze.
  Alessandra Borsetti Venier: Il Pianeta Poesia è a Firenze
  Alessandra Borsetti Venier. Angela Chiti con i suoi “Passi sospesi”
  Alessandra Borsetti Venier. La Bohème, commentata da Stravinsky a primavera
  Alessandra Borsetti Venier. “Babbo cos’è il mondo?”
  Alessandra Borsetti Venier: Angela Chiti “a occhi chiusi”
  Alessandra Borsetti Venier: L’artista Pippa Bacca è stata uccisa
  Alessandra Borsetti Venier: I “Nevrotici metropolitani” di Metzler ad Assisi
  Alessandra Borsetti Venier: a Firenze “Voci lontane, voci sorelle” VI Festival internazionale di poesia
  Alessandra Borsetti Venier: Il Ritratto d’ignoto di Antonello da Messina a Firenze? (Parte seconda)
  Alessandra Borsetti Venier: Arte ambientale, la Fattoria di Celle di Giuliano Gori.
  Alessandra Borsetti Venier: Achtung... l’arte potrebbe essere una trappola
  Alessandra Borsetti Venier: L’editoria italiana e il boom del romanzo
  Alessandra Borsetti Venier: A Firenze riapre “Villa Romana” fondata da Max Klinger nel 1905
  Alessandra Borsetti Venier: Adriana Dadà e le “Barsane”
  Alessandra Borsetti Venier: Poggiali Berlinghieri in mostra a Firenze con i suoi paradossali “Audioritratti”
  Alessandra Borsetti Venier: Carla Cerati in mostra a Firenze per “Ottobre mese della salute mentale”.
  Laura Trevini Bellini: Ancora su Vanessa Beecroft. Galleria Minini, Brescia
  Alessandra Borsetti Venier. Bei ricordi di Natale
  Alessandra Borsetti Venier: Come raccontare la realtà indicibile?
  Alessandra Borsetti Venier: “Kufia, canto per la Palestina”
  Gey Pin Ang: Il canto del cammino, winter never came spring already arrived
  Alessandra Borsetti Venier: Metzler e i suoi “Nevrotici Metropolitani”
  Emigrazione-notizie. E la sua difesa degli attivisti per la pace a Gaza
  Lorenzo Mari: "Aiuterebbe". Poeti sotto la neve 8
  Alessandra Borsetti Venier: Firenze notte per finestra sola. Foto di sfuggita - 1
  Alessandra Borsetti Venier: Magis poesie opere e racconti dedicati a Maestre e Maestri
  Alessandra Borsetti Venier: Le "palle" di Natale.
  Alessandra Borsetti Venier: Arte ambientale, il "Muro di Baj" a Pontedera
  Alessandra Borsetti Venier. Sogni d’oro, Natale in similoro
  Alessandra Borsetti Venier: Teatro, comunque. In un libro la storia dei “Chille de la balanza”
  Alessandra Borsetti Venier intervista Deva Wolfram
  Alessandra Borsetti Venier intervista Gillo Dorfles
  Alessandra Borsetti Venier: La Barbagianna inaugura la XVII Rassegna “Incontri d’Arte”
  Doriana Goracci: Riflessioni finita l’epifania… che le bombe non porterà via.
  Alessandra Borsetti Venier intervista Paolo Crepet
  Alessandra Borsetti Venier: ArteMobile da Kassel a Firenze
  Alessandra Borsetti Venier: Vanessa Beecroft a Venezia
  Alessandra Borsetti Venier: L’albero di Natale più bello. (Racconti di Tellusfolio per le feste)
  Doriana Goracci: NO al fascismo militare israeliano. Roma. La Libertà non striscia
  (R)Esistenze il passaggio della staffetta. Donne e Resistenza. Morgana Edizioni Firenze
  Alessandra Borsetti Venier: Donne e resistenza globale
  Liù, mon amour. In viaggio con Giacomo Puccini
  Boicottare i prodotti di Israele finché opera il genocidio? Indagine sull’economia che dirige politica e bombe.
  Federazione Anarchica Italiana: Per la pace, per l'autodeterminazione del popolo palestinese
  Bambine israeliane scrivono sulle bombe per i palestinesi
  Alessandra Borsetti Venier: Il sentimento del sacro nelle Cinque Terre
 
Opere correlate

 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 65.3%
NO
 34.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy