Giovedì , 02 Dicembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Bia Sarasini. Lettera prima del voto
27 Marzo 2010
 

È l’ultimo giorno della mia prima campagna elettorale da candidata: nel Lazio, nel listino di Emma Bonino per Sinistra Ecologia Libertà. Una campagna che mi spinge a dire con più forza di prima che votare per cambiare è necessario. Cambiare la politica, screditata da un intero anno di scandali, rivelazioni, quel mare gelatinoso di melma e fango che si è riversato sul paese e ha invaso le menti e i cuori di noi tutti. Anche noi donne e uomini di sinistra. Ho dedicato quasi tutto il mio tempo in questa campagna a parlare con le persone più sfiduciate, quelle che vedono soprattutto il disastro, che hanno esaurito le risorse della speranza, o che si sentono totalmente estranee, come tante donne e ancor più i giovani. Sono convinta che sollevarsi, dal fango e dalla melma, si può. È vero che scandaloso non è solo il Presidente del consiglio, che la passione per il potere ha contagiato tante aree della sinistra, anche per questo sempre più sfrantumata. Eppure cambiare si può, avviene.

Avviene in Puglia, dove Nichi Vendola ha mostrato che il cambiamento è una pratica, un’esperienza reale, non le promesse fumose di una sinistra sognatrice. L’importante è avere un’idea chiara, per esempio che l’acqua è un bene pubblico, non una risorsa su cui alcuni si possono arricchire. Idee chiare e relazioni forti con i gruppi, gli attivisti, le persone che su questo hanno accumulato esperienza, sapere, vita. Così si possono fare accordi, trascinare altri. Senza perdersi, senza perdere l’anima.

Può avvenire, il cambiamento, qui nel Lazio, con una candidata presidente come Emma Bonino. Conosco Emma da molto tempo, ci siamo incontrate su battaglie comuni anche se abbiamo esperienze e storie diverse. So bene della diffidenza nei suoi confronti di tanti e tante di sinistra. Io so che ci si può fidare di lei, leale come in politica è raro vedere, soprattutto quando si è abituati a pensare che “superiori ragioni” possano giustificare tutto, anche tradimenti e voltafaccia. Non solo: legalità, trasparenza sono gli indispensabili mattoni di base per ridare senso a una politica, a una democrazia sempre più opaca per i cittadini. Un piccolo segno di cambiamento è anche che in un gruppo che scommette sul futuro, come Sinistra Ecologia Libertà, sia possibile candidare una donna come me, femminista, mai coinvolta finora nella politica istituzionale. È una scommessa in cui ho fiducia, ci sono donne (soprattutto) e uomini che ne sono garanzia e speranza. A cominciare dalla scelta di Emma Bonino ad autocandidarsi, una spinta ad accettare questa sfida, questa donna che non si è mai detta femminista ma che ha sempre portato nella politica la cura e l’attenzione di una donna.

I cambiamenti non succedono da soli. Bisogna fortemente volerli, agire con la determinazione necessaria per renderli possibile. Nessuno può aprirci la strada al cambiamento se non noi stessi. Per questo è indispensabile votare, nel Lazio, come altrove. Non per liberarci da Berlusconi, non solo, in fondo è un obiettivo necessario ma limitato: per cambiare la politica.

Perché è grande il dramma dell’Italia. Di fronte un uomo che vuole tutto il potere per sé, come in democrazia non è possibile, non c’è opposizione, i partiti non ci sono più, non hanno più nessuna forza. La lotta è condotta dai media. Il più grande evento della campagna elettorale di opposizione, “Raiperunanotte”, è totalmente mediatico. Per fortuna, certo. Eppure grande è il rischio di sentirsi pubblico, senza responsabilità, spettatori passivi di una scena che non ci riguarda. Senza vedere che è in gioco la propria vita. Non si può avere il potere di cambiare la qualità e le sorti del proprio lavoro – operaio, precario, autonomo, clandestino – se non si agisce insieme, in prima persona. Singoli e singole che hanno a cuore il proprio destino.

A poche ore dal voto spero che non ci siano più dubbi che è necessario votare. Silvio Berlusconi userà ogni minuto disponibile per ripetere le sue menzogne. Diciamo di no, raccontiamo la nostra, di storia. Andiamo a votare, per costruire un’altra vita.

 

Bia Sarasini

 

 

Bia Sarasini (foto), giornalista, ha scritto e condotto programmi di informazione e cultura per Radiotre. Per sei anni è stata la direttrice di Noidonne. Oggi è free-lance e consulente, scrive tra l’altro per il SecoloXIX, il quotidiano di Genova, la città dove è nata. È redattrice della rivista web DeA donne e altri.


Articoli correlati

  Elezioni regionali/ Arezzo. La vergogna e l'illegalità nella presentazione delle liste
  Il Commissariamento della Sanità della Regione Lombardia
  Legalità! legalità! legalità! Io sto con Emma
  Francesco Poirè. Manifesti abusivi: un barlume di legalità nelle tenebre di queste elezioni regionali
  Gianni Somigli. Gli estremisti del cavillo
  Marco Cappato: “Formigoni fuorilegge sulla sanità lombarda”
  Luigi Fioravanti. Pecunia non olet
  Radicali. Il Tar Lombardia rinvia al 5 ottobre l’udienza su liste Formigoni
  Torino, davanti al CORECOM. Radicali: subito on line i dati sulle presenze dei partiti in tv
  Marco Cappato. “Presenteremo ricorso ricorso contro candidatura Formigoni”
  Emma Bonino candidata governatrice della Regione Lazio
  Quando una mano lava l'altra: sarebbero stati ineleggibili i consiglieri regionali Pozzi (Pdl) e Costanzo (Pd)
  Sondrio. Miracolo del Pdl: in quattro giorni più di 1.000 firme per le regionali
  Marco Cappato. A Roma la sinistra fa la voce grossa. A Milano ratifica il quarto mandato a Formigoni
  Autocertificazione sottoscrittori liste elettorali
  Elezioni regionali fuori legge. I Radicali non mollano
  PD Sondrio. “Pendolari Km zero”. 15 anni di governo Formigoni per treni disastrosi
  Appello di Pia Locatelli del PSI ai Radicali lombardi
  Valter Vecellio. La situazione. Ecco a voi Diego Sabatinelli, il violento aggressore…
  240 immigrati in sciopero della fame
  Per la verità sulla guerra in Iraq e per il “cambio” in Lombardia
  Marco Cappato. Essenziale il collegamento fra la Valtellina, la Lombardia e l’Europa
  Mario Staderini e Marco Cappato. “Cari Socialisti, per le regionali facciamo una coalizione autonoma con anche i Verdi”
  Emma Bonino. Poche ore per farcela
  Elezioni regionali in Toscana
  Blitz radicale in Cattolica contro la tv fuorilegge
  Incontro (annullato) con Antonio Di Pietro. A Morbegno Sabato 13 febbraio
  Oggi a Torino PD davanti alla Prefettura, presidio a Sondrio domattina, martedì assemblea dei Radicali a Roma
  Milano. Regionali: Tra Azione Cattolica e Comunione e Liberazione c’è la Lista Bonino-Pannella
  Valter Vecellio. La situazione. Arroganza (e debolezza) delle gerarchie vaticane
  Primo Mastrantoni. Berlusconi e le tasse ridotte
  Emma Bonino. La nostra battaglia è solo all'inizio di un'esperienza politica nuova
  Mario Staderini. Le tribune elettorali fanno più paura dei talk show
  Regione Campania. “Agiremo in tutte le sedi legali nazionali e internazionali per l'affermazione della legalità”
  Milano. Nuova sede per l'iniziativa politica dei radicali
  Elezioni, democrazia, riforme. Intervista di Mario Staderini all'Agenzia “Fuoritutto”
  Domenicani in difesa dello Stato democratico e di diritto
  PD. Primo appuntamento per la campagna elettorale di Angelo Costanzo a Morbegno
  Valter Vecellio. È arrivato Mandrake
  Lo scontro
  Sondrio. I candidati della lista “Bonino Pannella” alle regionali di primavera
  Elezioni Toscana. Lista Bonino-Pannella ricorre Tar Toscana
  Cappato candidato a governatore della Lombardia in alternativa a Formigoni e Penati
  Maurizio Bolognetti. Elezioni regionali fuori legge
  RadicaliMilano. Presto al via raccolta firma per presentazione lista Bonino-Pannella in Lombardia
  Gaspare Serra. Gli “impresentabili”…
  Vincenzo Donvito. Legalità: diritti dei cittadini e diritti dei politici
  Sondrio. Esclusa la Lista Bonino Pannella per insufficienza di firme. Il PDL nel Guinness dei Primati
  Francesco Pullia. “Questione cattolica” o non piuttosto “questione clericale”?
  Primo Mastrantoni. Nucleare. Il Governo approva i criteri ma non individua i siti
  Radicali. La democrazia italiana interrompa il tentativo sovversivo ed eversivo in atto da parte di Silvio Berlusconi
  Marino Badiale, Massimo Bontempelli. Lettera dal fondo dello sfacelo
  Emma Bonino: «Le mie condizioni per l'alleanza»
  Francesco Poirè. Alcuni elettori sono più cittadini di altri
  Presidente Formigoni e Consiglio regionale ABUSIVI!
  Lista Bonino Pannella: sabato tavolo in piazza a Chiavenna
  Fotoarchivio. REGIONE ABUSIVA!
  Milano. Prossimi appuntamenti Radicali
  Peppe Sini. Una dichiarazione di voto
  Ouattara Gaoussou. Quando gli immigrati chiedono legalità
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy